Coachella 2019: pace, amore, musica e sponsor

| L’evento più glamour, celebre e atteso del mondo ha preso il via: più di 160 artisti a esibirsi in due week end, prezzi da capogiro, celebrità e sponsor che spingono con la fantasia pur di esserci

+ Miei preferiti
Ci siamo, il “Coachella” 2019 è iniziato, e ogni anno di più diventa l’evento più atteso di tutti, capace di trascinare sponsor, creare mode e attirare come il miele un'attenzione mediatica che aumenta ad ogni nuova edizione. Peccato per le fiamme che durante la prima sera si sono sviluppate per “un’esplosione nell’area docce” del campeggio che ospita migliaia di persone. I pompieri hanno spento tutto a notte fonda: nessuno si è fatto male, solo un po’ di paura e qualche goccia di collirio per il troppo fumo.



Niente che possa fermare la macchina schiacciasassi del Coachella: dal 12 al 21 aprile le date ufficiali, anche se tutto si concentra in due weekend: 12, 13 e 14, e di seguito 19, 20 e 21. Di aprile, ovviamente. L’attesa, con le prevendite sui booking online che anche quest’anno hanno esaurito in 40 minuti i biglietti disponibili, parla di almeno 100mila persone a weekend, il che lo rende una miniera d’oro, visto che l’ingresso si aggira sui 600 dollari, a meno di non parlare dei tre concerti più attesi, Childish Gambino, Tame Impala e Ariana Grande, per cui ne servono almeno 800 per assicurarsi un posto all’Empire Polo Club di Indio, in una polverosa valle californiana a paio d’ore di macchina da Los Angeles. Ha detto di no Kanye West, perché “il palco è troppo piccolo”, ricevendo in cambio un mare di pernacchie.



Un evento “monstre”: sei palchi per 162 artisti e la solita gente che quando nell’aria c’è odore di glamour non manca mai, come Paris Hilton, Alessandra Ambrosio, Katy Perry, Dita Von Teese, Gigi Hadid e il clan Kardashian in ordine sparso. Nomi a cui aggiungere quelli che non annunciano la loro presenza ma arrivano comunque: sportivi, imprenditori, attori, stelle della musica e del cinema. Per tutti, celebri o meno, valgono le regole del progetto “Every One”, nome gentile per garantire la tolleranza zero verso molestie e intolleranze: ogni comportamento ritenuto offensivo sarà punito, mentre l’ingresso al Coachella, assicurano sul sito, “È aperto a persone di qualsiasi identità o espressione di genere, sesso, orientamento sessuale, razza, religione, età o abilità”.



Ma il “Coachella Valley Music and Arts Festival”, un mix arte, musica, spettacoli ed eventi mastodontici, non si limita al ruolo evanescente di red carpet del bel mondo, perché in vent’anni di onorate edizioni l’evento californiano è riuscito a passare dall’anonimato più assoluto a una notorietà globale, così potente e influente da dettare le tendenze e creare stili che perfino i grandi brand della moda sono costretti a seguire nelle loro collezioni streetwear, pena l’indifferenza e la solitudine degli scontrini fiscali. La filosofia di Indio, per tradizione, è sempre hippie e boho, in una sorta di collegamento ideale con quei bagni di folla passati alla storia come Woodstock: pizzi, frange, trasparenze, short, occhiali colorati, braccialetti scintillanti, cappelli, sandali da schiava e stivaletti alla caviglia. Lo sa bene “H&M”, che fra i primi ha sposato il Coachella style creando una linea apposita, mentre “Yves Saint Laurent”  quest’anno ha ideato una gasoline station sulla Route 111, la strada che da Palm Springs porta a Indio. Un pit-stop di bellezza, con tanto Cadillac pink e finte pompe di benzina dove potersi rifare il trucco prima di arrivare a destinazione e perché no, provare le ultime novità make-up del marchio francese. Una strada fra palme (poche) e montagne (tante) che anche BMW ha voluto griffare creando per l’elettrica “i8” un design appositamente realizzato per gli iconici valori del Coachella: colori fluo e un lupo che emerge fra le fiamme ispirato a “Free Spirit”, il più recente album di Khalid, artista che sarà tra gli ospiti del festival più glamour che ci sia.

Galleria fotografica
Coachella 2019: pace, amore, musica e sponsor - immagine 1
Coachella 2019: pace, amore, musica e sponsor - immagine 2
Coachella 2019: pace, amore, musica e sponsor - immagine 3
Coachella 2019: pace, amore, musica e sponsor - immagine 4
Coachella 2019: pace, amore, musica e sponsor - immagine 5
Coachella 2019: pace, amore, musica e sponsor - immagine 6
Coachella 2019: pace, amore, musica e sponsor - immagine 7
Coachella 2019: pace, amore, musica e sponsor - immagine 8
Coachella 2019: pace, amore, musica e sponsor - immagine 9
Coachella 2019: pace, amore, musica e sponsor - immagine 10
Coachella 2019: pace, amore, musica e sponsor - immagine 11
Coachella 2019: pace, amore, musica e sponsor - immagine 12
Coachella 2019: pace, amore, musica e sponsor - immagine 13
Coachella 2019: pace, amore, musica e sponsor - immagine 14
Coachella 2019: pace, amore, musica e sponsor - immagine 15
Coachella 2019: pace, amore, musica e sponsor - immagine 16
Glamour
Bar Rafaeli a un passo dal carcere
Bar Rafaeli a un passo dal carcere
La celebre top model israeliana è finita ancora una volta nei guai con il fisco: insieme ai genitori è accusata di evasione, riciclaggio e dichiarazioni false
JLo: “Sogno di vivere in un piccolo paese italiano”
JLo: “Sogno di vivere in un piccolo paese italiano”
La grande stella del cinema e della musica si confessa, raccontando un desiderio sempre più pressante di normalità. Il sogno di lasciate l’America per vivere a Bali o in un piccolo centro della provincia italiana
La guerra di Veronica
La guerra di Veronica
Per soli quattro giorni è stata Miss Ucraina, con il diritto di accedere alle fasi finali di Miss Mondo, poi Veronica Didusenko si è vista revocare il titolo perché divorziata e mamma di un bimbo. Ma lei promette battaglie legali
Colazione da Tiffany, pranzo da Vuitton
Colazione da Tiffany, pranzo da Vuitton
Lo storico marchio di alta gioielleria americano ha raggiunto un accordo con il colosso francese del lusso LVMH: un’operazione da 16,2 miliardi di ollari, subito premiata dalle borse
Addio a Marlboro Man
Addio a Marlboro Man
Uno dei volti più celebri di una storica campagna pubblicitaria era un vero cowboy che è morto qualche giorno fa nel suo ranch. In vita sua non ha mai fumato una sigaretta
Il caso di Ali Tate Cutler, modella plus-size
Il caso di Ali Tate Cutler, modella plus-size
Sulla sua taglia 46, Victoria’s Secret ha costruito un trabocchetto per risolvere le accuse di scarsa inclusività delle proprie modelle. E la polemica infuria
35 capelli di Marilyn
35 capelli di Marilyn
Sono quelli contenuti in un astuccio in carta conservato gelosamente da Mr. Kenneth, il suo parrucchiere di fiducia. Sono in vendita su un sito di aste online
Belen preoccupata. Come mai?
Belen preoccupata. Come mai?
Kim: "Fatta di ecstasy"
Kim: "Fatta di ecstasy"
Megan strega le Reunion
Megan strega le Reunion