La notte della Dolce Vita

| La notte del 6 novembre 1958, la ballerina turca Aichč Naną improvvisa uno spogliarello durante una festa al "Rugantino" di Roma. La polizia interviene chiudendo il locale per oscenitą, ma č l'inizio del periodo della "Dolce Vita".

+ Miei preferiti

Nel 1956 Aichè Nana recitò in due film ma fu per sempre prigioniera di quella notte trasgressiva, nell’Italia moralista di Scelba, con le mutande alle statue di piazza della Signoria a Firenze, e comunque indimenticabile. Il 5 novembre 1958 nelle sale polverose del “Rugantino” affittato dal miliardario americano Peter Howard Vanderbilt, per festeggiare i venticinque anni della contessina Olghina di Robilant, Nanà, sull’onda della musica, fece uno spogliarello ripreso del fotografo Tazio Secchiaroli che affidò il rullino all’attore Matteo Spinola, l’unico a non finire nella retata della polizia. Accompagnata dalle musiche della Seconda Roman New Orleans Jazz Band, Nanà restò con solo slip nero. L’Italia bacchettona pretese l'espulsione dall'Italia della ballerina che si convertì al cattolicesimo. Fu processata e condannata a due mesi con la condizionale per atti osceni, con il giornalista Sergio Pastore, i musicisti Sergio Battistelli, Marcello Riccio e Peppino D'Intino, il marchese Carlo Durazzo e i principi Pier Francesco Borghese e Andrea Hercolani. La richiesta dell'accusa era stata di quattro mesi[.

Il proprietario del Rugantino, Mario Crisciotti, pagò una multa di tremila lire. Federico Fellini ne fece il simbolo del film La dolce vita, con Mastroianni e Anita Ekberg. Lei si sposò proprio con Sergio Pastore, testimone di quella notte leggendaria.

Galleria fotografica
La notte della Dolce Vita - immagine 1
La notte della Dolce Vita - immagine 2
La notte della Dolce Vita - immagine 3
Glamour
Bar Rafaeli a un passo dal carcere
Bar Rafaeli a un passo dal carcere
La celebre top model israeliana č finita ancora una volta nei guai con il fisco: insieme ai genitori č accusata di evasione, riciclaggio e dichiarazioni false
JLo: “Sogno di vivere in un piccolo paese italiano”
JLo: “Sogno di vivere in un piccolo paese italiano”
La grande stella del cinema e della musica si confessa, raccontando un desiderio sempre pił pressante di normalitą. Il sogno di lasciate l’America per vivere a Bali o in un piccolo centro della provincia italiana
La guerra di Veronica
La guerra di Veronica
Per soli quattro giorni č stata Miss Ucraina, con il diritto di accedere alle fasi finali di Miss Mondo, poi Veronica Didusenko si č vista revocare il titolo perché divorziata e mamma di un bimbo. Ma lei promette battaglie legali
Colazione da Tiffany, pranzo da Vuitton
Colazione da Tiffany, pranzo da Vuitton
Lo storico marchio di alta gioielleria americano ha raggiunto un accordo con il colosso francese del lusso LVMH: un’operazione da 16,2 miliardi di ollari, subito premiata dalle borse
Addio a Marlboro Man
Addio a Marlboro Man
Uno dei volti pił celebri di una storica campagna pubblicitaria era un vero cowboy che č morto qualche giorno fa nel suo ranch. In vita sua non ha mai fumato una sigaretta
Il caso di Ali Tate Cutler, modella plus-size
Il caso di Ali Tate Cutler, modella plus-size
Sulla sua taglia 46, Victoria’s Secret ha costruito un trabocchetto per risolvere le accuse di scarsa inclusivitą delle proprie modelle. E la polemica infuria
35 capelli di Marilyn
35 capelli di Marilyn
Sono quelli contenuti in un astuccio in carta conservato gelosamente da Mr. Kenneth, il suo parrucchiere di fiducia. Sono in vendita su un sito di aste online
Belen preoccupata. Come mai?
Belen preoccupata. Come mai?
Kim: "Fatta di ecstasy"
Kim: "Fatta di ecstasy"
Megan strega le Reunion
Megan strega le Reunion