Toglieteci tutto, ma non la carta igienica

| In UK è iniziata la caccia al doppio velo, che con la Brexit rischia di sparire visto che la quasi totalità di carta igienica utilizzata in UK arriva dall’Europa

+ Miei preferiti
Un accordo, un nuovo referendum o il baratro del “no deal”? Sulla Brexit tutti gli scenari sono ancora possibili, ma se a Westminster le teste dure continueranno a incaponirsi, per i sudditi di Sua Maestà si prospettano tempo duri.

Fra le difficoltà già elencate da tempo i rischi di caos nei voli da e per l’Europa, il ritocco delle tariffe telefoniche, la carenza di medicinali e del cibo, o comunque un aumento dovuto alle nuove tassazioni, il crollo del mercato immobiliare e del potere d’acquisto della sterlina, le code alle frontiere per i controlli. Ma uno degli incubi peggiori non è per i formaggi francesi, la moda o i cibi italiani, niente da fare: gli inglesi hanno il terrore di restare senza carta igienica. 

Siccome buona parte di quella consumata nel Regno Unito arriva dalla UE, migliaia di inglesi ammassano i ripostigli di carta igienica, grosso modo come stanno facendo aziende specializzate che da mesi riempiono interi capannoni di doppio velo che non irrita. Un calcolo approssimativo parla di 3,5 milioni di rotoli messi via per i tempi bui, che sembrano tanti ma divisi per i sudditi di sua Maestà fanno qualche strappo a testa di cui andar gelosi. Da lì in poi ognuno sarà costretto ad arrangiarsi come meglio può.

Europa
Brexit: the final countdown
Brexit: the final countdown
Il capo delegazione europeo Barnier è giunto a Londra per un fine settimana decisivo: ad attenderlo qualche spiraglio di buona volontà, ma posizioni ancora molto rigide
Effetto Biden: Johnson pronto a scendere a patti con la UE
Effetto Biden: Johnson pronto a scendere a patti con la UE
Impaurito dal cambio di marcia della politica americana, il premier inglese sa di non avere più una spalla forte come Trump per continuare a battere i pugni con Bruxelles
Jonhson: prepariamoci al No Deal
Jonhson: prepariamoci al No Deal
L’annuncio del premier britannico sembra voler mettere la parola fine alle estenuanti trattative sul dopo Brexit. Ma da Londra e Bruxelles filtra comunque l’idea di poter arrivare ad un compromesso
Brexit, nervi sempre più tesi
Brexit, nervi sempre più tesi
Le posizione di Londra e Bruxelles non segnano passi in avanti, e dalle due sponde partono accuse reciproche. A rimetterci di più, conti alla mano, sarebbe il Regno Unito
Brexit, segnali di distensione
Brexit, segnali di distensione
Una videochiamata fra Boris Johnson e Ursula von der Layen riaccende le speranze di un divorzio non traumatico. Ma andando al sodo tutto è ancora da definire, e il tempo stringe
Brexit, la posta in gioco è sempre più alta
Brexit, la posta in gioco è sempre più alta
Martedì prossimo a Bruxelles è in programma uno degli ultimi appuntamenti possibili per raggiungere un accordo. Ad averne maggiormente bisogno è il Regno Unito, che però continua a fare i capricci
Germania, il vento dell’antisemitismo
Germania, il vento dell’antisemitismo
Centinaia di episodi, in un preoccupante crescendo di violenza, elencati in un rapporto dettagliato. La preoccupazione del governo e della comunità ebraica
La Gran Bretagna ad un passo dal baratro
La Gran Bretagna ad un passo dal baratro
Il muro contro muro con Bruxelles e le provocazioni di Boris Johnson stanno preparando il terreno della Brexit ad un clamoroso finale senza accordo. I rischi sono carenza di cibo, medicinali, recessione e isolamento internazionale
Brexit, l’ultimatum di Johnson
Brexit, l’ultimatum di Johnson
Un accordo entro il 15 ottobre, o nessun accordo: BoJo alza la posta e detta il calendario, ma secondo molti sta bluffando, per strappare un’intesa dell’ultimo minuto da rivendicare come vittoria politica
Brexit, lo strappo della Germania
Brexit, lo strappo della Germania
Nessun passo avanti nelle trattative e un premier che “non sa cosa siano”, hanno convinto la delegazione tedesca ad abbandonare i tavoli su cui si tenta di arrivare ad un compromesso fra Bruxelles e Londra