La visita di Carlo e Camilla, un salasso

| La città irlandese di Cork ha speso una fortuna per ospitare un solo giorno Carlo e Camilla: l’elenco comprende voci di ogni tipo, compresi 6.000 euro per lucidare le maniglie del Municipio

+ Miei preferiti
Il 14 giugno scorso, il principe Carlo e sua moglie Camilla, la duchessa di Cornovaglia, hanno visitato Cork, antica città irlandese, uno dei centri che fece da scenario alle accese proteste del leader dell’indipendenza Michael Collins. Sei mesi dopo, il consigliere comunale di “Sinn Féin”, Thomas Gould, ha svelato quanto è costata alle casse pubbliche la sola e unica giornata in città di Carlo e Camilla: 203.761 sterline, pari a 227mila euro. Di questi, 102mila per la risistemazione del “City Hall”, il municipio - designato a ospitare il ricevimento - a cui vanno aggiunte varie ed eventuali altrettanto carissime.

Una lista della spesa definita “folle”, secondo il consigliere sottratta ad altre emergenze cittadine come "dare una mano alle famiglie in difficoltà”. Nel dettaglio, i preparativi per la “royal visit” sono stati tanto minuziosi quanto esosi: 32mila euro per installare la nuova illuminazione, 12.379 per ripulire gli uffici, 6.900 per sostituire la luce nel foyer, 6.612 per lucidare 206 elementi in ottone fra maniglie, battenti, piastre di spinta e raccordi, altri 6mila per sabbiare e riverniciare le porte del Municipio, quasi 9mila per pulire, levigare e verniciare le inferriate e 7.950 per la manodopera degli elettricisti. A questi vanno aggiunti 14.700 euro per il noleggio delle transenne, 15mila per rifare le insegne del mercato locale, 1.300 per bandiere e stendardi, 22mila per il pranzo, 20mila per i parcheggi e 16mila per le modifiche al traffico. Totale, tanto per ribadirlo, 227 mila euro.

Fra i primi a commentare Catriona Twomey, presidente dell’associazione “Cork Penny Dinners” che si occupa di aiutare i senzatetto: “Non credo che Carlo e Camilla se ne vadano in giro ad aprire ogni porta con le loro mani: ci sono persone che lo fanno per loro”.



Galleria fotografica
La visita di Carlo e Camilla, un salasso - immagine 1
Glamour
Addio a Marlboro Man
Addio a Marlboro Man
Uno dei volti più celebri di una storica campagna pubblicitaria era un vero cowboy che è morto qualche giorno fa nel suo ranch. In vita sua non ha mai fumato una sigaretta
Il caso di Ali Tate Cutler, modella plus-size
Il caso di Ali Tate Cutler, modella plus-size
Sulla sua taglia 46, Victoria’s Secret ha costruito un trabocchetto per risolvere le accuse di scarsa inclusività delle proprie modelle. E la polemica infuria
35 capelli di Marilyn
35 capelli di Marilyn
Sono quelli contenuti in un astuccio in carta conservato gelosamente da Mr. Kenneth, il suo parrucchiere di fiducia. Sono in vendita su un sito di aste online
Belen preoccupata. Come mai?
Belen preoccupata. Come mai?
Kim: "Fatta di ecstasy"
Kim: "Fatta di ecstasy"
Megan strega le Reunion
Megan strega le Reunion
Duchesse in guerra, gli inglesi si divertono
Duchesse in guerra, gli inglesi si divertono
Le coppie reali non trascorreranno assieme il Natale e questo, secondo i media UK, conferma la freddezza tra Kate e Meghan, che tanto intriga gli inglesi. E la Regina? Sarà alle feste in programma e tace
Il sex-shop nel cuore dell'Africa
Il sex-shop nel cuore dell
Polemiche per il negozio di Cotonou nel Benin che vende oggetti sessuali in particolare alle donne. Antares Adjibi, 33 anni, spiega che organizza anche meeting di sessuologia. Pesanti attacchi sui social
Marnie e Kim, in gara per il lato B
Marnie e Kim, in gara per il lato B
La 26enne attrice inglese di "Geordie Shore", il reality di MTV, si è sottoposta a un'operazione che le consente di battere la Kardashian. Ora è felice: "Forme perfette grazie alle iniezioni e allo sport"
La notte della Dolce Vita
La notte della Dolce Vita
La notte del 6 novembre 1958, la ballerina turca Aichè Nanà improvvisa uno spogliarello durante una festa al "Rugantino" di Roma. La polizia interviene chiudendo il locale per oscenità, ma è l'inizio del periodo della "Dolce Vita".