"Restituiteci il patriarca di Zhanggong"

| I cinesi del villaggio di Yangchun sono in Olanda per ottenere la restituzione di una stupita che contiene i resti di un monaco di 1000 anni fa. Rubata nel '95, era stata comprata da un collezionista. Che l'ha ceduta a un mercante

+ Miei preferiti

Un gruppo di abitanti di un villaggio cinese accusa un importante collezionista olandese di avere “rubato” una preziosa reliquia buddista e ora ne chiedono la restituzione. In sei hanno raggiunto Amsterdam per presentare un esposto in Tribunale. Si tratta dei resti di un monaco morto mille 1000 anni fa contenuti all’interno di una preziosa statua. Il piccolo villaggio cinese orientale di Yangchun ora pretende che il collezionista olandese Oscar van Overeemm che acquistò nel 1996 la statua rubata del Buddha contenente i resti mummificati del monaco a Hong Kong, sia così "illuminato" da restituirla senza alcun compenso.

"Siamo cresciuti con il culto della statua. Era lì giorno e notte. È il nostro leader spirituale", ha detto il portavoce del villaggio di Yangchun, Lin Wen Qing, poco dopo che gli avvocati hanno concluso  le loro argomentazioni al tribunale distrettuale di Amsterdam. "Per noi, è la cosa più importante riaverla", ha detto Lin, attraverso un interprete. Era uno dei sei abitanti del villaggio venuti da Yangchun per assistere all’udienza. Chiedono ai giudici olandesi di decidere che la statua di Buddha a grandezza umana sia restituita al tempio da dove fu rubata alla fine del 1995. Era venerata da secoli.

Per due decenni la statua, chiamata il patriarca di Zhanggong, è riapparsa nel 2015 quando gli abitanti del villaggio l'hanno riconosciuta tra le opere esposte in una mostra nel museo di storia naturale di Budapest.

Un esame radiografico aveva rivelato la presenza di uno scheletro all'interno del monaco cinese vissuto quasi un millennio fa durante la dinastia cinese dei Song. Gli abitanti del villaggio si sono detti convinti che la statua che Van Overeem ha comprato era il loro protettore. "C'è un legame molto speciale tra gli abitanti del villaggio e la statua", ha detto il loro avvocato Jan Holthuis ai giudici.

Van Overeem ha ribadito in tribunale di non avere più la statua, che ha detto di averla scambiata con un collezionista cinese nel 2015. "Ho scambiato la statua in una transazione. Sono stato felice di sapere che sarebbe tornato in Cina", ha detto van Overeem alla corte, aggiungendo di non conoscere l'identità del collezionista con cui ha fatto lo scambio. Ha respinto le affermazioni di Holthuis, secondo cui era in realtà un commerciante d'arte cinese, e ha acquistato la statua a Hong Kong nel 1996 - una destinazione nota per i manufatti rubati. "Sono un architetto e un appassionato collezionista. Ma non sono un commerciante", ha detto van Overeem. Sentenza il 12 dicembre.

Europa
Il declino di Tsipras
Il declino di Tsipras
L’uomo che ha guidato la Grecia attraverso la peggiore crisi della propria storia sconfitto alle elezioni: al suo posto Kyriakos Mitsotakis, che promette un rilancio del paese
Deutsche Bank, tagli per 18mila dipendenti
Deutsche Bank, tagli per 18mila dipendenti
Il colosso bancario tedesco ha annunciato un imponente e drastico piano di ristrutturazione. Dismessi investimenti a rischio
Ex ministro norvegese condannato per abusi
Ex ministro norvegese condannato per abusi
Avrebbe approfittato della sua carica politica per pretendere prestazioni sessuali da tre richiedenti asilo
Angela trema
Angela trema
Al secondo episodio nel giro di pochi giorni, una misteriosa “grande potenza europea” avrebbe fatto scattare i servizi segreti per scoprire di cosa soffre la Merkel
TAV: il CDA di Telt autorizza i bandi di gara
TAV: il CDA di Telt autorizza i bandi di gara
Riunito a Parigi, il consiglio di amministrazione del Tunnel Lyon-Turin ha dato il via alle procedure di gara per gli appalti. Confermata dalla coordinatrice UE il corposo finanziamento
Lancio di piatti e urla, polizia in casa di Boris Johnson
Lancio di piatti e urla, polizia in casa di Boris Johnson
Furibonda lite tra il leader dei Tory, aspirante premier, e la compagna Carrie. La vicina registra tutto. Lei urla: "Fuori dalla mia casa", tuona lei. "Non me ne vado e stai lontana dal mio pc". La polizia: "Si sono sono calmati, tutto ok"
Vuoi il visto? Paga 200 sterline
Vuoi il visto? Paga 200 sterline
L'Indipendent rivela lo scandalo per i visti, la cui gestesione è stata affidata dal governo a società private come la Steria francese. Aspiranti costretti a lunghi trasferimenti e a pagare "per evitare code e burocrazia"
Kate contro Rose, ormai è una telenovela
Kate contro Rose, ormai è una telenovela
I tabloid inglesi non mollano la presa: la coppia più amata è in crisi a causa di Rose Hanbury, ex modella ed ex amica di Kate. I consiglieri reali avrebbe consigliato alla presunta rivale di "non dire nulla ai media"
tremano i Windsor'>E' crisi tra Kate e William
tremano i Windsor
Etremano i Windsor' class='article_img2'>
L'ex modella ed ex amica della duchessa di Cambridge, Rose Hanbury, 35 anni, avrebbe stregato il cuore di William. Tabloid scatenati ma Buckingham Palace per ora tace. Lei s'è tolta la fede nuziale. E Kate la caccia
Il leader Tory 'pippava' cocaina
Il leader Tory
La strampalata confessione di Michael Gove, aspirante erede della May alla guida dei conservatori inglesi. Un libro rivela che ne faceva usa ancora nel 2016 ma lui ammette solo episodi del passato. Le reazioni: "Danneggia il partito"