Dan Brown, «l’inferno» del suo matrimonio

| Durissimo scontro fra l’autore del «Codice da Vinci» e l’ex moglie Blythe. Lei l’ha trascinato in tribunale per il denaro familiare speso per le sue amanti, lui le ricorda che da anni il loro era solo un matrimonio di facciata

+ Miei preferiti
“Una vita di menzogne”: anche se potrebbe sembrare l’efficace titolo di un libro, è la frase con cui la signora Blythe Newlon, classe 1952, per oltre vent’anni moglie in carica dello scrittore di successo Dan Brown, ha scelto di rivelare l’animo inquieto e libertino dell’ex marito.

Con 200 milioni di copie dei suoi libri vendute in tutto il mondo e un patrimonio stimato in 120 milioni di sterline, Dan Brown è uno degli autori di thriller più popolari e di successo di ogni tempo. Una popolarità esplosa nel 2003 con “Il Codice Da Vinci”, il suo quinto romanzo, diventato un best seller e trasformato in un film di successo mondiale dal regista Ron Howard.

Ma nella vita perfetta di Brown, un mistero secondo l’ex moglie c’era davvero: la sua passione per le donne, che l’avrebbe portato a sperperare buona parte degli ingenti guadagni letterari. Blythe, storica dell’arte, pittrice e consulente storica dei libri del marito, ha deciso di vendicarsi per il benservito, ricevuto dopo 21 anni di matrimonio, svelando al mondo la doppia e tripla vita dell’autore.

Accuse che stanno scuotendo l’impettito mondo letterario, e che arrivano anche nel momento peggiore, visto che Brown è ormai prossimo a pubblicare il suo primo libro illustrato per bambini, lasciando stare – per una volta – i codici, i simboli e gli enigmi nascosti che l’hanno reso una star dell’editoria.

L’ex signora Brown ha trascinato in tribunale quello che pensava fosse l’uomo della sua vita, chiedendogli ragione sul “saccheggio di somme significative dai loro beni coniugali” per finanziare le relazioni con quattro diverse amanti. Nella sua prima intervista dopo che il caso è esploso, Dan Brown ha svelato di aver querelato a sua volta l’ex moglie Blythe per diffamazione e calunnia, bollando le sue rivelazioni come così inverosimili da essere degne di un romanzo. “Non ho alcuna intenzione di screditare la mia ex moglie come lei ha fatto con me. Al momento del divorzio, lo scorso dicembre, Blythe ha ricevuto la metà di tutto, e sono colpito nello scoprire che torni a chiedere di più: finora fra noi tutto si era risolto in modo molto sobrio e amichevole. La causa è stata costruita ad arte per umiliarmi, per rovinare la mia vita personale e quella professionale”.

Nella sua controquerela, Brown sostiene che il matrimonio con Blythe era diventato “sempre più disfunzionale” e che l’inizio della fine era scoccato forse già nel 2004, dopo gli enormi guadagnati seguiti alla pubblicazione del Codice Da Vinci. Inoltre, lungi dall’essere “una moglie devota e una vittima innocente”, Brown accusa l’ex moglie di aver “mantenuto una condotta che ha fatto sì che il loro matrimonio fosse solo una facciata”.

Lo scrittore ricorda diversi episodi in cui il rapporto dei due mostrava segni di cedimento: nel 2013, dopo aver tenuto un discorso a New York, sua moglie gli ha detto: “Mi fa rivoltare lo stomaco a guardarti sul palco. Non riconosco più chi sei”. Blythe si divertiva molto a prendersi gioco dell’esercizio fisico e del fitness che Brown pratica regolarmente ogni mattina, definendolo “vanitoso e superficiale”. E nel 2017, quando sua madre stava morendo dopo una lunga battaglia contro il cancro, Blythe lo ha lasciato da solo, partendo per una vacanza nei Caraibi con alcuni amici.

Il lato intimo della loro relazione si è concluso nel dicembre 2014, dopo di che entrambi hanno cercato di riempire il vuoto del rapporto “trovando conforto in modi diversi”. Per Blythe, questo significava spendere sempre più tempo e denaro per l’equitazione, mentre Dan Brown si dilettava in altre attività, per dirla in modo elegante.

“Il nostro matrimonio è finito molto tempo fa, quando abbiamo semplicemente preso strade diverse. Siamo stati insieme per molto tempo, ma abbiamo avuto un’evoluzione diversa, come spesso accade alle coppie. Mi dispiace solo che ciò che un tempo era amore si sia trasformato in questo. Il matrimonio è un gioco difficile: le persone si muovono in direzioni diverse e il denaro ti cambia nel profondo, ma ho amato Blythe e ci sarà sempre una parte di me che la ama”.

Dan Brown si dice sereno: da parte sua ha provato a salvare il rapporto in ogni modo, proponendo addirittura di rivolgersi ad un consulente matrimoniale, “ma lei ha sempre rifiutato”. L’incidente che ha mostrato un matrimonio giunto ormai al capolinea nel 2012, quando dopo aver convinto il marito a includere nelle pagine di “Inferno” un riferimento ai purosangue del suo allevamento di Runnymede, nel New Hampshire, Blythe pretendeva che quattro dei suoi cavalli fossero portati a Firenze per esibirsi in un evento editoriale. E quando la sua richiesta è stata respinta, la moglie lo ha accusato di non aver preso le sue parti e ha preteso che lui licenziasse il suo team per non aver eseguito le istruzioni alla lettera.

