Ghislaine Maxwell, ufficialmente scomparsa

| La “maitresse” di Epstein ha fatto perdere le proprie tracce da mesi. È una delle figure chiave dell’inchiesta sui traffici del miliardario pedofilo, colei che avrebbe spinto Virginia Roberts nel letto del principe Andrea

+ Miei preferiti
La vita di Jeffrey Epstein si avvia a diventare un libro aperto: le sue frequentazioni, le amicizie, le sue “schiave” minorenni, perfino i sospetti che fosse al soldo dei servizi segreti di qualche potenza straniera, sono al centro delle cronache da settimane. E se Epstein ha deciso di chiudere la pratica togliendosi la vita in carcere, non si può dire lo stesso del principe Andrea, costretto a difendersi da solo, dando l’idea di essere sempre di più un guscio di noce in mezzo alla tempesta perfetta.

Ma in tutto questo turbinare di notizie, rivelazioni e foto saltate fuori dagli archivi privati di qualcuno, manca all’appello un nome chiave dell’inchiesta: Ghislaine Maxwell.

La socialite inglese è accusata di essere la “maitresse”, la reclutatrice di ragazzine per Epstein e per i suoi amici più stretti, come il Duca di York. A puntare ben più di un solo dito contro di lei è sempre Virginia Roberts Giuffre, la donna 35enne che ha scatenato uno scandalo di cui non si vede la fine. È stata la Maxwell, racconta, a introdurla alla corte di Epstein, e sempre lei a spingerla fra le lenzuola, dove per tre volte l’aspettava il principe.

Nata nel 1961, figlia prediletta dell’oscuro magnate dell’editoria Robert Maxwell, Ghislaine cresce nell’idilliaca campagna dell’Oxfordshire. Dopo la misteriosa morte del padre si trasferisce negli Stati Uniti, con un reddito garantito da un fondo fiduciario segreto. In America diventa un’assidua frequentatrice di circoli esclusivi dove orbitano gli alti vertici della politica e della finanza americana. È ospite del matrimonio di Chelsea Clinton e più volte viene fotografata in compagnia di Donald e Melania Trump. È anche sullo sfondo della famigerata fotografia del principe Andrea abbracciato alla sua presunta vittima, Virginia Roberts Giuffre. Nel 2012, Ghislaine Maxwell crea l’associazione benefica “TerraMar Project”, che si occupa di proteggere gli oceani. Tuttavia, secondo i registri della Companies House del Regno Unito, pochi giorni fa l’organizzazione ha cessato ogni attività.

Ghislaine Maxwell è stata fidanzata con Jeffrey Epstein, e la loro storia è ufficialmente finita negli anni ‘90, anche se è rimasta vicina e fedele al miliardario pedofilo. In un’intervista concessa a “Vanity Fair” nel 2003, Epstein non esitava a descrivere Ghislaine la sua migliore amica. Secondo diversi assidui frequentatori del jet-set newyorkese, è stata lei a introdurre Epstein nell’ambiente.

Nell’inchiesta, la Maxwell ha ruolo fondamentale: era lei a fornire il “supporto organizzativo del traffico sessuale di Epstein, identificando e assumendo minorenni da adibire al piacere sessuale del finanziere, e occupandosi anche di intimidire i potenziali testimoni”.

Nonostante le accuse, Ghislaine resta un enigma senza soluzione, reso ancor più fitto dalla totale scomparsa dalla scena. Una sparizione che affascina i tabloid: un giornale britannico ha offerto 10.000 sterline a chiunque possa rivelare dove si trova, mentre altri da mesi dichiarano di averla avvistata ovunque, dal Massachusetts al Brasile. Rare apparizioni di cui è emersa solo una fotografia del New York Post, che la mostrava seduta in fast-food, da sola.

Galleria fotografica
Ghislaine Maxwell, ufficialmente scomparsa - immagine 1
Ghislaine Maxwell, ufficialmente scomparsa - immagine 2
Ghislaine Maxwell, ufficialmente scomparsa - immagine 3
Ghislaine Maxwell, ufficialmente scomparsa - immagine 4
Ghislaine Maxwell, ufficialmente scomparsa - immagine 5
Ghislaine Maxwell, ufficialmente scomparsa - immagine 6
Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Andrea, condannato a priori
Andrea, condannato a priori
Tace sull’arresto di Ghislaine Maxwell, ma sa bene che tanto finirebbe sulla graticola comunque. I consiglieri di corte gli suggeriscono silenzio, per “non far arrabbiare” la donna che potrebbe far tremare il mondo
Ghislaine Maxwell, le amicizie pericolose
Ghislaine Maxwell, le amicizie pericolose
Secondo un conoscente, la complice di Epstein avrebbe “un’assicurazione sulla vita” con migliaia di foto e video in cui ricchi e potenti si lasciano andare fra ragazzine e droghe. “Se dovesse andare a fondo, se li poterà tutti con sé”
Virginia Roberts: Ghislaine deve marcire in galera
Virginia Roberts: Ghislaine deve marcire in galera
La principale accusatrice dello scandalo che coinvolge Epstein e la Maxwell stuzzica anche il principe Andrea: “Se fossi in lui mi preoccuperei”
Epstein & Maxwell, oltre al sesso il denaro
Epstein & Maxwell, oltre al sesso il denaro
I procuratori americani stanno passando al staccio strani movimenti di grosse somme di denaro che i due si sono scambiati per anni senza alcun motivo apparente
Ghislaine Maxwell, i potenti della Terra tremano
Ghislaine Maxwell, i potenti della Terra tremano
È la donna che potrebbe rovinare per sempre o scagionare personaggi illustri finiti nello scandalo pedofilo di Jeffrey Epstein. Primo fra tutti il principe Andrea, che l’FBI vuole sentire a tutti i costi
Arrestata Ghislaine Maxwell, la «maitresse» di Epstein
Arrestata Ghislaine Maxwell, la «maitresse» di Epstein
I potenti della Terra tremano: la reclutatrice del miliardario pedofilo catturata dall’FBI nel New Hampshire. Deve rispondere di stupro e induzione alla prostituzione di minorenni
Trovato il nascondiglio di Ghislaine Maxwell
Trovato il nascondiglio di Ghislaine Maxwell
L’amante-complice di Epstein avrebbe trovato rifugio da amici a Parigi e sembra intenzionata a restare in Francia per approfittare delle leggi sull’estradizione
Altre quattro donne accusano Weistein
Altre quattro donne accusano Weistein
Sarebbero state violentate o costrette ad atti sessuali in periodi diversi nelle suite dell’ex produttore. Le quattro, che hanno richiesto l’anonimato, hanno presentato una causa comune di risarcimento danni
Tutto pronto per un nuovo processo a Weinstein
Tutto pronto per un nuovo processo a Weinstein
La procura distrettuale di Los Angeles sta avviando le procedure per l’estradizione dell’ex produttore, che deve rispondere di uno stupro avvenuto a Beverly Hills nel 2010