Annullato l’assalto all’Area 51

| Il timore di un “disastro umanitario” per via delle temperature e le difficoltà logistiche (ma forse più per i consigli dell’FBI), hanno indotto gli organizzatori a spostarsi a Las Vegas, lasciando in pace i militari

+ Miei preferiti
Contrordine ragazzi, non se ne fa nulla. Nel luglio scorso, un runner australiano aveva annunciato quasi per scherzo di voler “conquistare” la famigerata “Area 51”, la base militare americana coperta da una cortina invalicabile di segretezza, ma poco dopo la situazione era diventata imbarazzante, con almeno un milione di persone che avevano preso la sparata come un invito e promettevano di presentarsi nel deserto del Nevada puntuali il prossimo 20 settembre, con l’idea di andare a vedere cosa c’è al di là dei cancelli, al grido di “They cant’ stop all of us”, non possono fermarci tutti. Erano seguiti avvisi del ministero della difesa americano, che aveva invitato a non scherzare col fuoco, pena conseguenze molto pesanti. Ma nulla, il milione di persone erano diventati due e i giorni passavano inesorabili, avvicinandosi pericolosamente alla data dell’invasione. Addirittura, alla marcia di coloro che pretendevano di “vedere gli alieni”, si era aggiunto l’Alienstorck, un festival musical-artistico, come va di moda oggi, già ribattezzato il “Coachella dei complottisti”.

Ma tutti gli eventi in programma, dal raduno al festival, sono stati annullati. Ufficialmente per questioni logistiche, perché sarebbe diventato difficile e complicato dare riparo e ristoro centinaia di migliaia di persone nel mezzo di un deserto dove il clima è implacabile. In realtà, secondo alcune voci, a riportare verso miti consigli gli organizzatori ci sarebbe stata una visita poco cordiale dell’FBI, dettaglio che avrebbe convinto a spostare la voglia di far festa al “Las Vegas Events Center”, dove non manca nulla, a parte gli alieni.

Articoli correlati
Galleria fotografica
Annullato l’assalto all’Area 51 - immagine 1
Annullato l’assalto all’Area 51 - immagine 2
Eventi
I tesori nascosti del Museo Alfa Romeo
I tesori nascosti del Museo Alfa Romeo
L’esposizione di Arese riapre al pubblico per i 110 anni del Marchio offrendo per la prima volta la possibilità di accedere ai depositi che ospitano la Collezione nascosta, un tesoro fatto di 150 auto, motori, modelli e molto altro
GB, i pub non riapriranno prima di Natale
GB, i pub non riapriranno prima di Natale
L’ipotesi, ventilata da un ministro, ha gettato nello sconforto l’industria della birra e le decine di migliaia di locali in tutto il Paese. “È il colpo di grazia dopo la Brexit”
Gumball 3000: nessuna regola
Gumball 3000: nessuna regola
È la gara più folle del pianeta, affollata di Vip e ricconi perché promette adrenalina a mille e lussi di varia natura. Da poco è partita l’edizione numero 21: da Mykonos a Ibiza, 4800 km su strade aperte al traffico
La morte di Diana diventa attrazione di un parco
La morte di Diana diventa attrazione di un parco
Il “National Enquirer Live!”, aperto da pochi giorni in Tennessee, promette di far rivivere gli ultimi istanti di vita della Principessa, ma anche di fare due passi sulla scena del crimine di O.J. Simpson e di altri casi di cronaca
Salone del Libro di Torino, la rivoluzione dolce-amara
Salone del Libro di Torino, la rivoluzione dolce-amara
Così è stata definita dagli organizzatori, che sperano di aver messo da parte un anno difficile. A complicare il via della 32esima edizione la polemica sovranista
Salone del Libro, vigilia fra defezioni e appelli
Salone del Libro, vigilia fra defezioni e appelli
A poche ore dal via della 32esima edizione del “Salone Internazionale del Libro di Torino”, si accende la polemica per la presenza di una casa editrice sovranista
Annullato Woodstock 50
Annullato Woodstock 50
L’evento che avrebbe dovuto celebrare il mezzo secolo del concerto che santificò la “Summer of Love” è stato cancellato. Ma l’organizzatore non è d’accordo
Welcome, 2019
Welcome, 2019
Una selezione degli eventi più importanti dell’anno che sta arrivando
Milano, al via la «Beethoven Summer»
Milano, al via la «Beethoven Summer»
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi ospita il grande pianista russo Alexander Romanovsky per “Imperatore”, l’ultimo e monumentale concerto per pianoforte e orchestra del più celebre compositore tedesco
Il cinema in pole position
Il cinema in pole position
A luglio, il “tempio della velocità” ospita il “Drive-in Monza in Autodromo”: tre weekend di grande cinema per un’estate “american-style”