Caso Epstein, Bill Clinton e il principe Andrea nei guai

| Dalle deposizioni di Virginia Roberts, su cui è stato tolto il segreto, spuntano nomi eccellenti delle amicizie del miliardario, tutti resi ricattabili grazie al sesso

+ Miei preferiti
Le indiscrezioni sull’interrogatorio di Virginia Roberts Giuffre, a cui un giudice ha tolto la segretezza, iniziano ad inguaiare le prime celebrità. L’ex schiava sessuale prediletta di Jeffrey Epstein e Ghislaine Maxwell, ricorda chiaramente di aver visto l’ex presidente americano Bill Clinton ospite sull’isola privata del magnate, alle Virgin Island. “Era accompagnato da due giovani ragazze arrivate in aereo da New York, ed Epstein aveva commentato la presenza dell’ex presidente americano come un favore che Clinton gli doveva, ma non ho mai saputo che favori fossero, e neanche se si trattava di una battuta o se parlava seriamente. Mi ha detto che tutti gli dovevano favori, e che per questo aveva tutti in mano”.

Non è la prima volta che il nome di Bill Clinton spunta nelle foto e nei racconti delle testimoni delle orge di Epstein e della sua socia Ghislaine Maxwell. E il nome dell’ex presidente non è l’unico citato dalla Roberts, che ricorda molto bene la presenza anche di Al Gore, Naomi Campbell e Heidi Klum. Il miliardario pedofilo, morto suicida lo scorso anno, amava circondarsi di personaggi potenti per “ingraziarseli a fini commerciali, personali, politici e finanziari, oltre che per ottenere informazioni su potenziali ricatti – si legge nei documenti – l’elenco include numerosi politici americani di spicco, potenti dirigenti d’azienda, presidenti stranieri, un noto primo ministro e altri leader mondiali”.

Il peggio tocca però al principe Andrea, a cui Virginia Roberts Giuffre fu “prestata” per tre volte da Epstein e la Maxwell malgrado fosse ancora minorenne. Il motivo, racconta la donna, era mettere insieme prove per rendere il Duca di York un soggetto molto facilmente ricattabile. Ma i documenti inguaiano ancora di più il terzogenito della regina Elisabetta, che avrebbe fatto personalmente pressioni sul governo degli Stati Uniti per aiutare Epstein a patteggiare, permettendogli di risolvere accuse pesantissime con soli 18 mesi di condanna.

A chiedere che le deposizioni della Roberts fossero rese pubbliche sono stati gli avvocati di due delle vittime del pedofilo: “Contengono prove sui tentativi del giro di amicizie di Epstein per convincere il governo ad un patteggiamento, inclusi gli sforzi del principe Andrew e dell’ex professore di legge di Harvard Alan Dershowitz. I documenti contengono anche la trascrizione di una deposizione rilasciata dalla principale accusatrice di Epstein, Virginia Roberts, dove parla anche del coinvolgimento del principe nelle attività di Epstein. Alla precisa domanda se il Duca di York sia in possesso di “informazioni rilevanti” sul caso, lei ha risposto: “Sì, conosce tutta la verità”.

Il principe Andrea sostiene di aver preso le distanze da Epstein dopo la condanna, incontrandosi con lui l’ultima volta a New York nel 2010 per tagliare formalmente i legami. Ma dopo essere stato costretto dalla famiglia reale a eclissarsi, da mesi affronta fortissime pressioni da parte dell’FBI: il procuratore generale degli Stati Uniti Bill Barr ha più volte affermato “lo stiamo aspettando per fare una chiacchierata”.

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Ghislaine Maxwell vittima di abusi in cella
Ghislaine Maxwell vittima di abusi in cella
Nell’ennesima richiesta di libertà condizionata, i legali della 59enne britannica denunciano violenze fisiche e mentali a cui sarebbe sottoposta la complice del pedofilo Jeffrey Epstein
17 milioni di dollari per le vittime di Weinstein
17 milioni di dollari per le vittime di Weinstein
Un giudice ha approvato un piano di liquidazione delle tante società dell’ex re Mida di Hollywood che include diversi fondi di liquidazione risarcitori per le sue vittime
Ghislaine Maxwell resta in carcere
Ghislaine Maxwell resta in carcere
Respinta dai giudici di new York la richiesta di libertà condizionata pagando una cauzione milionaria. Secondo la corte “l’imputata resta a rischio di fuga”
Arrestato il talent-scout di modelle amico di Epstein
Arrestato il talent-scout di modelle amico di Epstein
Jean-Luc Brunel era svanito nel nulla dopo il sucidio del miliardario pedofilo. È stato bloccato all’aeroporto mentre stava per imbarcarsi per il Senegal. Contro di lui numerose accuse di violenza, stupro, molestie e sfruttamento sessuale
Arrestato Peter Nygard, amico del principe Andrea
Arrestato Peter Nygard, amico del principe Andrea
L’ennesimo miliardario pedofilo sta per essere estradato negli Stati Uniti, dove dovrà rispondere di stupri, violenze e induzione alla prostituzione. Anche lui, come Epstein, frequentava il Duca di York
Ghislaine Maxwell: 28,5 milioni di dollari di cauzione
Ghislaine Maxwell: 28,5 milioni di dollari di cauzione
La cifra costituirebbe l’intero patrimonio della donna e del marito, di cui si scopre l’esistenza solo in queste ore. L’offerta include la rinuncia ai diritti di estradizione e l’obbligo di residenza sotto la presenza di una guardia privata
Nell’inferno di Ghislaine Maxwell
Nell’inferno di Ghislaine Maxwell
I legali della complice di Jeffrey Epstein denunciano la reclusione inumana in una cella di 2 metri per 2: controllata a vista e svegliata ogni 15 minuti, le è stata tolta qualsiasi cosa con cui possa farsi del male, compreso il reggiseno
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Nelle 418 pagine, l’ex socialite ammette di aver avuto una relazione con Jeffrey Epstein, ma si rifiuta di discutere della loro vita sessuale, schiva le domande sulle orge, sulle minorenni e sul principe Andrea
Altre scomode verità sul caso Epstein
Altre scomode verità sul caso Epstein
È in uscita “The Spider”, libro che raccoglie testimonianze di chi ha conosciuto Epstein e nuove piccanti avventure del principe Andrea