Il benefattore Dem è un predatore sessuale

| Ed Buck, finanziatore di Obama e dei Dem USA, arrestato a LA. Fingeva di aiutare tossici gay afro-americani e li drogava a loro insaputa. Almeno 10 le vittime di overdose. Gli avvocati: "Un mostro che nessuno voleva fermare"

+ Miei preferiti

Dopo Jeffrey Epstein cade nella rete della polizia un altro illustre finanziatore-filantropo dei Dem, Edward Bernard Peter Buck, noto uomo d'affari americano nonché amico e sostenitore anche di Barack Obama e Hillary Clinton, finito in cella con l'accusa di avere gestito una lurida “tana” per tossicodipendenti di colore raccolti nei rifugi per senzatetto per abusarne in modo sadico e violento dopo averli drogati con sostanze pericolose, tanto di aver causato la morte per overdose di almeno due ragazzi. mentre un terzo è ricoverato in gravi condizioni. Il “predatore sessuale" Ed Buck avrebbe sulla coscienza almeno 10 vittime, drogati per fiaccare ogni resistenza e  abusarne sessualmente.

Le annotazioni della corte rivelano i particolari inquietanti come Buck abbia prima ingannato offrendo droghe e sostegni, e poi aggredito diversi senzatetto. Lo chiamavano "Doctor Kevorkian”, il nome del medico che praticava l’eutanasia.

Il ricco donatore democratico, 65 anni, è stato arrestato con l'accusa di aver gestito un finto rifugio per tossici per più di due anni, dopo che il 26enne Gemmel Moore è stato ucciso da overdose nella sua residenza di West Hollywood. Giovedì scorso, i pubblici ministeri federali lo hanno accusato di aver somministrato al giovane metanfetamina, rivelando nuovi dettagli su come il miliardario avesse preso di mira gli afro-americani che vivevano in condizioni difficili.

Gli attivisti LGBT neri in California chiedono da anni che Buck sia portato davanti alla giustizia e più volte hanno accusato la polizia di ignorare le loro denunce e di permettere all'attivista Dem di continuare ad approfittare di persone inermi. Buck, il cui arresto è avvenuto dopo che questo mese un terzo uomo è morto overdose nella sua abitazione, si offriva di pagare le vittime per fare sesso, costringendoli a consumare droghe, iniettate direttamente, e dar loro tranquillanti per abusarne e scattare delle foto.

Una vittima ha raccontato di essersi addormentato sul divano di Buck e di essere stato drogato mentre dormiva, costringendolo ad andare in ospedale il giorno dopo, dove il personale di aver sentito notizie su Buck quando era senza casa e viveva in un parco, quando il miliardario l'ha avvicinato è entrato "nel gioco di ruolo delle fantasie di Buck, che l'ha invitato a farsi iniettare della metanfetamina". Visti i timorid ell'ìuomo, che non aveva mai assunto quella sostanza prima di allora, "Buck gli ha assicurato che sarebbe andato tutto bene". Ma Ed Buck avrebbe ignorato l'accordo con la vittima di assumere solo una piccola dose, iniettandogli  in vena "un'intera siringa". Nel corso di un altro incontro, l'uomo ha perso conoscenza dopo la potente dose di menanfetamina, e al risveglio si è accorto di perdere sangue dall'ano mentre un terzo uomo lo stava filmamdo. Agghiacciante anche il racconto di un'altra vittima, reso "incapace di movimenti" da una dose di tranquillante, ma quando si è stancato, Buck pretendeva che l'uomo uscisse da casa sua, e per convincerlo ha tirato fuori da un armadio una sega elettrica.

In un altro caso, Buck ha dato ad un 23enne quella che la vittima pensava fosse vodka, ma si è addormentato dopo averne bevuto pochi sorsi, svegliandosi appena in tempo per vedere Buck iniettargli qualcosa con una siringa: ha avvertito dei dolori lancinanti all’ano e un dolore al petto, che ha poi scoperto essere dei piercing ai capezzoli.

