Addio al Victoria’s Secret Fashion Show

| Era nato nel 1995, diventando uno degli spettacoli più seguiti del pianeta, animato dalle top model più belle. Decisivi la crisi del brand e il calo di spettatori

+ Miei preferiti
Dopo 24 anni passati a far sognare il mondo e aumentare le vendite di collirio, una delle più attese e invidiate passerelle del mondo della moda si arrende. È notizia che circola in queste ore la decisione di annullare l’edizione 2019 del “Victoria’s Secret Fashion Show”, il più incredibile e sexy evento che ogni anno trascinava il marchio americano di lingerie sulle più luminose vette del fashion.

A darne candidamente notizia è stata la modella australiana Shanina Shaik durante un’intervista con il Daily Telegraph: “Purtroppo lo show di Victoria’s Secret quest’anno non ci sarà”. Non è ancora chiaro se alla modella sia sfuggita un’indiscrezione, visto che dalla maison non era trapelato nulla, e tantomeno le ragioni dell’annullamento, anche se qualche mese il New York Times aveva anticipato i dubbi che attanagliavano i vertici di Victoria’s Secret, alle prese con una crisi economica dovuta all’assalto di brand più economici e meno impegnativi, amati dalle giovanissime, e all’emorragia di spettatori degli show trasmessi in televisione. Ne aveva parlato apertamente Leslie Wexner, ad del brand: “La moda è un business in movimento continuo, in cui è necessario cambiare per crescere.Tenendo presente tutto ciò, abbiamo deciso di ripensare il tradizionale show: ci stiamo concentrando sullo sviluppo di contenuti entusiasmanti e dinamici e su un nuovo tipo di evento, distribuito ai nostri clienti attraverso piattaforme diverse e nei modi che traghetteranno i confini della moda nell’era digitale globale”.

La storia del Victoria’s Secret Fashion Show inizia nel 1995 all’Hotel Plaza di New York, e fa notizia perché le modelle sfilano in camicia da notte. Quattro anni dopo la prima trasmissione dello spettacolo in televisione cattura 1,5 milioni di spettatori, anche perché le modelle nel frattempo si erano liberate della camicie da notte per adottare pochi centimetri di lingerie sempre più striminzite. Nel tempo, lo spettacolo è cresciuto diventando un evento colossale dai costi proibitivi, animato dalle donne più amate, conosciute e perfette del pianeta: dai 120mila dollari del primo show ai 12 milioni di quello del 2011 sono un indizio sufficiente a capire quanto lo sforzo economico sia diventato un meccanismo insostenibile da rivedere dall’inizio.

La line-up, scorrendo le varie edizioni, è un album di ricordi da tachicardia: fra gli “angeli” hanno sfilato Tyra Banks, Naomi Campbell, Claudia Schiffer, Laetitia Casta, Eva Herzigova, Heidi Klum, Isabeli Fontana, Gisele Bundchen, Adriana Lima, Alessandra Ambrosio, Gigi Hadid, Kendall Jenner e Bella Hadid, ma è un elenco minimo, che non rende neanche l’idea. Nella carriera di una top-model, lo show di Victoria’s Secret è sempre stato un punto d’arrivo, la consacrazione definitiva.

Galleria fotografica
Addio al Victoria’s Secret Fashion Show - immagine 1
Addio al Victoria’s Secret Fashion Show - immagine 2
Addio al Victoria’s Secret Fashion Show - immagine 3
Addio al Victoria’s Secret Fashion Show - immagine 4
Addio al Victoria’s Secret Fashion Show - immagine 5
Addio al Victoria’s Secret Fashion Show - immagine 6
Addio al Victoria’s Secret Fashion Show - immagine 7
Addio al Victoria’s Secret Fashion Show - immagine 8
Fashion
Anna Wintour in quarantena
Anna Wintour in quarantena
Al ritorno dalle sfilate di Milano e Parigi, la celebre direttrice di Vogue si è autoimposta un periodo di quarantena. Insieme a lei anche 30 dipendenti dell’editrice Condé Nast
Lutto nella moda: muore la stilista Sophia Kokosalaki
Lutto nella moda: muore la stilista Sophia Kokosalaki
Aveva collaborato a lungo con Renzo Rosso e si era anche occupata dei costumi per le Olimpiadi di Atene
Rihanna, l'artista donna più ricca del globo
Rihanna, l
Batte Madonna, Celyne Dion e Beyonce. Ma non solo canzoni, merito soprattutto dei suoi investimenti nella moda e dei suoi di lingerie e cosmetici
È morto Jean-Louis David
È morto Jean-Louis David
Grande e visionario hair-stylist francese, aveva creato un impero che qualche anno fa aveva venduto al gruppo americano Frank Provost. Era malato da tempo
D&G, grosso guaio a Chinatown
D&G, grosso guaio a Chinatown
La coppia di stilisti protagonista di un incidente diplomatico: una serie di insulti verso il popolo cinese diventano pubblici e si scatena l’inferno. Loro smentiscono tutto: siamo stati hackerati. Banditi dall'e-commerce, persi 36 milioni
Bella, di nome e di fatto
Bella, di nome e di fatto
Un’equipe di chirurghi plastici ha calcolato per mesi i volti di alcune fra le donne più belle del mondo. Ha vinto Bella Hadid, quella che si avvicina di più alla “sezione aurea”
Teddy Quinlivan, una transgender per Chanel
Teddy Quinlivan, una transgender per Chanel
Un traguardo che sembrava irraggiungibile fino a poco tempo fa, è diventato una svolta decisa del mondo del fashion. I tanti esempi di donne trans che stanno conquistando passerelle e copertine
El Chapo, collezione autunno/inverno
El Chapo, collezione autunno/inverno
Alejandrina, la figlia del narcotrafficante condannato all’ergastolo, ha lanciato una linea di abbigliamento che sfrutta l’immagine del padre. Ma la stessa cosa stava per farla Emma, sua moglie…
Il ritorno del tanga a vista
Il ritorno del tanga a vista
Sembrava una moda dimenticata dal tempo e dagli archivi, invece è uno dei trend più attuali delle passerelle della moda
50, e me ne vanto
50, e me ne vanto
Jennifer Aniston, fresca 50enne, ha posato in topless sulla copertina di un noto settimanale americano, dimostrando un’ottima forma e grande fiducia nel futuro