Foto sexy su Instagram, autogol di Neymar

| Per dimostrare la tesi di un rapporto consensuale, aveva pubblicato sui social le immagini e i post della presunta vittima di stupro. Rischia una condanna per "crimine informatico". Perizia sulla ragazza. Polizia nel ritiro

+ Miei preferiti

Autogol di Neymar: la pubblicazione di immagini della ragazza che avrebbe stuprato in un albergo di Parigi il 15 maggio scorso sui suoi profili sociale per avvalorare l’ipotesi di un rapporto consenziente, e di una trappola estorsiva, compresi i messaggi in chat, rischiano di costargli un’altra denuncia per diffusione di immagini non autorizzate crimine informatico, con il rischio di una condanna da 1 a 5 anni di carcere. La polizia federale ha fatto un blitz nel ritiro della nazionale carioca per sentire il giocatore.La ragazza ha allegato alla denuncia una serie di certificati medici su ecchimesi, lividi e altre lesioni. Poi vive in uno stato d’ansia e ha perso pesa a causa dello stress dopo il week end nella capitale francese a spese del giocatore del PSG. si sarebbe sottoposta nei giorni scorsi: l'esame parla di ematomi sul corpo della donna, di perdita di peso, ansietà e di problemi gastrici post-stress. La tesi di un rapporto consensuale sembra contraddirsi con la lunga denuncia della presunta vittima, agganciata su Instagram e invitata, a spese di Neymar, a Parigi per un incontro. Si sarebbe presentato ubriaco e dopo “le carezze iniziali”, le avrebbe imposto un rapporto sessuale con la violenza.

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Nelle 418 pagine, l’ex socialite ammette di aver avuto una relazione con Jeffrey Epstein, ma si rifiuta di discutere della loro vita sessuale, schiva le domande sulle orge, sulle minorenni e sul principe Andrea
Altre scomode verità sul caso Epstein
Altre scomode verità sul caso Epstein
È in uscita “The Spider”, libro che raccoglie testimonianze di chi ha conosciuto Epstein e nuove piccanti avventure del principe Andrea
«A Weinstein resta poco da vivere»
«A Weinstein resta poco da vivere»
Gli avvocati dell’ex magnate hanno presentato un’istanza di scarcerazione su cauzione per gravissimi motivi di salute. Ma il giudice l’ha rigettata: non sta così male e se uscisse potrebbe sparire per sempre
Dentro il «Black Book» di Jeffrey Epstein
Dentro il «Black Book» di Jeffrey Epstein
Un giornalista americano è riuscito a entrare in possesso di una copia della celebre agenda del miliardario pedofilo e ha chiamato tutti numeri, facendo oltre 2.000 telefonate
Ex prostituta confessa: «Sono stata violentata da Ghislaine Maxwell»
Ex prostituta confessa: «Sono stata violentata da Ghislaine Maxwell»
Aveva 21 anni quando finisce nel girone dantesco di Jeffrey Epstein: un’esperienza che ha sconvolto la vita di Samantha fino a trascinarla sui marciapiedi di Los Angeles
Nuove accuse per Harvey Weinstein
Nuove accuse per Harvey Weinstein
Contro l’ex re mida di Hollywood le accuse di stupro e violenze di altre due donne presentate alla procura di Los Angeles: se condannato, potrebbe scontare in carcere un totale di 140 anni
Caso Epstein, a breve tutti i nomi della sua cerchia
Caso Epstein, a breve tutti i nomi della sua cerchia
Un giudice della Isole Vergini ha ordinato la consegna integrale e completa dei registri di volo dei velivoli di proprietà del magnate pedofilo. E i Vip di mezzo mondo ricominciano a tremare
La famiglia Gucci travolta da uno scandalo sessuale
La famiglia Gucci travolta da uno scandalo sessuale
Alexandra Zarini, 35 anni, accusa il patrigno Joseph Ruffalo di averla violentata per anni, coperto dalla madre e dalla nonna, che sapevano tutto ma le chiedevano il silenzio per evitare uno scandalo
Quel che resta del «Lolita Express»
Quel che resta del «Lolita Express»
Un quotidiano inglese è riuscito a salire a bordo dell’aereo che Jeffrey Epstein utilizzava per portare amici Vip e ragazzine nelle sue residenze. Giace in completo abbandono in una pista di un aeroporto della Georgia