All’asta la Ford degli ultimi anni di Marilyn

| È stata l’ultima auto della Monroe, quella su cui si è sposata con Arthur Miller. Pochi mesi di prima di morire la regalò al figlio di Lee Strasberg. Andrà all'incanto a un prezzo compreso fra 300 e 500mila dollari

+ Miei preferiti
“Icons & Idols” è ormai un appuntamento a cadenza annuale della “Julien Autcion”, la casa d’asta che mette all’incanto pezzi e memorabilia rarissimi appartenuti ai grandi divi del cinema e a star della musica. Anche quest’anno, per l’asta prevista a Beverly Hills il 16 e 17 novembre, circa 500 lotti che rappresentano la gioia dei collezionisti sono pronti ad infiammare la corsa al rialzo scandita con il martelletto. Ma quest’anno c’è qualcosa di più che sta alzando la febbre dell’attesa, non solo dei fans ma anche di diversi musei: la Ford Thunderbird del 1956 appartenuta a Marilyn Monroe.

L’auto fu acquistata dall’attrice poco prima del matrimonio con il commediografo Arthur Miller, ed è proprio a bordo della Thunderbird che i due arrivarono tanto alla cerimonia civile, il 28 giugno del 1956, quanto all’evento privato previsto due giorni dopo. Per l’epoca era una delle auto più potenti sul mercato, con un V8 da 225 CV che poteva spingerla fino a 180 km/h: il modello di Marilyn, una due posti con carrozzeria in tinta “Raven Black” e interni bianchi e neri, è dotata di cambio automatico Ford O-Matic, servosterzo, servofreno, alzacristalli e sedili elettrici, top rigido con oblò, pneumatici “American Classic” 670R15 e un coreografico doppio scarico che regala sonorità “rabbiose” in accelerazione. La particolarità del modello datata 1956 è la ruota di scorta montata all’esterno su un’appariscente appendice del bagagliaio. Storicamente, è considerata la risposta Ford alla Chevrolet Corvette.

Fu acquistata il 20 dicembre 1955 alla “Wesport Motors” di Westport, in Connecticut a nome della società dell’attrice, la “Marilyn Monroe Productions”, dai documenti pare chiaro che fosse un regalo di Natale all’attrice da parte del suo fotografo e partner commerciale Milton Greene.

La Ford (numero di telaio P6FH151382) rimase di proprietà di Marilyn per sei anni, dal 1955 al 1962, fin quando l’attrice decise di regalarla a John, figlio di Lee e Paula Strasberg, per il suo 18esimo compleanno. Ad accrescere il valore dell’auto, valutato fra 300 e 500mila dollari, è anche nel passaggio di proprietà, avvenuto pochi giorni prima della tragica morte di Marilyn, il 5 agosto 1962.

Gli altri documenti che fanno parte del lotto, la dichiarazione di proprietà del veicolo rilasciata dallo Stato del Connecticut, una lettera della compagnia di assicurazioni “Kalvin, Miller, Meyer e Sachs” e una lettera del “City of New York Department of Finance Bureau of Collections”, furono acquistati nel 2016 ad un’asta di oggetti appartenuti a Lee Strasberg.

L’attuale proprietario ha raccontato di aver trovato l’auto casualmente, e malgrado i 56 anni di età era in buono stato di conservazione, anche se è stato necessario un intervento sulla carrozzeria curato dagli artigiani della “Prestige Thunderbird Inc” di Santa Fe Springs, in California, azienda specializzata esclusivamente nel recupero e il restauro della decapottabile Ford. Per via della provenienza di portata storica, con la Thunderbird appartenuta a Marilyn è stata usata particolare attenzione anche nel mantenere le parti originali. Il contakm indica che ha percorso soltanto 30.399 miglia, quasi tutti fatti da Marilyn.

Articoli correlati
Galleria fotografica
All’asta la Ford degli ultimi anni di Marilyn - immagine 1
All’asta la Ford degli ultimi anni di Marilyn - immagine 2
All’asta la Ford degli ultimi anni di Marilyn - immagine 3
All’asta la Ford degli ultimi anni di Marilyn - immagine 4
All’asta la Ford degli ultimi anni di Marilyn - immagine 5
All’asta la Ford degli ultimi anni di Marilyn - immagine 6
All’asta la Ford degli ultimi anni di Marilyn - immagine 7
Glamour
Ancora una volta il Coachella si arrende
Ancora una volta il Coachella si arrende
Dopo il rinvio dell’edizione 2020, le autorità e gli organizzatori hanno preferito annullare in via definitiva l’attesissimo festival che attira gente da tutto il mondo
Gli universitari di Cambridge, nudi per beneficenza
Gli universitari di Cambridge, nudi per beneficenza
Come ogni anno, esce l’attesissimo “Cambridge University Blues Naked Calendar”: 12 mesi di atleti di varie discipline sportive come mamma li ha fatti. Il ricavato, interamente devoluto a “Medici senza Frontiere”
Una notte con Marilyn
Una notte con Marilyn
Il celebre “Beverly Hills Hotel” ha ideato un pacchetto ispirato alla bionda più celebre della storia: si dorme nel suo Bungalow preferito e si cena al suo tavolo. A tutto il resto bisogna pensarci di persona
Bar Rafaeli a un passo dal carcere
Bar Rafaeli a un passo dal carcere
La celebre top model israeliana è finita ancora una volta nei guai con il fisco: insieme ai genitori è accusata di evasione, riciclaggio e dichiarazioni false
JLo: “Sogno di vivere in un piccolo paese italiano”
JLo: “Sogno di vivere in un piccolo paese italiano”
La grande stella del cinema e della musica si confessa, raccontando un desiderio sempre più pressante di normalità. Il sogno di lasciate l’America per vivere a Bali o in un piccolo centro della provincia italiana
La guerra di Veronica
La guerra di Veronica
Per soli quattro giorni è stata Miss Ucraina, con il diritto di accedere alle fasi finali di Miss Mondo, poi Veronica Didusenko si è vista revocare il titolo perché divorziata e mamma di un bimbo. Ma lei promette battaglie legali
Colazione da Tiffany, pranzo da Vuitton
Colazione da Tiffany, pranzo da Vuitton
Lo storico marchio di alta gioielleria americano ha raggiunto un accordo con il colosso francese del lusso LVMH: un’operazione da 16,2 miliardi di ollari, subito premiata dalle borse
Addio a Marlboro Man
Addio a Marlboro Man
Uno dei volti più celebri di una storica campagna pubblicitaria era un vero cowboy che è morto qualche giorno fa nel suo ranch. In vita sua non ha mai fumato una sigaretta
Il caso di Ali Tate Cutler, modella plus-size
Il caso di Ali Tate Cutler, modella plus-size
Sulla sua taglia 46, Victoria’s Secret ha costruito un trabocchetto per risolvere le accuse di scarsa inclusività delle proprie modelle. E la polemica infuria
35 capelli di Marilyn
35 capelli di Marilyn
Sono quelli contenuti in un astuccio in carta conservato gelosamente da Mr. Kenneth, il suo parrucchiere di fiducia. Sono in vendita su un sito di aste online