Hollywood Confidential

  • Da semplice storia di amanti segrete tenute in silenzio grazie ad accordi e denaro, ad una rete di ricatti, corruzione ed estorsione che mettendo a dura prova Hollywood
  • Dopo gli esordi sul palco del teatro gestito dal padre, l’attrice conosce la fama grazie alla sua interpretazione ne “Il mago di Oz”. Tormentata dalla dipendenza di droghe e alcool, muore a soli 47 anni dopo aver avuto 5 mariti e 3 figli
  • Dopo lo scandalo si è autoinflitta mesi di silenzio e terapie, ma ora è pronta a riprendersi un posto di rilievo nel mondo della moda, grazie anche al potente aiuto di Anna Wintour. Al suo fianco avvistato l’attore Adrien Brody
  • A Hollywood, una squadra di abili professionisti lavora da tempo per pianificare la strada alla nuova vita di Harry e Meghan: secondo gli esperti, se gestiti bene sono una vera macchina da soldi
Negli archivi dell’Ucla, in California, una misteriosa scatola di documenti di Marilyn Monroe potrà essere aperta solo nel 2039. Apparteneve al dottor Greenson, lo psichiatra di Marilyn, e potrebbe provare che la diva è stata uccisa
Algida nell’aspetto quanto probabilmente passionale nei rapporti, Grace Kelly divenne celebre già dai suoi primi film e intrattenne numerose relazioni, quasi sempre con uomini più anziani. Fino a quando conobbe Ranieri di Monaco
Dorothy Burgess, scomparsa 54enne il 21 agosto 1961, è stata una delle attrici degli anni Trenta che interpretarono senza pudore ruoli di donne emancipate e libere sessualmente in commedie frizzanti. Ma il codice Hays cancellò tutto…
Un’attrice di successo muore improvvisamente nella sua villa hollywoodiana e le cause di morte sono poco chiare. La situazione si complica quando anche il marito muore per gli stessi misteriosi motivi meno di cinque mesi dopo
All’apparenza destinata a una lunga carriera a Hollywood, dopo la nascita della prima figlia fortemente disabile e alcune sfortunate relazioni sentimentali, l’attrice sprofonda in una malattia mentale che la segna per il resto della vita
Di una bellezza procace, la giovane modella diventa playmate nel giugno 1955 e inizia una breve carriera cinematografica con il marito regista. Diventata produttrice, muore a Tenerife nel più grave incidente aereo della storia
Autore dimenticato di film austeri dal ritmo maestoso, il regista danese Carl Theodor Dreyer parla di donne e innocenti, di repressione e intolleranza, di ineluttabilità del destino e di morte, del potere del male nella vita terrena
Irving Thalberg è sicuramente uno dei nomi più importanti della cinematografia statunitense. Ha trasformato il modo di lavorare dei primi anni del muto in una colossale macchina da soldi, con film apprezzati dal pubblico di tutto il mondo
Nell’epoca del muto gli attori bambini non erano tutelati, e spesso sfruttati dai genitori per produrre denaro. La piccola Lucille dimostra più anni di quelli che ha e diventa presto una attrice molto apprezzata dal pubblico maschile
Il crudele destino dell’attrice che divenne Sissi
Il crudele destino dell’attrice che divenne Sissi
Romy Schneider diventò famosa a soli 17 anni per l’interpretazione dell’imperatrice Elisabetta d’Austria in una serie di fortunati film. Fu legata al suo personaggio più celebre dalla morte di un figlio e dalla sua fine sfortunata
Charlize Theron, figlia di un’assassina
Charlize Theron, figlia di un’assassina
Quando era adolescente, vide la madre uccidere per legittima difesa suo padre. Dopo pochi mesi divenne una modella e quindi famosa in tutto il mondo per aver mostrato il fondoschiena in un celebre spot della Martini
Elizabeth, la dalia nera orrendamente massacrata
Elizabeth, la dalia nera orrendamente massacrata
Dell’omicidio molto cruento e ancora insoluto di una giovane, fu accusato anche il regista Orson Welles: la ragazza cercava di entrare nel mondo del cinema hollywodiano e fu ritrovata massacrata in un campo di Los Angeles
Clara Bow, l’affascinante meteora degli anni Venti
Clara Bow, l’affascinante meteora degli anni Venti
Nata in estrema povertà a Brooklyn, divenne l’attrice più importante e famosa degli anni Venti. La sua carriera fu folgorante ma breve, terminò con l’avvento del sonoro ma soprattutto per una probabile schizofrenia
Quando Hollywood non era bigotta
Quando Hollywood non era bigotta
Dorothy Burgess, scomparsa 54enne il 21 agosto 1961, è stata una delle attrici degli anni Trenta che interpretarono senza pudore ruoli di donne emancipate e libere sessualmente in commedie frizzanti. Ma il codice Hays cancellò tutto…
1234