Harvey Weinstein condannato

| La giuria del tribunale di New York ha condannato l’ex produttore per violenza sessuale di primo e terzo grado: rischia fino a 25 anni di galera. Assolto dai reati più gravi. A breve l’inizio di un nuovo processo in California

+ Miei preferiti
I sette uomini e le cinque donne della giuria hanno impiegato cinque giorni per raggiungere una decisione che fosse unanime, come richiesto dalla legge e dal giudice. Alla fine dell’ultima giornata, dopo 26 ore e mezzo di discussioni, l’ex produttore di Hollywood è stato dichiarato colpevole di violenza sessuale di primo grado nei confronti dell’ex assistente di produzione Miriam Haley e di stupro di terzo grado ai danni di Jessica Mann.

Sarà la New York State Supreme Court a stabilire entro l’11 marzo prossimo la pena per Weinstein, che rischia da 5 a 25 anni di carcere per il primo caso e fino a quattro per il secondo. L’ex produttore è stato scagionato dalle altre accuse, a cominciare dalla più grave, atto sessuale criminale predatorio, che avrebbe comportato l’ergastolo.

Malgrado la richiesta dei legali di arresti domiciliari per le precarie condizioni di salute, Harvey Weinstein, 67 anni, è stato portato via in manette: attenderà in galera la sentenza definitiva. Attraverso il proprio profilo Instagram, Asia Argento ha accolto fra le lacrime la notizia: “Harvey Weinstein è ora uno stupratore condannato. Grazie a Dio. Grazie a tutte le donne coraggiose. Grazie giudice e giuria di New York”.

“È un nuovo giorno per le coraggiose donne che hanno denunciato Weinstein: abbiamo un debito di riconoscenza nei vostri confronti”, ha commentato Cyrus Vance Jr, procuratore di New York. I legali di Weinstein hanno annunciato l’intenzione di voler ricorrere in appello. A breve inizierà anche il secondo processo, questa volta previsto in California, dove dovrà rispondere di altri quattro casi di imputazione.

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Altre scomode verità sul caso Epstein
Altre scomode verità sul caso Epstein
È in uscita “The Spider”, libro che raccoglie testimonianze di chi ha conosciuto Epstein e nuove piccanti avventure del principe Andrea
«A Weinstein resta poco da vivere»
«A Weinstein resta poco da vivere»
Gli avvocati dell’ex magnate hanno presentato un’istanza di scarcerazione su cauzione per gravissimi motivi di salute. Ma il giudice l’ha rigettata: non sta così male e se uscisse potrebbe sparire per sempre
Dentro il «Black Book» di Jeffrey Epstein
Dentro il «Black Book» di Jeffrey Epstein
Un giornalista americano è riuscito a entrare in possesso di una copia della celebre agenda del miliardario pedofilo e ha chiamato tutti numeri, facendo oltre 2.000 telefonate
Ex prostituta confessa: «Sono stata violentata da Ghislaine Maxwell»
Ex prostituta confessa: «Sono stata violentata da Ghislaine Maxwell»
Aveva 21 anni quando finisce nel girone dantesco di Jeffrey Epstein: un’esperienza che ha sconvolto la vita di Samantha fino a trascinarla sui marciapiedi di Los Angeles
Nuove accuse per Harvey Weinstein
Nuove accuse per Harvey Weinstein
Contro l’ex re mida di Hollywood le accuse di stupro e violenze di altre due donne presentate alla procura di Los Angeles: se condannato, potrebbe scontare in carcere un totale di 140 anni
Caso Epstein, a breve tutti i nomi della sua cerchia
Caso Epstein, a breve tutti i nomi della sua cerchia
Un giudice della Isole Vergini ha ordinato la consegna integrale e completa dei registri di volo dei velivoli di proprietà del magnate pedofilo. E i Vip di mezzo mondo ricominciano a tremare
La famiglia Gucci travolta da uno scandalo sessuale
La famiglia Gucci travolta da uno scandalo sessuale
Alexandra Zarini, 35 anni, accusa il patrigno Joseph Ruffalo di averla violentata per anni, coperto dalla madre e dalla nonna, che sapevano tutto ma le chiedevano il silenzio per evitare uno scandalo
Quel che resta del «Lolita Express»
Quel che resta del «Lolita Express»
Un quotidiano inglese è riuscito a salire a bordo dell’aereo che Jeffrey Epstein utilizzava per portare amici Vip e ragazzine nelle sue residenze. Giace in completo abbandono in una pista di un aeroporto della Georgia
La foto che imbarazza Clinton
La foto che imbarazza Clinton
Non prova altro che la sua presenza, ma è apparsa poco prima dell’intervento dell’ex presidente alla convention dem, gettando l’imbarazzo generale