Jeremy Renner, dagli Avengers ai tribunali

| La star di Hollywood, fra gli attori più pagati e amati del mondo, da anni combatte una durissima battaglia legale con l’ex moglie per la custodia della figlia Ava

+ Miei preferiti
Anche gli “Avengers”, nel loro piccolo, hanno problemi. A finire sulla graticola, in questi giorni, è Jeremy Renner, 48 anni, due volte candidato all’Oscar e conosciuto in tutto il mondo per il ruolo del coraggioso “Occhio di Falco” (Hawkeye) nella saga della “Marvel Cinematic Universe”.

Nel 2014, Renner ha sposato la modella canadese Sonni Pacheco, da cui un anno prima aveva avuto la piccola Ava Berlin, ma il matrimonio naufraga dopo appena dieci mesi per “differenze inconciliabili”, e fra i due inizia un’aspra battaglia legale per la custodia della figlia.

Sonni Pacheco, ormai ex moglie dell’attore, nel tentativo di ottenere la custodia esclusiva della piccola, ha presentato in tribunale una denuncia pesantissima contro Renner accusandolo di averla minacciata di morte, di violenza fisica e verbale, oltre che di abuso di sostanze stupefacenti. Uno scontro senza esclusione di colpi, definito fra i più “velenosi” dello showbiz, in cui Sonni racconta la noncuranza dell’ex marito, capace di lasciare dosi di cocaina in bagno, alla portata della piccola Ava. Un’abitudine confermata anche da tre ex-fidanzate dell’attore, che sostengono che Renner sia solito lasciare per casa dosi di cocaina, che utilizza nel corso di orge sfrenate. Una delle ex, Carmen Orford, ha raccontato che Renner ha l’abitudine di inviare video e foto hard, un’altra, Lily Faget, sostiene di aver fatto sesso a tre con l’attore, e poco dopo Ava è scesa al piano di sotto in cerca di suo padre: “Ero scioccata, Ava aveva visto tutto”. Fino ad arrivare all’episodio che sta facendo più discutere, quando secondo l’ex moglie Renner “Mi ha minacciata con una pistola, poi se l’è infilata in bocca minacciando di uccidersi. Andate a controllare in casa: sul soffitto dev’esserci ancora il colpo che ha sparato mentre Ava dormiva nella sua cameretta”.

Jeremy Renner ha tentato di reagire, accusando l’ex moglie di aver mostrato delle sue immagini private ad uno dei funzionari che stanno indagando sulla velenosissima battaglia per la custodia, con il solo scopo di causargli “estremo imbarazzo”.

Nei documenti presentati dai suoi legali, Renner sostiene che la Pacheco sia ossessionata dalla sua vita sessuale nonostante il loro divorzio, e che a casa avrebbe sculture erotiche esplicite “che possono turbare la piccola Ava”. L’ex moglie, bollata come “avida e gretta”, è mossa dalla “travolgente ossessione di distruggergli la carriera”.

In un verbale messo agli atti, uno dei legali di Renner ha dichiarato che per l’attore, “Il benessere di sua figlia Ava è sempre stato e continua ad essere l’obiettivo primario. È importante notare che le drammatizzazioni delle dichiarazioni della signora Pacheco sono un resoconto unilaterale, fatto con un unico obiettivo specifico”. I documenti legali dimostrano anche che Renner si è sottoposto volontariamente più volte a test antidroga da cui è uscito perfettamente pulito, e aggiungono che l’attore ha chiesto il supporto di uno specialista di salute mentale per supervisionare i suoi incontri con Ava e dimostrare che è un padre capace. “Quello di padre è miglior ruolo interpretato fino ad oggi”, si legge nelle dichiarazioni.

La battaglia per la custodia si è scatenata il mese scorso, quando Sonni Pacheco ha chiesto la custodia esclusiva dopo cinque anni di genitorialità condivisa. Lui e la bellissima modella canadese si sono incontrati nel 2011, sul set di “Mission: Impossibile - Protocollo Fantasma”: Renner era diventato uno degli attori più ricercati in circolazione. Dopo aver girato il suo primo film importante nel 2007, l’anno successivo è salito alla ribalta ottenendo il ruolo di protagonista come artificiere dell’esercito, interpretando il ruolo del sergente William James in “The Hurt Locker”, di Kathryn Bigelow.

