Le pizzerie top in Europa

| La londinese “50 Kalò” di Ciro Salvo si conferma la migliore pizzeria fuori dai confini italiani. Sul podio “Via Toledo” di Vienna e “Bijou” di Parigi. Inghilterra, Francia e Spagna i Paesi con il maggior numero di pizzerie

+ Miei preferiti
Ciro Salvo concede il bis: per il secondo anno consecutivo la sua “50 Kalò di Ciro Salvo Pizzeria London” si posiziona infatti al primo posto della “50 Top Europe”, la speciale classifica dedicata alle migliori pizzerie del Vecchio Continente (Italia esclusa) stilata da “50 Top Pizza”, guida on-line del settore. 
Questo il responso giunto al termine della seguitissima diretta streaming (con oltre 75.000 visualizzazioni totali) presentata da Federico Quaranta e trasmessa ieri sui canali Facebook di 50 Top Pizza, 50 Top Italy, Luciano Pignataro Wine Blog, Voce di Napoli e Food Napoli, e sul profilo Instagram di 50 Top Pizza.

“Una scelta, quella della diretta streaming - sottolineano Barbara Guerra, Luciano Pignataro e Albert Sapere, curatori di 50 Top Pizza – dettata ovviamente dalla situazione sanitaria, che però non ha tolto fascino alla serata. Anzi, l’aver replicato l’ormai famigerato countdown di 50 Top Pizza, dalla 50esima alla prima posizione, anche per la classifica europea, ha aggiunto sicuramente molta suspense e regalato soddisfazioni ai partecipanti”. 

Alla sede inglese di 50 Kalò è andato altresì il premio speciale per il miglior servizio di sala, “Best Service 2020”, mentre lo stesso Ciro Salvo si è aggiudicato l’importante riconoscimento di miglior pizzaiolo europeo dell’anno.

Un’incetta di allori che evidenzia ancora una volta il talento e la dedizione del pizzaiolo partenopeo, non solo a Napoli. Passione per la pizza dimostrata in egual misura da tutti i protagonisti presenti in classifica, a partire dagli altri due locali sul podio: “Via Toledo Enopizzeria” di Vienna, guidata dal maestro pizzaiolo Francesco Calò, e il “Bijou” di Parigi, dove a dare vita agli impasti è Gennaro Nasti. Alla pizzeria austriaca sono andati inoltre i premi speciali “Performance of the Year 2020” e “Best Wine List 2020”. La Tonno e Cipolle di Nasti invece è stata nominata la “Pizza of the Year 2020”. Appena fuori dal podio i locali “Bæst” di Copenaghen e “La Pizza è Bella”, di Bruxelles, ai quali sono andati rispettivamente i riconoscimenti “Innovation and Sustainability 2020” e “Made in Italy 2020”. Tra gli altri European Special Awards da sottolineare il titolo di “New Entry of the Year 2020” assegnato alla parigina “Peppe Pizzeria”.


A guidare l’elenco di Paesi con il maggior numero di pizzerie presenti in classifica è l’Inghilterra, a quota 7, seguita da Francia (6) e Spagna (5). Seguono con 3, a pari merito, Belgio, Germania e Russia e ancora, con 2, Danimarca, Svezia, Svizzera, Finlandia, Irlanda e Polonia. Infine, con un locale, Austria, Olanda, Norvegia, Portogallo, Ucraina, Scozia, Repubblica Ceca, Serbia, Ungheria, Romania ed Estonia. 

“Il livello qualitativo medio delle pizzerie nel Vecchio Continente verificato dai nostri ispettori è in costante aumento, con punte di eccellenza come quelle presenti in 50 Top Europe. Potremmo dire che se in Italia continua a giocarsi la Champions League della pizza, negli altri campionati europei vengono fatti comunque ogni anno dei passi in avanti. E a contribuire alla crescita di una cultura della buona pizza non sono solo più pizzaioli e imprenditori italiani emigrati all’estero o loro discendenti, ma anche professionisti di diverse nazionalità”.

