"E' un'estorsione, lei era consenziente"

| Il calciatore si difende. Il padre: "Un avvocato ha tentato di estorcere soldi, lo abbiamo respinto". Prima il contatto sui social, poi le ha pagato viaggio e albergo per un incontro: "Era ubriaco, mi ha violentato"

+ Miei preferiti

Dopo Cristiano ronaldo, anche il top player brasiliano Neymar è stato accusato di stupro da una donna che, venerdì scorso, a Santo Amaro, distretto di San Paolo, lo ha denunciato alla polizia. Il padre dell'attaccante, Neymar Silva Santos, in un'intervista con "Brasil Urgente", della TV Bandeirantes, ha difeso suo figlio. Ha confermato che il figlio ha incontrato la giovane donna a Parigi, il 15 maggio, ma ha detto che la relazione tra i due era consenziente. Il padre del giocatore ha anche detto di aver ricevuto un avvocato che ha detto di rappresentare la donna. Il giocatore del PSG ha diffuso un video sul suo profilo FB in cui accusa la giovane di un tentativo di estorsione. L’aveva conosciuta su Instagram, poi l’ava invitata a Parigi pagandole i biglietti aerei e la permanenza in albergo. 

La famiglia Neymar aveva respinto le richieste dell’avvocato: “Ci siamo incontrati nella nostra proprietà a San Paolo, davanti a tre testimoni. Non sapevamo cosa fosse successo. Quando hanno detto di cosa si trattava, li abbiamo avvertiti che non accettiamo l'estorsione. Ho tutto documentato. Stavamo già aspettando la denuncia. Quando abbiamo subito l'estorsione, già attendevamo la denuncia", ha detto Neymar padre.

Il padre di Neymar ha detto di non aver registrato le conversazioni con l'avvocato della donna che accusa suo figlio di stupro. Poi:” Abbiamo scattato delle foto, abbiamo immagini di loro che prendono un appuntamento con Whatsapp per incontrarmi. Ho chiesto loro di andare nella nostra proprietà a San Paolo. Ho messo tre testimoni. Non conoscevamo i motivi (dell'incontro), che avrebbero dovuto dimostrarlo. I nostri avvocati hanno detto che non c'era un accordo. Non abbiamo accettato estorsioni. Il padre di Neymar ha persino dichiarato di avere le prove che suo figlio è vittima di "una trappola".

Secondo il documento, registrato presso la stazione di polizia per la difesa delle donne di Santo Amaro (6° MDD), il crimine si sarebbe verificato il 15 maggio, a Parigi. La possibile vittima e Neymar avrebbero incontrato Instagram e si sarebbero incontrati nella capitale francese. Per questo, un consulente di Neymar, identificato come "Gallo", avrebbe comprato i biglietti e prenotato i biglietti al Sofitel Paris Arc Du Tromphe, dove si sarebbe verificato il crimine.

Il rapporto dice che Neymar è arrivato in albergo verso le otto di sera, ubriaco. Dopo momenti di scambio di carezze, Neymar sarebbe diventato aggressivo e avrebbe praticato rapporti sessuali contro la volontà della ragazza, che due giorni dopo sarebbe tornata in Brasile senza più vederlo.

Secondo la denuncia, la donna "è stata emotivamente scossa e ha avuto paura di denunciare quanto accaduto in un altro paese, decidendo di agire una volta rientrata a casa. La polizia ha già raccolto conversazioni tra la giovane donna e Neymar sui social network e ora attende l'esito dell’esame medico."C'è stata una denuncia presentata dalla vittima al 6° DDM (Delegacia de Defesa da Mulher). L'indagine di polizia rimane confidenziale", ha detto il Segretariato di Pubblica Sicurezza di San Paolo, in una dichiarazione ufficiale.

 
Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Caso Epstein, Bill Clinton e il principe Andrea nei guai
Caso Epstein, Bill Clinton e il principe Andrea nei guai
Dalle deposizioni di Virginia Roberts, su cui è stato tolto il segreto, spuntano nomi eccellenti delle amicizie del miliardario, tutti resi ricattabili grazie al sesso
Anche Ghislaine organizzava orge con ragazzine
Anche Ghislaine organizzava orge con ragazzine
Una parte dei documenti desecretati da un giudice getta nuove inquietanti ombre sulla figura della Maxwell, finora considerata la “maitresse” di Epstein e in realtà altrettanto attiva negli abusi sessuali
In vendita due delle case di Epstein
In vendita due delle case di Epstein
La palazzina di New York e la residenza di Palm Springs sono in vendita, per un totale di 110 milioni di dollari. Il denaro finirà al fondo per risarcire le vittime del miliardario pedofilo
Desecretati i dossier segreti di Ghislaine Maxwell
Desecretati i dossier segreti di Ghislaine Maxwell
Un giudice di New York ha stabilito di togliere i sigilli ad un dossier “top secret” dell’ex socialite britannica. Il fascicolo potrebbe contenere documenti scottanti e rivelazioni esplosive
Virginia Roberts: «Il vero mostro è Ghislaine»
Virginia Roberts: «Il vero mostro è Ghislaine»
La donna che ha fatto saltare l’impero della pedofilia di Epstein racconta in un’intervista che la mente di tutto il traffico era l’ex socialite britannica
Niente cauzione per Ghislaine Maxwell
Niente cauzione per Ghislaine Maxwell
Definita “abile, furba e capace” nell’arte della fuga, l’ex complice di Epstein si vede negare gli arresti domiciliari su cui insistono i suoi legali
Andrea, condannato a priori
Andrea, condannato a priori
Tace sull’arresto di Ghislaine Maxwell, ma sa bene che tanto finirebbe sulla graticola comunque. I consiglieri di corte gli suggeriscono silenzio, per “non far arrabbiare” la donna che potrebbe far tremare il mondo
Ghislaine Maxwell, le amicizie pericolose
Ghislaine Maxwell, le amicizie pericolose
Secondo un conoscente, la complice di Epstein avrebbe “un’assicurazione sulla vita” con migliaia di foto e video in cui ricchi e potenti si lasciano andare fra ragazzine e droghe. “Se dovesse andare a fondo, se li poterà tutti con sé”
Virginia Roberts: Ghislaine deve marcire in galera
Virginia Roberts: Ghislaine deve marcire in galera
La principale accusatrice dello scandalo che coinvolge Epstein e la Maxwell stuzzica anche il principe Andrea: “Se fossi in lui mi preoccuperei”