Foto alle pallavoliste nello spogliatoio: denunciato

| Allenatore 28enne scattava le immagini da un lucernario: sorpreso, è stato denunciato ai carabinieri. Subito cacciato dalla società di Carpi

+ Miei preferiti
Tempo fa era nato persino un gruppo su Facebook per celebrare la bellezza delle pallavoliste. Ma un allenatore ha esagerato: avrebbe scattato fotografie con un telefonino alle sue atlete mentre si cambiavano nello spogliatoio attraverso un lucernario, dopo una partita di campionato, magari per poi condividerle con gli amici. Sorpreso, un allenatore di 28 anni di una squadra di pallavolo femminile under 18 è stato denunciato dai Carabinieri di Carpi, nel Modenese, per interferenze illecite nella vita privata.

Il fatto risalirebbe alla fine di gennaio. La società sportiva dilettantistica a seguito della denuncia dei Carabinieri ha immediatamente allontanato l'allenatore, che ora si difende: "Era solo uno scherzo, non volevo diffondere le immagini, volevo solo allentare la tensione". Informati di quanto accaduto, i Carabinieri di Carpi hanno svolto le indagini, riuscendo anche ad acquisire il materiale digitale che ha incastrato il 28enne e che gli è valso una denuncia penale. Dovrà infatti rispondere del reato di “Interferenze illecite nella vita privata”, così come disciplinato dall'articolo 615 bis del codice penale. In attesa di comparire davanti al giudice, come prima conseguenza il giovane allenatore ha perso il posto. E non poteva essere altrimenti. La società sportiva dilettantistica per la quale svolgeva l'attività lo ha infatti estromesso e allontanato e si costituirà parte civile in un eventuale processo, assieme alle "vittime" del grave gesto.

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Ashley Judd: ho abortito dopo uno stupro
Ashley Judd: ho abortito dopo uno stupro
L’attrice americana, fra le prime ad accusare Weistein, ha raccontato di aver subito tre stupri e di essere rimasta incinta: “Non potevo pensare di diventare madre del figlio del mio violentatore”
Allison Mack, il diavolo di Hollywood
Allison Mack, il diavolo di Hollywood
La star di “Smalville” confessa di aver fatto parte di “Nxvim”, la setta per cui reclutava giovani donne da ridurre in schiavitù sessuale. Un’indagine che era nata da un’inchiesta del New York Times nel 2017, coinvolti altri nomi celebri
Scusi, lei è un pedofilo? E Michael Jackson se la ride
Scusi, lei è un pedofilo? E Michael Jackson se la ride
Spunta dagli archivi di uno studio legale un video di 3 ore dove per la prima e unica volta il Re del Pop viene interrogato sugli abusi sessuali. Nervoso ed evasivo, si paragonò a Gesù
Sesso sull'auto-pattuglia, agente e prof licenziati
Sesso sull
Il vice-sceriffo di Indian River aveva dato un passaggio all'insegnante dopo una partita tra studenti ma aveva lasciato una traccia sul sedile dell'auto. I colleghi hanno scoperto che il Dna era il suo. "E' cioccolato bianco", si era difeso
Inizia a maggio il processo a Weinstein
Inizia a maggio il processo a Weinstein
Il 6 maggio, l’ex padrone di Hollywood dovrà comparire in tribunale per rispondere di cinque capi d’accusa. Quasi 100 sono le donne che lo accusano
"Non pagherò per cosa non ho fatto"
"Non pagherò per cosa non ho fatto"
Un sorridente Kevin Spacey sotto scorta in Tribunale per difendersi dalle accuse di molestie sessuali verso un cameriere di Nantucket. Si dichiara "innocente" ma rischia cinque anni di carcere
Spacey obbligato a presentarsi in Tribunale
Spacey obbligato a presentarsi in Tribunale
L'attore, accusato di avere aggredito sessualmente un 18enne a Nantucket nel 2016, aveva chiesto ai giudici di non comparire durante il processo. Richiesta respinta
Kevin Spacey predatore, spunta un video
Kevin Spacey predatore, spunta un video
L'attore avrebbe pesantemente molestato un cameriere 18enne, cercando di convincerlo a seguirlo in albergo. Ma la vittima era riuscita a filmarlo durante l'aggressione. Fra pochi giorni il via al processo in scena a Boston
Scandalo Profumo, la verità nel 2063
Scandalo Profumo, la verità nel 2063
Il governo inglese ha blindato le carte del più clamoroso scandalo sessuale della sua storia, quando si scoprì la relazione tra il ministro Profumo e la 19enne Christine Keeler, amante anche di una spia Urss. L'ex premier Major sa tutto