Dall'Asia con furore

| Asia Argento capitolo XX: dalla fresca love story con Fabrizio Corona agli stracci che volano con la mamma. Papà Dario, che di storie truci se ne intende, allarga le braccia

+ Miei preferiti
Non c’è niente da fare: ormai Asia Argento è un lavoro a parte. Da mesi, o forse da più di un anno – dipende da dove si inizia a contare – non passa giorno senza che la figlia del regista dell’horror non faccia notizia per qualche uscita impossibile da evitare, anche volendo.

Nel tempo, di lavoro Asia ne ha dato parecchio: si scaglia fra le prime contro il cinghialone Harvey Weinstein, corre al funerale dell’ex fidanzato suicida, poi finisce sotto accusa per violenza nei confronti del bamboccetto Jimmy Bennett.

In mezzo piange, si fa intervistare, graffia, morde, litiga con le amiche di #MeToo, viene cacciata da “X-Factor”, annuncia di voler lasciare l’Italia, anzi no, se proprio vuole che sia l’Italia ad andarsene.

L’ultima, la più fresca di stampa, è la love story ad alto tasso esplosivo con Fabrizio Corona: come affidare un aereo a Bin Laden e dirgli cerca di fare il bravo.

E per l’ennesima volta, Asia consuma sui social l’ennesimo capitolo della sua esistenza. Daria Nicolodi, mamma di Asia ed ex moglie di Dario Argento, come tutta l’Italia scopre da uno “scoop” del settimanale “Chi” la nuova passione della figlia ribelle. E come tutte le mamme di questo mondo quando i figli scantonano, i sensori della genitrice iniziano a vibrare: portarsi in casa Fabrizio Corona non è esattamente come comprare un pupazzo di Topo Gigio.

Il commento della Nicolodi è sprezzante, va detto: “Due signori di mezza età con felpa e cappuccetto… che si baciano. Un po’ inguaiata e inguaianti”.

Asia, con un pugile quanto sente il gong, si alza dall’angolo e inizia a mollare fendenti, rispondendo in privato alla mamma. Ma questa, non proprio per dare una mano all’immagine della figlioletta birbanzuola, gira tutto in pubblico, perché almeno si sappia: “La mia era una sciarpa, non un cappuccio. Fai schifo. Sei una donna pessima, madre già lo sai, una fallita, sola nel mondo. Torna nel tuo dimenticatoio. Ora hai veramente esagerato. Fottiti tro**”. Le ultime due lettere sono una “i” e una “a”, giusto per non lasciare nulla di intentato.

Mamma Daria replica, ma ormai gli stracci volano che è un piacere: “Più troia di voi lo spero, che siete così innocenti. Un periodo in clinica non ti guasterebbe. Siamo tutti preoccupati per te”. 

E ancora: “Lasciamo perdere la volgarità di mia figlia, mi spiace tanto per lei che solo un mese fa voleva trasferirsi da noi. Godiamoci la pescaia di San Niccolò. Ok. Sarò breve e chiara. Voi pensate pure ciò che volete. Sapete bene che sono una persona discreta. Non accetto che mia figlia stia con quel signore. Buonanotte”.

Per finire in bella: “Non parlare più di me. Se voglio, so farlo da sola. Non osare attribuirmi cose che non ho detto. Corona ha scritto dei bei libri dal carcere, hanno una loro freschezza. C’est tout. Sii gentile e prudente con le esternazioni che mi riguardano, please. La tua vità è pubblica, la mia no. Grazie”.

Vero, manca all’appello Dario, il papà di Asia, che pur essendo avvezzo all’horror, sente puzza di sangue da lontano e preferisce starne alla larga: “Fabrizio Corona non mi fa impazzire, ma Asia è tornata a sorridere”.

Il resto a breve, stay tuned.

Galleria fotografica
DallAsia con furore - immagine 1
DallAsia con furore - immagine 2
DallAsia con furore - immagine 3
Gossip
H&M sotto contratto con Netflix
H&M sotto contratto con Netflix
La nuova vita dei reali in fuga sarà quella di produttori: la coppia ha appena firmato un contratto con la piattaforma streaming per produrre film, documentari e programmi per bambini
Dan Brown, «l’inferno» del suo matrimonio
Dan Brown, «l’inferno» del suo matrimonio
Durissimo scontro fra l’autore del «Codice da Vinci» e l’ex moglie Blythe. Lei l’ha trascinato in tribunale per il denaro familiare speso per le sue amanti, lui le ricorda che da anni il loro era solo un matrimonio di facciata
Meghan perde il primo round contro la stampa inglese
Meghan perde il primo round contro la stampa inglese
Costretta ad accollarsi le spese legali, rischia che un giudice autorizzi la divulgazione dei nomi delle 5 amiche che hanno testimoniato in suo favore
Gran Bretagna, l’estate dei veleni reali
Gran Bretagna, l’estate dei veleni reali
Quattro libri al vetriolo in uscita, promettono di svelare segreti e angherie che hanno scatenato la clamorosa fuga di Harry e Meghan. La Regina preoccupata per le ripercussioni
Il ritorno dell’ex moglie di Elton John
Il ritorno dell’ex moglie di Elton John
Renate Blauel, per quattro anni unico tentativo di matrimonio etero dell’artista inglese, ha querelato l’ex marito chiedendo i danni. Nella sua autobiografia, Elton avrebbe parlato troppo di lei, violando gli accordi post-matrimoniali
La regina pronta a pagare i debiti di Andrea
La regina pronta a pagare i debiti di Andrea
Il figlio e l’ex nuora devono ancora 6,7 milioni di sterline ad una nobildonna che minaccia di trascinarli in tribunale per l’acquisto, mai saldato, di uno chalet in Svizzera
La versione di H&M
La versione di H&M
Arriva il libro, ufficialmente non autorizzato, che racconta i retroscena dell’epica fuga dei Sussex dalle grinfie dei protocolli reali. Da Buckingham Palace solo parole di ossequioso disinteresse
Andrea di nuovo nei guai
Andrea di nuovo nei guai
Il Duca di York denunciato dal proprietario di uno chalet svizzero, a cui mancano all’appello circa 7,6 milioni di euro. È l’ennesima brutta figura pubblica di un principe che non riesce a evitare i problemi
Meghan perde il primo round con i tabloid inglesi
Meghan perde il primo round con i tabloid inglesi
Secondo un giudice non c’era alcun tentativo di compromettere l’immagine pubblica dei Sussex svelando alcuni passaggi della lettera inviata al padre dalla duchessa
Donald Trump: gli anni dei suoi “bunga bunga”
Donald Trump: gli anni dei suoi “bunga bunga”
Il “Guardian” ha deciso di esplorare un capitolo mai davvero svelato della vita del presidente. Quando da ricchissimo palazzinaro senza scrupoli decise di dedicarsi ai concorsi di bellezza. Chissà perché