Thomas Markle, sono tutti in debito con me

| Il padre di Meghan ha concesso una lunga intervista in cui ha parlato senza remore di tutto, accusando i reali di insensibilità e cattiveria nei suoi confronti

+ Miei preferiti
Se c’è una cosa che i “The Sussex” stanno imparando sulla propria pelle, è che cambiare continente non basta per lasciarsi alle spalle paparazzi, polemiche e veleni.

A dimostrarglielo, dopo un’infilata di esperti, psicologi, sociologi e pettegoli di corte che si sono rubati la scena sui giornali e nei salotti televisivi, è arrivato Thomas Markle, il padre di Meghan.

Dietro lauto compenso, come lui stesso ha candidamente ammesso, papà Thomas, ex direttore della fotografia 75enne affetto da problemi cardiaci, ha rilasciato una lunga intervista sul canale inglese “Channel 5” in cui per 90 minuti non ha risparmiato affetto misto a critiche verso la figlia e il genero, il principe Harry, e la Royal Family, ammettendo anche che ritiene la rottura con Meghan ormai insanabile: “La rivedrò solo da morto”.

Papà Thomas, da una non meglio precisata residenza in Messico, parte dallo sfarzoso matrimonio a Windsor, visto in televisione come milioni di persone in tutto il mondo, più precisamente dal letto dov’era costretto dai postumi di un delicato intervento al cuore. “Guardavo mia figlia avanzare lungo la navata, era bellissima, avrei voluto essere lì con lei. Capivo di essere un po’ geloso di Charles, un padre che al contrario di me poteva assistere al matrimonio del figlio. Ammetto di essermi commosso, ancora oggi non riesco a dimenticare quel momento”.

Nell’intervista, Thomas racconta di non parlare con sua figlia dal maggio 2018, raccontando come si sia guastato il loro rapporto. “Sono in debito con me, tutti: Harry è in debito con me, Meghan è in debito con me, anche la Royal Family lo è. Per quello che ho passato dovrei essere risarcito. Per pagare il primo matrimonio di Meghan con il produttore Trevor Engelson nel 2011 ho dovuto vendere azioni di Facebook per 15.000 sterline, ma in compenso non ho ricevuto alcun sostegno finanziario da quando lei ha sposato Harry. Mia figlia ha detto che quando arriverò alla fine si prenderà cura di me, ma io sono alla fine e lei non si vede. Per loro non esisto ma Harry, che ci creda o meno, fa parte della mia famiglia e io della sua. Dovremmo parlare”.

Thomas Markle, che alla fine degli anni Ottanta ha divorziato da Dora, la madre di Meghan, ha rivelato di aver parlato al telefono con la figlia qualche giorno prima del suo matrimonio. Avrebbe dovuto accompagnare Meghan all’altare, ma ha scelto di fare un passo indietro quando i media hanno rivelato che aveva siglato un accordo segreto con un fotografo, accettando di posare per alcune foto che lo mostravano mentre si preparava per il matrimonio. Una decisione infelice, arrivata a poche ore di distanza dal comunicato in cui Kensington Palace faceva appello ai media affinché rispettassero la privacy della coppia. Un errore “che mi perseguiterà per il resto della mia vita”, a cui si è aggiunta una telefonata in cui Harry lo ha rimproverato per l’indelicatezza. Gli ho detto: “Peccato che non sia morto, perché così avreste potuto fingere di essere tristi. Poi ho riattaccato: con loro avevo chiuso”.

Nel documentario, Thomas Markle ha anche aggiunto di aver provato imbarazzo e delusione per la decisione di Meghan e Harry di ritirarsi dai doveri reali. E ancora una volta come il resto del mondo, ha scoperto che sarebbe diventato nonno soltanto dalla radio: “Mi sento ridicolo a raccontare alla gente che l’ho saputo per caso, ma è così”.

Galleria fotografica
Thomas Markle, sono tutti in debito con me - immagine 1
Thomas Markle, sono tutti in debito con me - immagine 2
Thomas Markle, sono tutti in debito con me - immagine 3
Thomas Markle, sono tutti in debito con me - immagine 4
Gossip
Il ritorno dell’ex moglie di Elton John
Il ritorno dell’ex moglie di Elton John
Renate Blauel, per quattro anni unico tentativo di matrimonio etero dell’artista inglese, ha querelato l’ex marito chiedendo i danni. Nella sua autobiografia, Elton avrebbe parlato troppo di lei, violando gli accordi post-matrimoniali
La regina pronta a pagare i debiti di Andrea
La regina pronta a pagare i debiti di Andrea
Il figlio e l’ex nuora devono ancora 6,7 milioni di sterline ad una nobildonna che minaccia di trascinarli in tribunale per l’acquisto, mai saldato, di uno chalet in Svizzera
La versione di H&M
La versione di H&M
Arriva il libro, ufficialmente non autorizzato, che racconta i retroscena dell’epica fuga dei Sussex dalle grinfie dei protocolli reali. Da Buckingham Palace solo parole di ossequioso disinteresse
Andrea di nuovo nei guai
Andrea di nuovo nei guai
Il Duca di York denunciato dal proprietario di uno chalet svizzero, a cui mancano all’appello circa 7,6 milioni di euro. È l’ennesima brutta figura pubblica di un principe che non riesce a evitare i problemi
Meghan perde il primo round con i tabloid inglesi
Meghan perde il primo round con i tabloid inglesi
Secondo un giudice non c’era alcun tentativo di compromettere l’immagine pubblica dei Sussex svelando alcuni passaggi della lettera inviata al padre dalla duchessa
Donald Trump: gli anni dei suoi “bunga bunga”
Donald Trump: gli anni dei suoi “bunga bunga”
Il “Guardian” ha deciso di esplorare un capitolo mai davvero svelato della vita del presidente. Quando da ricchissimo palazzinaro senza scrupoli decise di dedicarsi ai concorsi di bellezza. Chissà perché
La fine dei “Fab Four”
La fine dei “Fab Four”
Gli ultimi incontri ufficiali di Harry e Meghan, tornati nel Regno Unito per sentirsi acclamati dalla folla ma piuttosto snobbati dal resto della Royal Family
Un altro “Caprice” del principe Andrea
Un altro “Caprice” del principe Andrea
L’imprenditrice e modella americana Caprice Bounnet ha rivelato di essere stata ospite a Buckingham Palace durante una tenera e innocente amicizia con il duca di York. Che le avrebbe concesso un paio di strappi al ferreo regolamento
Il Canada scarica H&M
Il Canada scarica H&M
Il 31 marzo, quando cesserà il loro status di reali, il paese nord americano ha annunciato che toglierà l’apparato di protezione: diventeranno normali cittadini. Se vuole proteggerli, ci pensi il Regno Unito
H&M e la guerra dei brand
H&M e la guerra dei brand
L’ex coppia reale accetta la decisione della regina di vietare l’uso del termine “Royal”, ma ricorda che nessuno ha la giurisdizione per vietarlo, e in più Harry e Archie avranno sempre sangue reale, piaccia o meno