Le prime 20 posizione della Top Europe 2020

1. 50 Kalò di Ciro Salvo Pizzeria London, Londra – Inghilterra

2. Via Toledo Enopizzeria, Vienna – Austria


3. Bijou, Parigi – Francia


4. Bæst, Copenaghen - Danimarca

5. La Pizza è Bella, Bruxelles – Belgio

6. Malafemmena, Berlino – Germania

7. Lilla Napoli, Falkenberg – Svezia


8. nNea, Amsterdam - Olanda 

9. Pizzeria Luca, Copenaghen – Danimarca

10. Fratelli Figurato, Madrid – Spagna


11. Kytaly, Ginevra – Svizzera


12. La Bottega Siciliana, Mosca – Russia

13. L’Antica Pizzeria, Londra – Inghilterra

14. Daroco Bourse, Parigi - Francia 

15. Pizzeria Luca, Helsinki - Finlandia


16. Cirillo’s, Dublino – Irlanda


17. 60 Secondi Pizza Napoletana, Monaco di Baviera – Germania

18. Oi Vita Pizzeria, Londra – Inghilterra


19 Faggio Pizzeria, Parigi – Francia


20. Vinoteket, Oslo – Norvegia

Galleria fotografica
Le pizzerie top in Europa - immagine 1
Le pizzerie top in Europa - immagine 2
Le pizzerie top in Europa - immagine 3
Le pizzerie top in Europa - immagine 4
Le pizzerie top in Europa - immagine 5
Food&Wine
Pizza Hut sull’orlo del fallimento
Pizza Hut sull’orlo del fallimento
La catena fast-food americana, diffusa in tutto il mondo, travolta dai debiti, sta per finire in amministrazione controllata. Le perdite durante la pandemia hanno assestato il colpo di grazia
La beffa degli “all you can eat”
La beffa degli “all you can eat”
Controlli a tappeto su tutto il territorio nazionale dei carabinieri del Nas, che hanno messo i sigilli su oltre 200 ristoranti, magazzini e depositi di cibo etnico
Rosso fragola
Rosso fragola
Il calo delle vendite ha messo in allarme il settore: sotto accusa processi di lavorazione che privilegiano la lunga conservazione al sapore. Per rimediare sono allo studio nuove varietà, più gustose
Quando ti viene voglia di bacon
Quando ti viene voglia di bacon
Lunghe file all’università dello Ohio per la “bacon machine”, un distributore automatico di strisce di pancetta
Il chewing gum con sapore infinito
Il chewing gum con sapore infinito
Un team di ricercatori giapponesi ha messo a punto un progetto che grazie a piccole scosse elettriche prolungherebbe il sapore all’infinito
Ecco le Carbonara Fries
Ecco le Carbonara Fries
La divisione giapponese di McDonald’s ha appena lanciato le patatine alla carbonara, che arrivano a poca distanza da quelle al ragù. La buona notizia è che se le mangiano solo loro
Gli Evangelisti della Pasta
Gli Evangelisti della Pasta
Guidati da un italiano che vive a Londra, si sono messi in testa di evangelizzare gli inglesi recitando a casa porzioni di autentica pasta italiana, con condimenti originali e ricercati. Un successo clamoroso
Il Tacro, un po’ croissant un po’ tacos
Il Tacro, un po’ croissant un po’ tacos
Sulle strade di San Francisco è lo street food del momento: l’ha ideato una coppia di panificatori e pasticceri di origine belga
Il cono per le patatine fatto di patate
Il cono per le patatine fatto di patate
È un’idea di tre designer italiani, che hanno pensato come utilizzare proprio lo scarto delle patate per creare un contenitore ecologico
Ristoranti, ecco i magnifici sette
Ristoranti, ecco i magnifici sette
Premiati dalla guida de L'Espresso. La novità dell'inserto dedicato ai vini. Chi ha avuto il "Cappello d'Oro". Quattro Cappelli per altri 23 locali