Tacque sui preti pedofili, prelato condannato

| Sei mesi di carcere per l'arcivescovo di Lione Philippe Barbarin, avrebbe nascosto gli abusi perpetrati da un sacerdote durante i campi scout degli Anni'70 e '80

+ Miei preferiti
L'arcivescovo di Lione e cardinale Philippe Barbarin, 68 anni, è stato condannato a 6 mesi di prigione con la condizionale per mancata denuncia di abusi sessuali su minori perpetrati negli anni '70 e '80 durante i campi scout da padre Bernard Preynat. La sentenza è stata pronunciata dal tribunale di Lione. Il cardinale Philippe Barbarin è stato perseguito dal tribunale maschile per non aver denunciato i reati sessuali ed è stato condannato a 6 mesi di carcere con la sospensione condizionale della pena. Il Prelato non era presente in tribunale per la sentenza. I suoi avvocati hanno annunciato che si appelleranno alla decisione. Al termine dei dibattiti, la Procuratore Charlotte Trabut non aveva chiesto alcuna punizione all'Arcivescovo o ai cinque ex membri della diocesi che gli sono stati processati con lui, pur garantendo la sua imparzialità: "la Procura della Repubblica non si oppone alle parti civili, né sostiene i morsi degli imputati". Si tratta di una posizione delicata da mantenere dopo le testimonianze, crude e commoventi, consegnate al bar da ex scout che sono stati all'origine del caso. Ma questo è in linea con l'opinione della procura, che aveva chiuso una prima indagine nel 2016 senza ulteriori azioni. Gli altri sei imputati sono stati condannati a tre anni di carcere e a una multa di 45.000 euro. Gli altri membri della diocesi di Lione coinvolti non sono stati condannati. Sostenuti dall'associazione delle vittime "La Parole libérée", nove uomini hanno accusato padre Bernard Preynat di averne abusato - fatti per i quali non è stato ancora processato - prima di sporgere denuncia contro coloro che non hanno detto nulla sulle azioni del sacerdote. In assenza di procedimento penale, nel 2017 hanno avviato una procedura di citazione diretta, che ha garantito loro un processo per la prima volta da quando il caso è stato rivelato alla fine del 2015.

   

Europa
Parigi sommersa dai rifiuti, la sindaca Hidalgo nella bufera
Parigi sommersa dai rifiuti, la sindaca Hidalgo nella bufera
La prima cittadina al centro di una campagna che oltre a ricordarle le promesse elettorali di una Parigi più verde e pulita, mostrano lo stato di abbandono e sporcizia di quelli che tanti ormai chiamano l’ex Ville Lumière
Il Regno Unito si prepara alle riaperture
Il Regno Unito si prepara alle riaperture
Il ritorno alla normalità inizia il 12 aprile, per proseguire il 17 maggio e il 21 giugno. Ma Downing Street non abbassa la guardia promettendo test antigeni rapidi per tutti 2 volte alla settimana
Brexit, il pasticcio dell’estradizione
Brexit, il pasticcio dell’estradizione
Ben 10 Paesi europei hanno annunciato che rifiuteranno di estradare propri cittadini nel Regno Unito in quanto i trattati sono cambiati. È una delle tante conseguenze della Brexit
Boris Johnson propone i pub solo ai vaccinati
Boris Johnson propone i pub solo ai vaccinati
Un’idea durata solo poche ore, tempo di essere tempestato da insulti e proteste da cittadini, gestori, esercenti e associazioni di categoria. Il Regno Unito anche alle prese con un’aspra battaglia per i vaccini con la UE
La crisi della Gran Bretagna, partner inaffidabile
La crisi della Gran Bretagna, partner inaffidabile
La confusa gestione della pandemia, i continui strappi alle regole della Brexit, le accuse dei Sussex e il caso della giovane uccisa da agente di polizia stanno trascinando l’ex “Cool Britannia” verso la scarsa considerazione internazionale
UE, la rivolta dei vaccini
UE, la rivolta dei vaccini
L’Austria annuncia che non farà più affidamento sulla UE, scegliendo di collaborare con Israele per i vaccini di seconda generazione
L’isola di «Mediterraneo» è covid-free
L’isola di «Mediterraneo» è covid-free
I 1500 abitanti di Kastellorizo sono stati vaccinati: è il primo comune europeo e la decisione fa parte di una strategia del governo per rendere sicuri i luoghi turistici
Il più imponente sequestro di droga mai avvenuto in Europa
Il più imponente sequestro di droga mai avvenuto in Europa
Agendo in stretta collaborazione, la polizia in Germania e Belgio hanno messo a segno un sequestro record di cocaina arrivata in Europa via nave, nascosta in due container diversi. Il valore sul mercato è pari a diversi milioni di euro
Due mesi di Brexit
Due mesi di Brexit
Il governo di Boris Johnson sembra minimizzare i problemi di intere categorie a rischio, assicurando che fra 10 anni l’economia del Regno Unito sarà florida. Esperti e addetti ai lavori replicano: fra meno di cinque non esisterà più nulla
Bruxelles, Londra e la guerra dei vaccini
Bruxelles, Londra e la guerra dei vaccini
La UE ha chiesto una perquisizione dei sito produttivo AstraZeneca per capire se i ritardi siano dovuti a problemi interni o se invece più dosi del previsto siano state inviate oltremanica