Abusi che sono continuati anche dopo lo scorso gennaio, quando i suoi trattamenti hanno fatto un'altra vittima. La vittima più recente, che è andato in overdose ma è sopravvissuto, ha riferito che Buck lo ha contattato per il sesso e gli ha passato dosi di metanfetamina "quasi ogni giorno per un periodo di circa un mese".

I dettagli scioccanti pubblicati nelle pratiche dei tribunali federali non sono una sorpresa per gli attivisti locali, che hanno detto di aver condotto le proprie indagini e raccolto decind i testimonianze, scegliendo di fare da soli poiché la polizia non prendeva sul serio l'idea che il miliardaio Ed Buck fose una minaccia. "Gli è stato permesso di fare tquel che ha voluto per tutto questo tempo", ha detto Nana Gyamfi, un avvocato per i diritti civili che rappresenta la famiglia di Moore. Il legale ha notato che le vittime citate nelle pratiche giudiziarie dsono solo coloro disposti a farsi avanti e parlare con la polizia: "Cercavamo giustizia per Gemmel Moore e per tutte le vittime di Ed Buck fin dall'inizio. Gemmel era una vittima, ma lo sono stati anche decine di altri uomini gay di colore".

Galleria fotografica
Il benefattore Dem è un predatore sessuale - immagine 1
Il benefattore Dem è un predatore sessuale - immagine 2
Il benefattore Dem è un predatore sessuale - immagine 3
Il benefattore Dem è un predatore sessuale - immagine 4
Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Nelle 418 pagine, l’ex socialite ammette di aver avuto una relazione con Jeffrey Epstein, ma si rifiuta di discutere della loro vita sessuale, schiva le domande sulle orge, sulle minorenni e sul principe Andrea
Altre scomode verità sul caso Epstein
Altre scomode verità sul caso Epstein
È in uscita “The Spider”, libro che raccoglie testimonianze di chi ha conosciuto Epstein e nuove piccanti avventure del principe Andrea
«A Weinstein resta poco da vivere»
«A Weinstein resta poco da vivere»
Gli avvocati dell’ex magnate hanno presentato un’istanza di scarcerazione su cauzione per gravissimi motivi di salute. Ma il giudice l’ha rigettata: non sta così male e se uscisse potrebbe sparire per sempre
Dentro il «Black Book» di Jeffrey Epstein
Dentro il «Black Book» di Jeffrey Epstein
Un giornalista americano è riuscito a entrare in possesso di una copia della celebre agenda del miliardario pedofilo e ha chiamato tutti numeri, facendo oltre 2.000 telefonate
Ex prostituta confessa: «Sono stata violentata da Ghislaine Maxwell»
Ex prostituta confessa: «Sono stata violentata da Ghislaine Maxwell»
Aveva 21 anni quando finisce nel girone dantesco di Jeffrey Epstein: un’esperienza che ha sconvolto la vita di Samantha fino a trascinarla sui marciapiedi di Los Angeles
Nuove accuse per Harvey Weinstein
Nuove accuse per Harvey Weinstein
Contro l’ex re mida di Hollywood le accuse di stupro e violenze di altre due donne presentate alla procura di Los Angeles: se condannato, potrebbe scontare in carcere un totale di 140 anni
Caso Epstein, a breve tutti i nomi della sua cerchia
Caso Epstein, a breve tutti i nomi della sua cerchia
Un giudice della Isole Vergini ha ordinato la consegna integrale e completa dei registri di volo dei velivoli di proprietà del magnate pedofilo. E i Vip di mezzo mondo ricominciano a tremare
La famiglia Gucci travolta da uno scandalo sessuale
La famiglia Gucci travolta da uno scandalo sessuale
Alexandra Zarini, 35 anni, accusa il patrigno Joseph Ruffalo di averla violentata per anni, coperto dalla madre e dalla nonna, che sapevano tutto ma le chiedevano il silenzio per evitare uno scandalo
Quel che resta del «Lolita Express»
Quel che resta del «Lolita Express»
Un quotidiano inglese è riuscito a salire a bordo dell’aereo che Jeffrey Epstein utilizzava per portare amici Vip e ragazzine nelle sue residenze. Giace in completo abbandono in una pista di un aeroporto della Georgia