Elon Musk: verso l’infinito e oltre

| Svelato il prototipo dello Starship, il razzo con cui il fondatore di “Tesla” intende vincere la sfida di rendere lo spazio il futuro del turismo

+ Miei preferiti
Elon Musk di questo pianeta si è stancato. Da tempo, alle vicissitudini delle sue “Tesla” alterna altri progetti più o meno vincenti, ma uno in particolare gli sta da sempre più a cuore di altri: conquistare il cosmo e passare alla storia come il primo uomo ad essere uscito dall’atmosfera terrestre con un mezzo realizzato in proprio. Per svelare al mondo il suo nuovo progetto, l’imprenditore di origine sudafricana ma naturalizzato in America ha nuovamente scelto il piccolo villaggio di Boca Chica, al fondo del Texas, 26 abitanti che hanno perso la pace da quando Elon ha deciso di farne la base operativa di “SpaceX”, un altro dei suoi progetti, il più futuribile.

Il suo nuovo capitolo della conquista dello spazio si chiama “Starship”, è il primo prototipo di un razzo a tre zampe in acciaio alto 50 metri e largo 9 che può trasportare fino a 150 tonnellate di materiale, realizzato pensando forse all’epopea dei fumetti di fantascienza degli anni Cinquanta. Ad accompagnare la première le parole di Elon in persona, da scolpire nella roccia: “Questo è il santo graal dello spazio. È la svolta che permetterà alla nostra civiltà di diventare multi-planetaria, rendendo i viaggi nel cosmo dei semplici viaggi aerei”.

Il progetto di Musk, svelato davanti ad una folla di curiosi e giornalisti, è di tagliare per primo il nastro della guerra commerciale del turismo prossimo venturo, mettendo a disposizione Marte e la Luna a chi si è stancato dei villaggi all-inclusive e dei giochi aperitivo sul bordo della piscina. Elon ha mostrato i rendering dell’atterraggio del suo Starship sulla Luna e su Marte, promettendo entro sei mesi il volo sperimentale, seguito sei mesi dopo – a Dio piacendo – l’inizio dei viaggi interstellari aperti a chiunque voglia lasciarsi alle spalle il pianeta Terra, almeno per qualche giorno.

Due parole anche per i 26 abitanti di Boca Chica, strenuamente decisi a non vendere le proprie case a Elon Musk, che ha già lanciato offerte per acquistare tutto e trasformare il villaggio nel proprio sito spaziale, togliendosi di mezzo gente di campagna, abituata al rumore del nulla e costretta a convivere con il rumore degli esperimenti di SpaceX. Nel luglio scorso, Starship si è staccato per la prima volta dal suolo terrestre: un volo di 152 metri appena con relativo atterraggio, giusto per saggiare le potenzialità del “Raptor”, il nuovo piccolo motore ideato e realizzato dagli ingegneri di Musk che moltiplicato per 37 darà forma al colossale “Super Heavy”, un propulsore alto 68 metri.

Galleria fotografica
Elon Musk: verso l’infinito e oltre - immagine 1
Elon Musk: verso l’infinito e oltre - immagine 2
Elon Musk: verso l’infinito e oltre - immagine 3
Future
La navetta modulare da condividere
La navetta modulare da condividere
“e-Palette”: la più recente ricetta di Toyota per la mobilità urbana e commerciale. Priva di strutture interne, la si può configurare come si vuole, senza limiti alla fantasia
Arriva la city-car trasformista
Arriva la city-car trasformista
Disegnato da uno degli autori di Gundam, robot protagonista di una serie televisiva degli anni Ottanta, il prototipo è in grado di cambiare l’ingombro richiudendosi
La magia delle pantofole Nissan
La magia delle pantofole Nissan
Un “ryokan” hotel giapponese ospita le prime curiose applicazioni quotidiane di un sofisticato programma nato per la guida autonoma
L’importanza di essere visionari
L’importanza di essere visionari
Sabato 23, 1500 giovani divisi fra Torino e Genova daranno vita alla terza edizione dei “Visionary Days”, un enorme brainstorming di under 35 che hanno la forza, la voglia e l’energia di pensare al futuro del pianeta Terra
La mobilità del futuro in gara
La mobilità del futuro in gara
Tutto italiano il podio della 15° edizione di Formula SAE Italy, conclusa sul circuito Paletti di Varano de’ Melegari. Oltre 2.600 studenti di 26 Paesi hanno dato vita a una impegnativa ma piena di soddisfazioni “cinque giorni” di gare
Il futuro arriverà fra un paio d'anni
Il futuro arriverà fra un paio d
È il tempo che Volkswagen stima per immettere sul mercato I.D. Crozz, il nuovo crossover-coupé elettrico a guida autonoma. È il primo passo della rivoluzione I.D., il programma di elettrificazione della gamma
Uniti One, il futuro è giovane
Uniti One, il futuro è giovane
Una startup svedese ha creato una city car full-electric dall’aria avveniristica promessa in vendita entro un paio d’anni
A Londra nascono i lampioni di ricarica
A Londra nascono i lampioni di ricarica
Fra le tante idee che circolano, questa sembra la più semplice e realizzabile: trasformare i punti di illuminazione pubblica in stazioni per ricaricare le vetture elettriche
L'auto zen, guidare con l'orto a bordo
L
Si chiama "Oasis", è un'elettrica dalle forme curiose, ma soprattutto racchiude un angolino di verde, per portare pace allo stress da traffico
UberAIR, anche volare sarà on demand
UberAIR, anche volare sarà on demand
L'annuncio è di quelli che fanno effetto: fra appena tre anni, partirà il primo servizio di trasporto pubblico aereo per grandi città. Una rivoluzione immaginata tante volte dal cinema, ormai pronta al decollo