Milano, al via la «Beethoven Summer»

| Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi ospita il grande pianista russo Alexander Romanovsky per “Imperatore”, l’ultimo e monumentale concerto per pianoforte e orchestra del più celebre compositore tedesco

+ Miei preferiti
Al via la “Beethoven Summer”, l’iniziativa estiva dell’Orchestra Sinfonica di Milano “Giuseppe Verdi” in nove appuntamenti durante i quali le Nove Sinfonie e i Cinque Concerti per Pianoforte e Orchestra convivono in una programmazione che rende omaggio al compositore tedesco, nel 250° anniversario della nascita. Ospite d’onore, un solista di fama internazionale come Alexander Romanovsky.

Mercoledì 1° luglio e giovedì 2 luglio all’Auditorium di Milano (e venerdì 3 luglio sul palco antistante il Teatro Sociale di Lecco) il grande pianista russo eseguirà il Quinto Concerto per pianoforte e orchestra in Mi bemolle maggiore op. 73, “Imperatore”.

È l’ultimo, più monumentale e celebre dei Concerti per pianoforte e orchestra di Beethoven. Scritto tra il 1809 e il 1810 e dedicato all’arciduca Rodolfo Giovanni d’Asburgo-Lorena, nacque tra i tumulti dei cannoni in una Vienna minacciata dall’invasione delle truppe napoleoniche. Si percepisce l’impronta bellica evocata dalla minacciosa presenza dell’artiglieria francese alle porte della capitale asburgica - tuttavia, come in una sorta “stacco” epocale - nel secondo movimento Beethoven propone un’atmosfera più raccolta, una sorta di ripiego meditativo, in contrasto con la marzialità del primo e del terzo movimento. La prima esecuzione fu a Lipsia il 28 Novembre 1811, con Friedrich Schneider al pianoforte.

“Il genio di Beethoven sta nel conciliare un fortissimo movimento dell’animo con una costruzione architettonica incredibile, nel ricondurre le emozioni alla perfezione della forma.” Queste le parole di Romanovsky su Beethoven, parole che valgono per tutto il suo repertorio, ma in particolare, forse, per il Quinto Concerto per Pianoforte e Orchestra, capolavoro assoluto in cui la maestosità della forma si concilia perfettamente con un carico emotivo ancora insuperato nell’ambito della forma concertistica.

Una scelta, quella d’inaugurare la Beethoven Summer con l’”Imperatore” che simboleggia l’urgenza da parte de “laVerdi” di tornare a fare musica dal vivo, di ricominciare a far risuonare di musica l’Auditorium di Milano, collaborando con uno dei più grandi pianisti della scena internazionale. Un ritorno che riassume in sé tutta la voglia di suonare che l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi possiede, sempre nel rispetto delle norme di sicurezza e col vivo desiderio di tutelare pubblico e Professori d’orchestra, felici di tornare a offrire la grande musica alla città di Milano.

Biglietti: balconata e galleria € 15, platea € 20.

Galleria fotografica
Milano, al via la «Beethoven Summer» - immagine 1
Milano, al via la «Beethoven Summer» - immagine 2
Milano, al via la «Beethoven Summer» - immagine 3
Milano, al via la «Beethoven Summer» - immagine 4
Eventi
I tesori nascosti del Museo Alfa Romeo
I tesori nascosti del Museo Alfa Romeo
L’esposizione di Arese riapre al pubblico per i 110 anni del Marchio offrendo per la prima volta la possibilità di accedere ai depositi che ospitano la Collezione nascosta, un tesoro fatto di 150 auto, motori, modelli e molto altro
GB, i pub non riapriranno prima di Natale
GB, i pub non riapriranno prima di Natale
L’ipotesi, ventilata da un ministro, ha gettato nello sconforto l’industria della birra e le decine di migliaia di locali in tutto il Paese. “È il colpo di grazia dopo la Brexit”
Gumball 3000: nessuna regola
Gumball 3000: nessuna regola
È la gara più folle del pianeta, affollata di Vip e ricconi perché promette adrenalina a mille e lussi di varia natura. Da poco è partita l’edizione numero 21: da Mykonos a Ibiza, 4800 km su strade aperte al traffico
La morte di Diana diventa attrazione di un parco
La morte di Diana diventa attrazione di un parco
Il “National Enquirer Live!”, aperto da pochi giorni in Tennessee, promette di far rivivere gli ultimi istanti di vita della Principessa, ma anche di fare due passi sulla scena del crimine di O.J. Simpson e di altri casi di cronaca
Salone del Libro di Torino, la rivoluzione dolce-amara
Salone del Libro di Torino, la rivoluzione dolce-amara
Così è stata definita dagli organizzatori, che sperano di aver messo da parte un anno difficile. A complicare il via della 32esima edizione la polemica sovranista
Salone del Libro, vigilia fra defezioni e appelli
Salone del Libro, vigilia fra defezioni e appelli
A poche ore dal via della 32esima edizione del “Salone Internazionale del Libro di Torino”, si accende la polemica per la presenza di una casa editrice sovranista
Annullato Woodstock 50
Annullato Woodstock 50
L’evento che avrebbe dovuto celebrare il mezzo secolo del concerto che santificò la “Summer of Love” è stato cancellato. Ma l’organizzatore non è d’accordo
Welcome, 2019
Welcome, 2019
Una selezione degli eventi più importanti dell’anno che sta arrivando
Il cinema in pole position
Il cinema in pole position
A luglio, il “tempio della velocità” ospita il “Drive-in Monza in Autodromo”: tre weekend di grande cinema per un’estate “american-style”
Le migliori foto dell’anno
Le migliori foto dell’anno
Annunciati i vincitori delle diverse categorie del prestigioso “Sony World Photography Awards 2020”