Lanciò acido, 17 anni di carcere

| Un teppista londinese e altri sette complici di una gang di Hackney, condannati a decine di anni di carcere per una rissa davanti a una discoteca nel maggio scorso. La polizia: "Abbiamo tolto dalle strade uomini violenti e pericolosi"

+ Miei preferiti

Huseyin Onel, 24 anni, aveva lanciato acido sul viso di alcuni frequentatori di un club privato urlando slogan omofobi. E ora sconterà 17 anni di carcere. Lui e i suoi complici avevano cercato di colpire un gruppo di ragazzi che stavano cercando di difendere un giovane appena aggredito dalla gang. Tutto era nato in seguito a una rissa nata nel sobborgo di Hackney nei dintorni di un locale. Un uomo era stato aggredito e picchiato con violenza bestiale da 9 persone, tra cui Onel. Anche un altro ragazzo era stato picchiato dopo aver iniziato a filmare l'attacco e una seconda rissa era scoppiata subito dopo. Mentre lo scontro si intensificava, Onel aveva preso una bottiglia da una delle auto e spruzzato acido contro il gruppo di giovani che tentava di difendersi. I criminali erano poi saliti su tre macchine e infine fuggiti dalla carneficina urlando insulti omofobici e gridando di “controllare Hackney”.

La seconda vittima, che ha filmato l'attacco, ha avuto un’orbita fratturata e ustioni all’occhio. Un'altra persona ha avuto ustioni alla bocca dopo l'attacco di acido, avvenuto il 5 maggio dell'anno scorso. Sette uomini sono condannati per un totale di quasi 60 anni per una serie di gravissimi reati. Onel è stato condannato a 17 anni più tre anni di sorveglianza speciale per l’uso di una sostanza nociva. Gli altri dovranno scontare nove anni ciascuno per gli stessi reati. sostanza nociva e tre anni per disordine violento, che dureranno tutti contemporaneamente.

L'agente investigativo David Leitner, della Central East Command Unit, ha detto: "Sette uomini violenti e pericolosi sono stati tolti dalle strade di Londra e ora trascorreranno un lungo periodo in prigione. Il livello di violenza usato in questo attacco è davvero scioccanti. ”Un gruppo di persone che si divertivano sono state investite da un'ondata di violenza sostenuta e implacabile, compreso l'uso di una sostanza corrosiva, perché hanno agito come buoni samaritani per aiutare un uomo a subire un assalto feroce. La vittima che per prima è stata attaccata dal gruppo non fu mai rintracciata, ma spero che lui, e tutti coloro che sono stati attaccati da questo gruppo violento di individui, si consoleranno del fatto che questo gruppo è stato condannato e resterà in carcere per anni”.

Europa
Junker si congeda a Strasburgo
Junker si congeda a Strasburgo
Il presidente uscente della Commissione Europea ringrazia i colleghi, si dice soddisfatto per il lavoro svolto e ribadisce il suo attaccamento al progetto europeo
Chi di Brexit ferisce…
Chi di Brexit ferisce…
divorzio tra Unione Europea e Regno Unito non ce l’ha ancora nessuno. Sicuramente aumenteranno i disguidi per chi dovrà viaggiare da e per le isole britanniche e anche per chi vive da espatriato
Polonia, al rogo i libri di Harry Potter
Polonia, al rogo i libri di Harry Potter
Un’associazione religiosa ha deciso di bruciare pubblicamente libri considerati blasfemi e sacrileghi: oltre a quelli del maghetto, anche Hello Kitty
Brexit, terzo no alla May
Brexit, terzo no alla May
Bocciato definitivamente l’accordo raggiunto fra la premier e l’UE. Lo spettro del “no deal” e la probabilità che la UK sia costretta a partecipare alle elezioni europee
Nizza blindata per Xi Jinping
Nizza blindata per Xi Jinping
Il presidente cinese atterrato in Francia, dove ha in programma un incontro a Monaco con Alberto II e una cena con il presidente Macron
Londra in piazza: cancellate la Brexit
Londra in piazza: cancellate la Brexit
Un milione di persone, 4,2 quelle che hanno firmato la petizione online per chiedere la revoca dell’articolo 50 o un nuovo referendum. Freddo il commento di Downing Street
Toglieteci tutto, ma non la carta igienica
Toglieteci tutto, ma non la carta igienica
In UK è iniziata la caccia al doppio velo, che con la Brexit rischia di sparire visto che la quasi totalità di carta igienica utilizzata in UK arriva dall’Europa
Macron: sulla Tav non ho tempo da perdere
Macron: sulla Tav non ho tempo da perdere
A poche ore dal bilaterale con il premier Conte, il presidente francese liquida la faccenda con poche battute al vetriolo
Brexit, boom di firme per restare in UE
Brexit, boom di firme per restare in UE
Il sito del Parlamento in tilt: nel giro di poche ore raccolte quasi un milione e mezzo di firme per chiedere la revoca dell’articolo 50
Troppo violenta, Londra si svuota
Troppo violenta, Londra si svuota
La comunità somala, fra le più colpite, ha iniziato a rimandare i propri figli in patria