God dress the Queen

| Angela Kelly, la sarta e stilista privata della regina Elisabetta, sta per uscire con un volume (autorizzato dalla sovrana), in cui svela alcuni episodi e soprattutto mostra l’indole gioviale, rilassata e simpatica della sovrana inglese

+ Miei preferiti
Angela Kelly è una stilista che ha una sola cliente, ma le dà lavoro e impegno a sufficienza: Elizabeth Alexandra Mary, per tutti sua maestà la Regina Elisabetta II. Sarta reale da 25 dei suoi 61 anni, figlia di un infermiera e di un operaio portuale di Liverpool, tre divorzi e tre figli, è lei a dare vita ai celebri cappellini, coordinati agli altrettanto leggendari abiti coloratissimi che sono il marchio di fabbrica di “Lilibeth”. Ed è sempre lei ad aiutare la sovrana a vestirsi prima degli appuntamenti ufficiali e a calzare le scarpe nuove della regina, per ammorbidirle prima dei piedini reali. “Lavoro da un quarto di secolo con la regina e c’è un momento che ancora oggi mi emoziona: quando la vedo indossare la corona imperiale alla cerimonia che apre il nuovo anno parlamentare. Poco prima che lei entri alla Camera restiamo sole nella “robing room” della House of Parliament: in silenzio, serie e concentrate. Quando è pronta le appoggio sulle spalle il mantello di stato, lei prende il cuscino e la corona, poi si gira e mi sorride per dirmi che è tutto a posto”.

Ma la straordinaria vicinanza l’ha trasformata anche in un’amica e confidente della sovrana, una delle persone più fidate a cui Lilibeth si sente libera di svelare malumori, litigi e noie di Buckingham Palace. Un’esperienza che nel 2012 era finita nelle pagine del libro “Dressing the Queen: the Jubilee Wardrobe”, un racconto un po’ asettico della vita di corte e del suo ruolo di sarta, stilista e modista reale, che aveva deluso un po’ le attese di chi si aspettava qualche rivelazione e un po’ dei segreti di Buckingham Palace. Sette anni dopo, la penna di miss Kelly è tornata in azione per “The Other side of the Coin: the Queen, the Dresser and the Wardrobe”, un nuovo libro che sta per uscire nel Regno Unito (previsto in Italia per il prossimo anno), nuovamente dedicato allo stretto rapporto con Elisabetta, ma che questa volta abbonda di rivelazioni ed episodi nascosti dal protocollo reale. Ovviamente quelli che si possono raccontare, perché il tutto avviene con la benedizione della stessa regina, come sottolineato nella prefazione: “Vorrei ringraziare colei che mi ha permesso di scrivere del nostro rapporto professionale e per avermi concesso di condividerne i dettagli. Con affetto e gratitudine, Angela”. Un caso che rappresenta un’eccezione, poiché è risaputo che Elisabetta preferisce allontanare i collaboratori che non sanno mantenere il silenzio. Era successo a Marion Crawford, la sua tata che una volta in pensione aveva dato alle stampe “The little princess”, vedendosi richiudere alle spalle i cancelli di Buckingham Palace, e anche a June Lenton, direttrice di “Rigby & Peller”, un marchio di lingerie amato dalla sovrana che dopo un libro di memorie in cui raccontava le prove di un reggiseno si è vista revocare il titolo concesso ai fornitori della Royal Family.

Il volume di Angela Kelly, anticipato dalla pubblicazione di qualche pagina su un magazine, ha messo su il gusto agli appassionati di faccende reali. All’interno il racconto di episodi che non erano sfuggiti agli osservatori più attenti, come ad esempio l’incontro con Michelle Obama e un caloroso abbraccio che era sembrato un insulto al protocollo, invece pare molto gradito alla regina. O ancora il celebre video che ha aperto la cerimonia di inaugurazione delle Olimpiadi del 2012, girato al fianco di Daniel Craig nel ruolo di 007, che accompagna la regina in elicottero verso l’Olympic Stadium: “Era molto divertita all’idea e quando da parte del regista Danny Boyle le chiesi se voleva anche una parte recitata mi ha risposto “Certo che devo recitare”. Sono uscita per dare la buona notizia al cast, precisando che avrebbe pronunciato la frase “Buonasera, mister Bond”. Danny Boyle era felice e stupito”.

Galleria fotografica
God dress the Queen - immagine 1
God dress the Queen - immagine 2
God dress the Queen - immagine 3
God dress the Queen - immagine 4
Glamour
Gli universitari di Cambridge, nudi per beneficenza
Gli universitari di Cambridge, nudi per beneficenza
Come ogni anno, esce l’attesissimo “Cambridge University Blues Naked Calendar”: 12 mesi di atleti di varie discipline sportive come mamma li ha fatti. Il ricavato, interamente devoluto a “Medici senza Frontiere”
Una notte con Marilyn
Una notte con Marilyn
Il celebre “Beverly Hills Hotel” ha ideato un pacchetto ispirato alla bionda più celebre della storia: si dorme nel suo Bungalow preferito e si cena al suo tavolo. A tutto il resto bisogna pensarci di persona
Bar Rafaeli a un passo dal carcere
Bar Rafaeli a un passo dal carcere
La celebre top model israeliana è finita ancora una volta nei guai con il fisco: insieme ai genitori è accusata di evasione, riciclaggio e dichiarazioni false
JLo: “Sogno di vivere in un piccolo paese italiano”
JLo: “Sogno di vivere in un piccolo paese italiano”
La grande stella del cinema e della musica si confessa, raccontando un desiderio sempre più pressante di normalità. Il sogno di lasciate l’America per vivere a Bali o in un piccolo centro della provincia italiana
La guerra di Veronica
La guerra di Veronica
Per soli quattro giorni è stata Miss Ucraina, con il diritto di accedere alle fasi finali di Miss Mondo, poi Veronica Didusenko si è vista revocare il titolo perché divorziata e mamma di un bimbo. Ma lei promette battaglie legali
Colazione da Tiffany, pranzo da Vuitton
Colazione da Tiffany, pranzo da Vuitton
Lo storico marchio di alta gioielleria americano ha raggiunto un accordo con il colosso francese del lusso LVMH: un’operazione da 16,2 miliardi di ollari, subito premiata dalle borse
Addio a Marlboro Man
Addio a Marlboro Man
Uno dei volti più celebri di una storica campagna pubblicitaria era un vero cowboy che è morto qualche giorno fa nel suo ranch. In vita sua non ha mai fumato una sigaretta
Il caso di Ali Tate Cutler, modella plus-size
Il caso di Ali Tate Cutler, modella plus-size
Sulla sua taglia 46, Victoria’s Secret ha costruito un trabocchetto per risolvere le accuse di scarsa inclusività delle proprie modelle. E la polemica infuria
35 capelli di Marilyn
35 capelli di Marilyn
Sono quelli contenuti in un astuccio in carta conservato gelosamente da Mr. Kenneth, il suo parrucchiere di fiducia. Sono in vendita su un sito di aste online
Belen preoccupata. Come mai?
Belen preoccupata. Come mai?