Ma la parte più incendiaria della causa è incentrata sulle affermazioni secondo cui lo scrittore ha avuto una serie di amanti tra cui una parrucchiera, una personal trainer e un funzionaria dell’isola di Anguilla, dove la coppia possedeva una casa per le vacanze. Brown ammette di aver avuto qualche appuntamento con la loro parrucchiera, ma non accetta di essere definito “un masclazone”. Ad aver pesato più di tutti è stato però il rapporto con l’addestratrice equina Judith Pietersen, 29enne di origine olandese assunta dalla moglie nel 2013 per allenare i suoi cavalli.

Secondo Brown, la relazione è diventata più seria dopo che il suo matrimonio è diventato “di facciata”. In quel periodo, la giovane ha ricevuto in dono “LimiTed Edition”, un cavallo acquistato per 260mila sterline. Malgrado una certa riluttanza a parlare della sua storia, Brown ammette: “Siamo molto felici e sereni”.

Dan e Blythe si erano incontrati nel 1990, quando lui era convinto di intraprendere una carriera musicale e la futura moglie, ai tempi direttore dello sviluppo artistico alla “National Academy for Songwriters” di Los Angeles, lo ha preso sotto la sua ala. Ma quando è stato chiaro a tutti che la carriera nel mondo della musica non sarebbe decollata, Dan si è gettato a capofitto nella scrittura, producendo tre romanzi che, dice, “hanno venduto una dozzina di copie ciascuno”. Poi è arrivato Il Codice Da Vinci, e tutto è cambiato.

La coppia non ha mai avuto figli: “Può essere una cosa terribile da dire a chiunque ne abbia, ma per ogni singolo momento in cui mi pento di non avere figli, ne ho altri in cui ringrazio per non averne avuti”. Dettaglio che non gli ha impedito di scrivere “Wild Symphony”, un libro per bambini con cui spera di “instillare nei più piccoli l’amore per la musica classica”.

Nonostante la sua causa, Brown augura a Blythe “tanta serenità: ho scelto di ricordare i bei momenti che abbiamo passato insieme e tutta la creatività che abbiamo condiviso”.

Galleria fotografica
Dan Brown, «l’inferno» del suo matrimonio - immagine 1
Dan Brown, «l’inferno» del suo matrimonio - immagine 2
Dan Brown, «l’inferno» del suo matrimonio - immagine 3
Dan Brown, «l’inferno» del suo matrimonio - immagine 4
Gossip
«Quando Ivanka era la mia migliore amica»
«Quando Ivanka era la mia migliore amica»
“Vanity Fair” America pubblica il racconto di Lysandra Ohrstrom, una giornalista che ha diviso con la “First Daughter” gli anni della scuola: sembrava voler incarnare il volto meno arrogante e sfacciato della dinastia Trump. E invece…
Melania pronta al divorzio?
Melania pronta al divorzio?
Circolano voci insistenti sul conto alla rovescia che la First Lady pare abbia fatto sperando nella sconfitta di Donald, per riuscire ad allontanarsi a gambe levate
Ed Sheeran ferito da Beatrice di York
Ed Sheeran ferito da Beatrice di York
Si tratta di un episodio del 2016 tornato d’attualità per le rivelazione del manager dell’artista. A procurare a Sheeran una vistosa cicatrice sarebbe stata la figlia di Andrea con una spada. La verità fu nascosta per proteggerla
Sotto le lenzuola di Andrea
Sotto le lenzuola di Andrea
Un nuovo libro scritto da un giornalista investigativo svela i racconti di 12 delle infinite amanti del Duca di York, e promette rivelazioni “da vero cataclisma”
H&M sotto contratto con Netflix
H&M sotto contratto con Netflix
La nuova vita dei reali in fuga sarà quella di produttori: la coppia ha appena firmato un contratto con la piattaforma streaming per produrre film, documentari e programmi per bambini
Meghan perde il primo round contro la stampa inglese
Meghan perde il primo round contro la stampa inglese
Costretta ad accollarsi le spese legali, rischia che un giudice autorizzi la divulgazione dei nomi delle 5 amiche che hanno testimoniato in suo favore
Gran Bretagna, l’estate dei veleni reali
Gran Bretagna, l’estate dei veleni reali
Quattro libri al vetriolo in uscita, promettono di svelare segreti e angherie che hanno scatenato la clamorosa fuga di Harry e Meghan. La Regina preoccupata per le ripercussioni
Il ritorno dell’ex moglie di Elton John
Il ritorno dell’ex moglie di Elton John
Renate Blauel, per quattro anni unico tentativo di matrimonio etero dell’artista inglese, ha querelato l’ex marito chiedendo i danni. Nella sua autobiografia, Elton avrebbe parlato troppo di lei, violando gli accordi post-matrimoniali
La regina pronta a pagare i debiti di Andrea
La regina pronta a pagare i debiti di Andrea
Il figlio e l’ex nuora devono ancora 6,7 milioni di sterline ad una nobildonna che minaccia di trascinarli in tribunale per l’acquisto, mai saldato, di uno chalet in Svizzera
La versione di H&M
La versione di H&M
Arriva il libro, ufficialmente non autorizzato, che racconta i retroscena dell’epica fuga dei Sussex dalle grinfie dei protocolli reali. Da Buckingham Palace solo parole di ossequioso disinteresse