Tacque sui preti pedofili, prelato condannato

| Sei mesi di carcere per l'arcivescovo di Lione Philippe Barbarin, avrebbe nascosto gli abusi perpetrati da un sacerdote durante i campi scout degli Anni'70 e '80

+ Miei preferiti
L'arcivescovo di Lione e cardinale Philippe Barbarin, 68 anni, è stato condannato a 6 mesi di prigione con la condizionale per mancata denuncia di abusi sessuali su minori perpetrati negli anni '70 e '80 durante i campi scout da padre Bernard Preynat. La sentenza è stata pronunciata dal tribunale di Lione. Il cardinale Philippe Barbarin è stato perseguito dal tribunale maschile per non aver denunciato i reati sessuali ed è stato condannato a 6 mesi di carcere con la sospensione condizionale della pena. Il Prelato non era presente in tribunale per la sentenza. I suoi avvocati hanno annunciato che si appelleranno alla decisione. Al termine dei dibattiti, la Procuratore Charlotte Trabut non aveva chiesto alcuna punizione all'Arcivescovo o ai cinque ex membri della diocesi che gli sono stati processati con lui, pur garantendo la sua imparzialità: "la Procura della Repubblica non si oppone alle parti civili, né sostiene i morsi degli imputati". Si tratta di una posizione delicata da mantenere dopo le testimonianze, crude e commoventi, consegnate al bar da ex scout che sono stati all'origine del caso. Ma questo è in linea con l'opinione della procura, che aveva chiuso una prima indagine nel 2016 senza ulteriori azioni. Gli altri sei imputati sono stati condannati a tre anni di carcere e a una multa di 45.000 euro. Gli altri membri della diocesi di Lione coinvolti non sono stati condannati. Sostenuti dall'associazione delle vittime "La Parole libérée", nove uomini hanno accusato padre Bernard Preynat di averne abusato - fatti per i quali non è stato ancora processato - prima di sporgere denuncia contro coloro che non hanno detto nulla sulle azioni del sacerdote. In assenza di procedimento penale, nel 2017 hanno avviato una procedura di citazione diretta, che ha garantito loro un processo per la prima volta da quando il caso è stato rivelato alla fine del 2015.

   

Europa
Biden avverte Putin: gli dirò quello che voglio tenga a mente
Biden avverte Putin: gli dirò quello che voglio tenga a mente
L’obiettivo della prima trasferta oltreoceano è rinsaldare i legami atlantici con gli alleati europei, e avvisare il capo del Cremlino: vogliamo esservi amici, ma non esagerate o ne ci saranno conseguenze pesanti
La pandemia e il fascino del potere assoluto
La pandemia e il fascino del potere assoluto
I leader europei hanno conquistato una maggiore autorità decisionale durante la lunga emergenza sanitaria. E pochi hanno “piani di uscita” per restituirla
Chernobyl torna a fare paura
Chernobyl torna a fare paura
Secondo alcuni scienziati il reattore numero 4 esploso nel 1986 darebbe segni di risveglio. Si teme un nuovo disastro
Addio al quartiere a luci rosse di Amsterdam
Addio al quartiere a luci rosse di Amsterdam
La decisione sembra presa: in un punto ancora non meglio precisato dalla città olandese nascerà una sorta di parco di divertimenti per adulti
Al via i lavori per il Green Pass europeo
Al via i lavori per il Green Pass europeo
La speranza è che tutto proceda in modo spedito, anche se ogni Paese membro ha diritto di stabilire le proprie regole di ingresso, e la UE non ha alcun potere in materia
A giugno la missione europea di Biden
A giugno la missione europea di Biden
Nel suo primo viaggio estero da presidente, affronterà tre diversi summit: il G7 nel Regno Unito, poi due incontri a Bruxelles, il primo sulla Nato, il secondo per rinsaldare i rapporti fra Stati Uniti ed Europa
100 giorni di Brexit
100 giorni di Brexit
Sono soprattutto le aziende che prima esportavano con il mercato europeo a pagare le conseguenze più grandi di un accordo che considerano scellerato. E chiedono al Regno Unito e alla UE di tornare intorno ad un tavolo
Parigi sommersa dai rifiuti, la sindaca Hidalgo nella bufera
Parigi sommersa dai rifiuti, la sindaca Hidalgo nella bufera
La prima cittadina al centro di una campagna che oltre a ricordarle le promesse elettorali di una Parigi più verde e pulita, mostrano lo stato di abbandono e sporcizia di quelli che tanti ormai chiamano l’ex Ville Lumière
Il Regno Unito si prepara alle riaperture
Il Regno Unito si prepara alle riaperture
Il ritorno alla normalità inizia il 12 aprile, per proseguire il 17 maggio e il 21 giugno. Ma Downing Street non abbassa la guardia promettendo test antigeni rapidi per tutti 2 volte alla settimana
Brexit, il pasticcio dell’estradizione
Brexit, il pasticcio dell’estradizione
Ben 10 Paesi europei hanno annunciato che rifiuteranno di estradare propri cittadini nel Regno Unito in quanto i trattati sono cambiati. È una delle tante conseguenze della Brexit