Bella, di nome e di fatto

| Un’equipe di chirurghi plastici ha calcolato per mesi i volti di alcune fra le donne più belle del mondo. Ha vinto Bella Hadid, quella che si avvicina di più alla “sezione aurea”

+ Miei preferiti
Sulla carta, ma solo su quella, poteva essere una battaglia durissima: le belle donne non mancano davvero, basta un’occhiata in rete o su un qualsiasi rotocalco per avere un sussulto alle coronarie. Da lì in poi tutto diventa una questione di gusti: c’è chi la donna la preferisce alta, magra e slanciata, chi la cerca piccola e magari anche in carne, chi ama le bionde, chi predilige le more oppure le rosse, e chi invece non se la sente di fare distinzioni. Vanno bene tutte.

Ma non è così se alla bellezza si applica la “sezione aurea”, in passato chiamata anche “proporzione divina”: una delle formule matematiche e geometriche più antiche al mondo che nel tempo ha affascinato artisti, musicisti, storici, architetti e psicologi perché indica la perfezione più pura. Una formula che è diventata anche lo standard per misurare bellezza, grazia e armonia, propria di opere come “Bronzi di Riace” o delle perfette sonate al pianoforte di Mozart, e inseguita dai grandi maestri rinascimentali come Raffaello, Michelangelo e Leonardo Da Vinci.

È proprio alla sezione aurea, oggi resa più semplice dai calcoli dei computer, che si è affidato Julian De Silva, uno dei più noti chirurghi plastici di Londra, amato dalle star, dalla nobiltà e dal riccame in cerca di ritocchini. Il medico, a capo di un team di colleghi del “London Center for Advanced Facial Cosmetic & Plastic Surgery”, ha catturato i volti di alcune fra le donne più belle del pianeta, star delle passerelle o dell’industria del cinema e della musica, mettendole a confronto. Il risultato non ha lasciato dubbi: la donna più bella del mondo – nomen omen - è Bella Hadid. Un metro e 75 di altezza, per 55 kg portati in giro insieme a occhi blu e capelli castani che non hanno lasciato scampo nemmeno agli algoritmi. Il suo volto, secondo i calcoli, sfiora la perfezione assoluta con un punteggio che raggiunge il 94,35%. Merito della perfetta simmetria dei vari elementi del suo volto, a cominciare dal mento, che da solo ha raggiunto il 99,7, a pochi decimi dal 100%. A dirla tutta, la Hadid conquista il secondo posto nella misurazione degli occhi, lasciando la piazza d’onore a Scarlett Johansson. Ma Bella ha di che essere soddisfatta, visto che ha superato d’un balzo un elenco imbarazzante: dopo di lei si piazza Beyoncé, con il 92,44, e al terzo Amber Heard con 91,85: seguono a poca distanza Ariana Grande, Kate Moss, Taylor Swift, Cara Delevingne, Natalie Portman e Katy Perry.

Bella Hadid, classe 1996 da Los Angeles, California, è figlia di un’ex modella e di un operatore immobiliare palestinese. Nel 2014 si trasferisce a New York per studiare fotografia, e qualcuno capisce quasi subito che una così non deve stare dietro gli obiettivi, ma davanti. Lo stesso anno firma un contratto con “IMG Models” e debutta alla New York Fashion Week: non la ferma più nessuno. Due anni dopo viene eletta top model dell’anno, e da allora i più prestigiosi marchi di moda se la contendono a forza di contratti milionari. Anche sua sorella, Gigi Hadid, è una delle più apprezzate modelle in circolazione.

Galleria fotografica
Bella, di nome e di fatto - immagine 1
Bella, di nome e di fatto - immagine 2
Bella, di nome e di fatto - immagine 3
Bella, di nome e di fatto - immagine 4
Bella, di nome e di fatto - immagine 5
Bella, di nome e di fatto - immagine 6
Bella, di nome e di fatto - immagine 7
Fashion
Anna Wintour in quarantena
Anna Wintour in quarantena
Al ritorno dalle sfilate di Milano e Parigi, la celebre direttrice di Vogue si è autoimposta un periodo di quarantena. Insieme a lei anche 30 dipendenti dell’editrice Condé Nast
Lutto nella moda: muore la stilista Sophia Kokosalaki
Lutto nella moda: muore la stilista Sophia Kokosalaki
Aveva collaborato a lungo con Renzo Rosso e si era anche occupata dei costumi per le Olimpiadi di Atene
Rihanna, l'artista donna più ricca del globo
Rihanna, l
Batte Madonna, Celyne Dion e Beyonce. Ma non solo canzoni, merito soprattutto dei suoi investimenti nella moda e dei suoi di lingerie e cosmetici
È morto Jean-Louis David
È morto Jean-Louis David
Grande e visionario hair-stylist francese, aveva creato un impero che qualche anno fa aveva venduto al gruppo americano Frank Provost. Era malato da tempo
D&G, grosso guaio a Chinatown
D&G, grosso guaio a Chinatown
La coppia di stilisti protagonista di un incidente diplomatico: una serie di insulti verso il popolo cinese diventano pubblici e si scatena l’inferno. Loro smentiscono tutto: siamo stati hackerati. Banditi dall'e-commerce, persi 36 milioni
La visiera Vuitton, il virus contagia anche la moda
La visiera Vuitton, il virus contagia anche la moda
Il prestigioso marchio francese era fra i pochi a non aver ancora rivolto le proprie attenzioni all’accessorio entrato a fare parte delle vite dell’umanità intera
Teddy Quinlivan, una transgender per Chanel
Teddy Quinlivan, una transgender per Chanel
Un traguardo che sembrava irraggiungibile fino a poco tempo fa, è diventato una svolta decisa del mondo del fashion. I tanti esempi di donne trans che stanno conquistando passerelle e copertine
Addio al Victoria’s Secret Fashion Show
Addio al Victoria’s Secret Fashion Show
Era nato nel 1995, diventando uno degli spettacoli più seguiti del pianeta, animato dalle top model più belle. Decisivi la crisi del brand e il calo di spettatori
El Chapo, collezione autunno/inverno
El Chapo, collezione autunno/inverno
Alejandrina, la figlia del narcotrafficante condannato all’ergastolo, ha lanciato una linea di abbigliamento che sfrutta l’immagine del padre. Ma la stessa cosa stava per farla Emma, sua moglie…
Il ritorno del tanga a vista
Il ritorno del tanga a vista
Sembrava una moda dimenticata dal tempo e dagli archivi, invece è uno dei trend più attuali delle passerelle della moda