Risate sugli spalti per la morte di Sala: arrestati

| Due tifosi del Southampton in cella dopo avere simulato con le mani un volo aereo durante la partita con il Cardiff. Duro commento della società: "Fatto inaccettabile"

+ Miei preferiti

In Italia viene perfino derisa dai tifosi (e non solo) Anna Frank, morta adolescente ad Auschiwitz dopo avere lasciato in eredità al mondo il suo prezioso diario, e non succede quasi nulla, se non qualche isolata protesta. Nel Regno Unito, per fortuna loro, è diverso. Due tifosi del Southampton sono stati arrestati dalla polizia dopo deriso la morte del calciatore del Cardiff City Emiliano Sala, durante una partita tra le due squadre. I filmati, pubblicati sui social media dopo che la partita mostrano due uomini sorridenti che simulano, con le mani, un volo aereo, nella prima partita di Cardiff giocata da quando è stato trovato il corpo di Sala.

Il calciatore, che aveva firmato per Cardiff City ma non aveva ancora giocato una partita per il suo nuovo club, è morto dopo che il mese scorso il suo aereo si è inabissato nel canale della Manica. Anche il pilota David Ibbotson si presume morto, anche se il suo corpo non è stato ancora recuperato.

"Il club continuerà a lavorare con la polizia dell'Hampshire per identificare le persone che si ritiene abbiano compiuto gesti indecenti nei confronti dei tifosi di Cardiff", ha aggiunto il club, secondo l'Agence France-Presse.

"Un comportamento del genere non ha posto nel nostro gioco e non sarà tollerato a St Mary's. Il club prenderà una posizione estremamente ferma contro chiunque sia coinvolto e intende vietare i tifosi identificati".

Prima della partita, un minuto di silenzio era stato osservato da giocatori e tifosi di entrambe le squadre allo stadio St Mary di Southampton. Cardiff alla fine ha vinto la partita per 2-1.

Ma l'incidente mette comunque sotto i riflettori il triste comportamento dei tifosi inglesi, in una stagione che a volte è stata segnata da canti offensivi e dalla violenza dei tifosi. Gli arresti sono stati effettuati dopo gli scontri tra tifosi in un'altra partita di sabato, tra Watford ed Everton, confermato dalla polizia.

Nel mese di dicembre, il Chelsea ha definito alcuni dei suoi sostenitori “vergogna del club”: avevano cantato canzoni antisemite durante una partita in Ungheria, filmati anche mentre insultavano il giocatore del Manchester City Raheem Sterling, con offese razziali. Uno, identificato, è stato arrestato e licenziato da dove lavorava.

Europa
Junker si congeda a Strasburgo
Junker si congeda a Strasburgo
Il presidente uscente della Commissione Europea ringrazia i colleghi, si dice soddisfatto per il lavoro svolto e ribadisce il suo attaccamento al progetto europeo
Chi di Brexit ferisce…
Chi di Brexit ferisce…
divorzio tra Unione Europea e Regno Unito non ce l’ha ancora nessuno. Sicuramente aumenteranno i disguidi per chi dovrà viaggiare da e per le isole britanniche e anche per chi vive da espatriato
Polonia, al rogo i libri di Harry Potter
Polonia, al rogo i libri di Harry Potter
Un’associazione religiosa ha deciso di bruciare pubblicamente libri considerati blasfemi e sacrileghi: oltre a quelli del maghetto, anche Hello Kitty
Brexit, terzo no alla May
Brexit, terzo no alla May
Bocciato definitivamente l’accordo raggiunto fra la premier e l’UE. Lo spettro del “no deal” e la probabilità che la UK sia costretta a partecipare alle elezioni europee
Nizza blindata per Xi Jinping
Nizza blindata per Xi Jinping
Il presidente cinese atterrato in Francia, dove ha in programma un incontro a Monaco con Alberto II e una cena con il presidente Macron
Londra in piazza: cancellate la Brexit
Londra in piazza: cancellate la Brexit
Un milione di persone, 4,2 quelle che hanno firmato la petizione online per chiedere la revoca dell’articolo 50 o un nuovo referendum. Freddo il commento di Downing Street
Toglieteci tutto, ma non la carta igienica
Toglieteci tutto, ma non la carta igienica
In UK è iniziata la caccia al doppio velo, che con la Brexit rischia di sparire visto che la quasi totalità di carta igienica utilizzata in UK arriva dall’Europa
Macron: sulla Tav non ho tempo da perdere
Macron: sulla Tav non ho tempo da perdere
A poche ore dal bilaterale con il premier Conte, il presidente francese liquida la faccenda con poche battute al vetriolo
Brexit, boom di firme per restare in UE
Brexit, boom di firme per restare in UE
Il sito del Parlamento in tilt: nel giro di poche ore raccolte quasi un milione e mezzo di firme per chiedere la revoca dell’articolo 50
Troppo violenta, Londra si svuota
Troppo violenta, Londra si svuota
La comunità somala, fra le più colpite, ha iniziato a rimandare i propri figli in patria