Il matrimonio non è stato reso pubblico fino a quando Renner lo ha rivelato in un’intervista nel settembre 2014, quando la relazione si avviava alla fine: nel mese di dicembre la Pacheco ha chiesto il divorzio e da allora la loro relazione è diventata sempre più acrimoniosa. 

Negli atti giudiziari del divorzio, un amico della coppia ha messo in dubbio le dichiarazioni della donna: “Sonni mi ha detto più volte che non credeva nel matrimonio, voleva solo che Jeremy la sposasse per poter diventare cittadina statunitense ed evitare di tornare in Canada. Ricordo anche di averla sentita dire che Jeremy avrebbe fatto meglio ad essere gentile con lei e a non farle mancare del denaro, o avrebbe divulgato sue immagini compromettenti ai siti gossip”. Nel settembre 2016, Renner ha accettato di pagare 16mila dollari al mese per il mantenimento della figlia, e altri 25mila di spese legali. Due anni dopo, il mega contratto con la Marvel da 10 milioni di dollari lo ha costretto a sborsare una somma forfettaria di 300mila dollari di mantenimento.

Galleria fotografica
Jeremy Renner, dagli Avengers ai tribunali - immagine 1
Jeremy Renner, dagli Avengers ai tribunali - immagine 2
Jeremy Renner, dagli Avengers ai tribunali - immagine 3
Gossip
Lilibet, la neonata che ha agitato le acque
Lilibet, la neonata che ha agitato le acque
Il nome della secondogenita di Harry e Meghan è al centro di un caso mediatico che tiene banco in Inghilterra: la regina era d'accordo? I Sussex diffidano la BBC e il mese prossimo Harry avrebbe intenzione di chiarire le posizioni
Harry torna all’attacco
Harry torna all’attacco
In una serie tv, ancora una volta con lo zampino di Oprah Winfrey, il principe ribadisce i motivi del suo allontanamento e ricorda le tristi vicende di sua madre, uccisa dalla voracità dei media
Jeffrey Epstein, il motivo del divorzio di Bill e Melinda
Jeffrey Epstein, il motivo del divorzio di Bill e Melinda
Secondo fonti vicine alla famiglia, il solido matrimonio dei Gates sarebbe crollato quando il nome di Bill è comparso fra le amicizie del miliardario pedofilo
Torna in Italia la statua acquistata dalla Kardashian
Torna in Italia la statua acquistata dalla Kardashian
Si tratta di un reperto archeologico sequestrato al porto di Los Angeles nel 2016. Doveva decorare la residenza californiana della star
Spunta il figlio segreto di Carlo e Camilla
Spunta il figlio segreto di Carlo e Camilla
Così afferma di essere un ingegnere australiano di 55 anni, a cui la nonna anni fa avrebbe rivelato l’identità dei suoi veri genitori. Ha scritto più volte alla coppia reale, che non l’ha mai degnato di una risposta
Harry scioccato per l’accoglienza della famiglia
Harry scioccato per l’accoglienza della famiglia
Tornato in California, il Duca del Sussex avrebbe confidato di essere stato trattato con estrema freddezza dai suoi familiari. Potrebbe anche non tornare a luglio, per inaugurare la statua dedicata a sua madre Diana
Matthew McConaughey prossimo governatore del Texas?
Matthew McConaughey prossimo governatore del Texas?
Secondo un sondaggio, l’attore avrebbe i numeri per conquistare la poltrona di governatore dello Stato in cui è nato. Di idee centriste, non si è mai schierato ufficialmente a destra o sinistra
Penny, l’ultimo segreto di Filippo
Penny, l’ultimo segreto di Filippo
Contessa di Mountbatten, 68 anni, è stata per lungo tempo amica, confidente (e forse anche di più) del principe Filippo. Su di lei, unica estranea ammessa, si sono concentrati i tabloid inglesi dopo i funerali del principe
Harry è tornato a Londra
Harry è tornato a Londra
Senza Meghan al fianco, incinta del secondo figlio, il principe si riunisce alla famiglia per l’estremo saluto al nonno Filippo. Per gli esperti è l’occasione per riallacciare i rapporti con il fratello William e il padre Carlo
Nervi tesi a Buckingham Palace
Nervi tesi a Buckingham Palace
Il primo passo verso una riconciliazione è stata una telefonata fra Carlo e i suoi due figli, ma secondo alcune voci ben informate dagli esiti “poco produttivi”