L'arcivescovo di Cracovia contro i gay

| Parole pensatissime, che paragonano la comunità LGBT ad un’epidemia di peste peggiore di comunismo e nazismo messi insieme

+ Miei preferiti
Lo sdegno e l’imbarazzo stanno attraversando l’Europa, per le pesanti parole di Marek Jedraszewski, arcivescovo di Cracovia e fra i massimi esponenti della conferenza episcopale polacca. Nel corso di diversi interventi pubblici, mentre si celebra l’insurrezione di Varsavia che avrebbe portato alla distruzione della capitale per ordine di Hitler, l’alto prelato polacco ha paragonato la comunità LGBT come “un’epidemia di peste” i cui effetti sulla società potrebbero essere peggiori di nazismo e comunismo messi insieme.

Parole forti e dure, che in qualche modo anticipano l’accesa campagna elettorale in vista delle elezioni legislative del prossimo 13 ottobre, che facilmente sarà fra i temi caldi del programma elettorale dei sovranisti di “PiS”, alleati in Europa alla Lega di Salvini.

“Non esiste più un’epidemia e una piaga rossa comunista, ma ne sta nascendo una nuova, quella della cultura LGBT e delle bandiere arcobaleno, una minaccia bolscevica per i valori e la solidità sociale e familiare della Polonia”, ha spiegato Jedraszewski, classe 1949, in carica dall’8 dicembre 2016.

L’esortazione dell’arcivescovo è di “difendere contro la nuova minaccia il diritto alla vita e alla dignità di un uomo e una donna, gli unici deputati a costruire una famiglia e mettere al mondo dei figli”.

Immediate le reazioni delle associazioni LGBT polacche, che per voce di Bartosz Staszewski hanno protestando, indicando “L’atmosfera di pogrom che la Chiesa cattolica e il PiS stanno creando in Polonia: in passato il capro espiatorio di ogni male del mondo erano gli ebrei, oggi sono i gay”.

Europa
Biden avverte Putin: gli dirò quello che voglio tenga a mente
Biden avverte Putin: gli dirò quello che voglio tenga a mente
L’obiettivo della prima trasferta oltreoceano è rinsaldare i legami atlantici con gli alleati europei, e avvisare il capo del Cremlino: vogliamo esservi amici, ma non esagerate o ne ci saranno conseguenze pesanti
La pandemia e il fascino del potere assoluto
La pandemia e il fascino del potere assoluto
I leader europei hanno conquistato una maggiore autorità decisionale durante la lunga emergenza sanitaria. E pochi hanno “piani di uscita” per restituirla
Chernobyl torna a fare paura
Chernobyl torna a fare paura
Secondo alcuni scienziati il reattore numero 4 esploso nel 1986 darebbe segni di risveglio. Si teme un nuovo disastro
Addio al quartiere a luci rosse di Amsterdam
Addio al quartiere a luci rosse di Amsterdam
La decisione sembra presa: in un punto ancora non meglio precisato dalla città olandese nascerà una sorta di parco di divertimenti per adulti
Al via i lavori per il Green Pass europeo
Al via i lavori per il Green Pass europeo
La speranza è che tutto proceda in modo spedito, anche se ogni Paese membro ha diritto di stabilire le proprie regole di ingresso, e la UE non ha alcun potere in materia
A giugno la missione europea di Biden
A giugno la missione europea di Biden
Nel suo primo viaggio estero da presidente, affronterà tre diversi summit: il G7 nel Regno Unito, poi due incontri a Bruxelles, il primo sulla Nato, il secondo per rinsaldare i rapporti fra Stati Uniti ed Europa
100 giorni di Brexit
100 giorni di Brexit
Sono soprattutto le aziende che prima esportavano con il mercato europeo a pagare le conseguenze più grandi di un accordo che considerano scellerato. E chiedono al Regno Unito e alla UE di tornare intorno ad un tavolo
Parigi sommersa dai rifiuti, la sindaca Hidalgo nella bufera
Parigi sommersa dai rifiuti, la sindaca Hidalgo nella bufera
La prima cittadina al centro di una campagna che oltre a ricordarle le promesse elettorali di una Parigi più verde e pulita, mostrano lo stato di abbandono e sporcizia di quelli che tanti ormai chiamano l’ex Ville Lumière
Il Regno Unito si prepara alle riaperture
Il Regno Unito si prepara alle riaperture
Il ritorno alla normalità inizia il 12 aprile, per proseguire il 17 maggio e il 21 giugno. Ma Downing Street non abbassa la guardia promettendo test antigeni rapidi per tutti 2 volte alla settimana
Brexit, il pasticcio dell’estradizione
Brexit, il pasticcio dell’estradizione
Ben 10 Paesi europei hanno annunciato che rifiuteranno di estradare propri cittadini nel Regno Unito in quanto i trattati sono cambiati. È una delle tante conseguenze della Brexit