Andrea pronto a collaborare con l’FBI

| Conosciuto dagli amici con il soprannome di Andy l’allupato, il duca di York è sempre più coinvolto nel caso Epstein

+ Miei preferiti
Le pressioni internazionali e i comunicati ufficiali di Buckingham Palace non bastano più a sfamare l’appetito dei media internazionali che intorno all’amicizia fra il principe Andrea e il miliardario pedofilo Jeffrey Epstein continuano a ricamare e svelare retroscena. Dagli uffici della residenza reale, pare dopo un’accesa riunione di famiglia, filtrano le prime ammissioni: Andrew Albert Christian Edward Mountbatten-Windsor, da queste parti il ‘principe Andrea’ sarebbe pronto a collaborare con l’FBI nel caso fosse chiamato in causa. Una decisione, si precisa, presa nella piena coscienza di non avere nulla da nascondere e soprattutto nel nome della verità sulle sconcertanti passioni di Epstein, che il principe non ha mai e poi mai condiviso, ammettendo solo adesso che quell’amicizia andava evitata.

Sul conto del duca di York, chissà come mai, Scotland Yard aveva già deciso di non aprire alcun fascicolo d’indagine riguardo alle accuse di Virginia Roberts Giuffre, l’allora minorenne che ha svelato di aver avuto ripetuti rapporti sessuali con il principe su ordine di Epstein, ma delle nobili origini importa poco ai mastini dell’FBI, che al contrario indagano, scartano, prelevano, ascoltano e smistano prove su prove.

Non passa giorno senza che i tabloid, sia quelli britannici che degli States, non sbattano in prima pagina il faccione paffuto del terzo figlio della regina Elisabetta, con rivelazioni ogni volta più piccanti e precise. Dopo il massaggio ai piedi, ad essere al centro delle cronache più recenti ci sarebbe la questione del jet privato di Epstein che faceva la spola fra New York, la Florida e l’isola caraibica dove il miliardario consumava feste e orge con il suo harem di minorenni. Virginia Roberts ha consegnato ai giudici i registri di un volo risalente al febbraio 1999 in cui fra i passeggeri, oltre a lei stessa ed Epstein, ci sarebbero stati il principe Andrea, la reclutatrice di minorenni Ghislaine Maxwell, l’ex candidato al congresso Gwendolyn Beck e Anna Malova, ai tempi 27 enne modella, ex Miss Russia e seconda a Miss Universo dell’anno precedente. La Malova nel frattempo ha avuto qualche guaio con la giustizia americana per aver falsificato una ricetta che prescriveva Vicodin, un antidolorifico oppiaceo: condannata ad un programma di riabilitazione, non si era presentata facendo scattare l’arresto.

Ma sul principe, sempre lui, le rivelazioni si affollano: alcuni amici dalle lingue lunghe hanno ammesso che Andrea – detto “Randy Andy” (Andy l’allupato) - avrebbe una smodata passione per il sesso, divisa ad arte fra una vita pubblica fatta di obblighi reali ed una privata da vero playboy impenitente, con all’attivo un carnet formato da oltre 1000 avventure con altrettante donne. Sono sempre gli amici però ad affermare che ad Andrea piacciono le donne e alle donne piace Andrea, ma lui non prova alcuna attrazione verso le minorenni.

Secondo la stampa anglosassone, il duca di York sarebbe il preferito dalla Regina, che al figlio senza alcuna speranza di regnare avrebbe perdonato il matrimonio, il divorzio e il riavvicinamento con l’ex moglie Sarah Ferguson, storia d’amore accettata dalla “famiglia” dopo aver respinto quella con Koo Stark, una procace attrice che non disdegnava il porno, e anche quella con Angie Everhart, modella e attrice le cui quotazioni erano precipitate dopo un servizio su Playboy.

Galleria fotografica
Andrea pronto a collaborare con l’FBI - immagine 1
Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Ghislaine Maxwell vittima di abusi in cella
Ghislaine Maxwell vittima di abusi in cella
Nell’ennesima richiesta di libertà condizionata, i legali della 59enne britannica denunciano violenze fisiche e mentali a cui sarebbe sottoposta la complice del pedofilo Jeffrey Epstein
17 milioni di dollari per le vittime di Weinstein
17 milioni di dollari per le vittime di Weinstein
Un giudice ha approvato un piano di liquidazione delle tante società dell’ex re Mida di Hollywood che include diversi fondi di liquidazione risarcitori per le sue vittime
Ghislaine Maxwell resta in carcere
Ghislaine Maxwell resta in carcere
Respinta dai giudici di new York la richiesta di libertà condizionata pagando una cauzione milionaria. Secondo la corte “l’imputata resta a rischio di fuga”
Arrestato il talent-scout di modelle amico di Epstein
Arrestato il talent-scout di modelle amico di Epstein
Jean-Luc Brunel era svanito nel nulla dopo il sucidio del miliardario pedofilo. È stato bloccato all’aeroporto mentre stava per imbarcarsi per il Senegal. Contro di lui numerose accuse di violenza, stupro, molestie e sfruttamento sessuale
Arrestato Peter Nygard, amico del principe Andrea
Arrestato Peter Nygard, amico del principe Andrea
L’ennesimo miliardario pedofilo sta per essere estradato negli Stati Uniti, dove dovrà rispondere di stupri, violenze e induzione alla prostituzione. Anche lui, come Epstein, frequentava il Duca di York
Ghislaine Maxwell: 28,5 milioni di dollari di cauzione
Ghislaine Maxwell: 28,5 milioni di dollari di cauzione
La cifra costituirebbe l’intero patrimonio della donna e del marito, di cui si scopre l’esistenza solo in queste ore. L’offerta include la rinuncia ai diritti di estradizione e l’obbligo di residenza sotto la presenza di una guardia privata
Nell’inferno di Ghislaine Maxwell
Nell’inferno di Ghislaine Maxwell
I legali della complice di Jeffrey Epstein denunciano la reclusione inumana in una cella di 2 metri per 2: controllata a vista e svegliata ogni 15 minuti, le è stata tolta qualsiasi cosa con cui possa farsi del male, compreso il reggiseno
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Nelle 418 pagine, l’ex socialite ammette di aver avuto una relazione con Jeffrey Epstein, ma si rifiuta di discutere della loro vita sessuale, schiva le domande sulle orge, sulle minorenni e sul principe Andrea
Altre scomode verità sul caso Epstein
Altre scomode verità sul caso Epstein
È in uscita “The Spider”, libro che raccoglie testimonianze di chi ha conosciuto Epstein e nuove piccanti avventure del principe Andrea