I migliori streetfood in gara ad Arezzo

| Dal 6 all’8 marzo prossimi ai Giardini di Campo di Marte torna il miglior cibo di strada, arricchito dal contest “Streetfood TruXelection”

+ Miei preferiti

Prende il nome di “TruXelection” la nuova iniziativa sul cibo di strada di qualità lanciata dall’associazione nazionale “Streetfood” che si svolgerà ai Giardini di Campo di Marte di Arezzo dal 6 all’8 marzo prossimi (le date sono state confermate nonostante una prima riflessione sull’emergenza del Coronavirus, alla fine l’Associazione ha valutato positivo lanciare un segnale di ripresa anche delle normali attività). Si tratta di una rassegna di alcuni tra i migliori cibi di strada di qualità su “truck” che per la prima volta saranno giudicati dagli appassionati per il cibo, ma anche per l’estetica e l’innovazione. In pratica il villaggio dei foodtruck prenderà il via dalle 17 del venerdì 6 marzo fino al sabato e alla domenica dalle 9 alle 24. Ogni appassionato che si avvicinerà oltre a degustare potrà anche votare con un’apposita scheda il miglior food truck secondo i seguenti parametri: design/originalità del mezzo, comunicazione del prodotto, packaging, territorialità, genuinità degli ingredienti, approccio al cliente, rapporto qualità-prezzo. Alla fine dell’evento, chi avrà raggiunto il miglior punteggio assoluto vincerà la prima “TruXelection”.

“Streetfood Italia oggi deve essere strumento per promozione di territori” dichiara Massimiliano Ricciarini - presidente dell’Associazione Streetfood - dopo oltre 15 anni dalla startup a prima organizzazione riconosciuta a livello nazionale con massima visibilità e rintracciabilità sui social e sul web in generale, dopo 11 anni del primo evento di successo al Prato di Arezzo (e 5 anni al Parco Pertini) abbiamo scelto coraggiosamente di organizzare un evento come anteprima del nostro tour 2020 ma con lo scopo anche di riqualificare l’area di Campo di Marte.

Un ricco programma che partirà dal venerdì 6 marzo con musica e attrazioni ludico ricreative per fare da sfondo ai truck presenti con alcuni dei più storici cibi di strada.

Oggi, dopo dodici anni di attività, l’Associazione può vantare numeri importanti per il settore. A partire dagli eventi che negli anni hanno toccato oltre 140 città italiane, portando in degustazione centinaia di cibi di strada italiani e non solo, raggiungendo, si stimano, circa 9 milioni di appassionati negli oltre 460 eventi messi in piedi. A questi eventi vanno aggiunti attività culturali collaterali, come le visite guidate ai centri storici delle città che hanno ospitato i cosiddetti “Streetfood Village”, ma anche convegni, seminari e master di approfondimento.

Menù truxelection

Sicilia - Arancine, pane ca’ meusa, panelle, stigghiole, cannoli, cassatine, pasticceria di mandorle siciliana

Puglia - Bombette e zampine (salsicce) di Alberobello (Ba)

Abruzzo - Arrosticini abruzzesi, cace e ove, formaggio fritto, polpettine di melanzane e mozzarella

Toscana - I’ Fagotto di Chianti, Lampredotto, patatine

Toscana - Spalla di cinta senese cotta stile BBQ con salse Syrah, Aglione e Jalapeno, birra di Grano Verna tutto prodotto in azienda agricola di Cortona (Valdichiana aretina)

Toscana - Hamburger di Angus

Campania - Hamburger di Scottona e Marchigiana

Marche - fritto di pesce, panini di mare, pesce alla griglia – 

Campania - pasticceria e fritti salati napoletani

Lazio - Puccia Romana, Porchetta di Ariccia, Coppiette, Hamburger di Bufalo

Marche - olive e fritto ascolano, caciocavallo impiccato

Puglia/Lombardia - Panzerotto e Gnocco Fritto

Hawaii/Giappone - Poke, sushi, tempure

Toscana - Salumi e gnocchi di Cinta Senese

Messico - Nachos, Tacos con pollo, con chili, con pulled pork, Churros, Sangria e Margarita

Galleria fotografica
I migliori streetfood in gara ad Arezzo - immagine 1
I migliori streetfood in gara ad Arezzo - immagine 2
I migliori streetfood in gara ad Arezzo - immagine 3
Food&Wine
Pizza Hut sull’orlo del fallimento
Pizza Hut sull’orlo del fallimento
La catena fast-food americana, diffusa in tutto il mondo, travolta dai debiti, sta per finire in amministrazione controllata. Le perdite durante la pandemia hanno assestato il colpo di grazia
La beffa degli “all you can eat”
La beffa degli “all you can eat”
Controlli a tappeto su tutto il territorio nazionale dei carabinieri del Nas, che hanno messo i sigilli su oltre 200 ristoranti, magazzini e depositi di cibo etnico
Rosso fragola
Rosso fragola
Il calo delle vendite ha messo in allarme il settore: sotto accusa processi di lavorazione che privilegiano la lunga conservazione al sapore. Per rimediare sono allo studio nuove varietà, più gustose
Quando ti viene voglia di bacon
Quando ti viene voglia di bacon
Lunghe file all’università dello Ohio per la “bacon machine”, un distributore automatico di strisce di pancetta
Il chewing gum con sapore infinito
Il chewing gum con sapore infinito
Un team di ricercatori giapponesi ha messo a punto un progetto che grazie a piccole scosse elettriche prolungherebbe il sapore all’infinito
Ecco le Carbonara Fries
Ecco le Carbonara Fries
La divisione giapponese di McDonald’s ha appena lanciato le patatine alla carbonara, che arrivano a poca distanza da quelle al ragù. La buona notizia è che se le mangiano solo loro
Gli Evangelisti della Pasta
Gli Evangelisti della Pasta
Guidati da un italiano che vive a Londra, si sono messi in testa di evangelizzare gli inglesi recitando a casa porzioni di autentica pasta italiana, con condimenti originali e ricercati. Un successo clamoroso
Il Tacro, un po’ croissant un po’ tacos
Il Tacro, un po’ croissant un po’ tacos
Sulle strade di San Francisco è lo street food del momento: l’ha ideato una coppia di panificatori e pasticceri di origine belga
Il cono per le patatine fatto di patate
Il cono per le patatine fatto di patate
È un’idea di tre designer italiani, che hanno pensato come utilizzare proprio lo scarto delle patate per creare un contenitore ecologico
Ristoranti, ecco i magnifici sette
Ristoranti, ecco i magnifici sette
Premiati dalla guida de L'Espresso. La novità dell'inserto dedicato ai vini. Chi ha avuto il "Cappello d'Oro". Quattro Cappelli per altri 23 locali