Ciclismo femminile, il MeeToo# scuote il team azzurro

| Inchiesta della procura federale, sentito il premiatissimo allenatore Dino Savoldi. Lui respinge le accuse. Al centro, meeting in camere d'albergo, relazioni, promozioni e ingaggi. Presto altri interrogatori. Cade un mito?

+ Miei preferiti

Il Corriere sul MeToo# delle ragazze azzurre del ciclismo professionista ci va giù duro. Cioè, lascia la parola ad alcuni protagonisti del presunto scandalo. Parole che fanno riflettere. Cominciamo dal rispettatissimo e osannato allenatore del team più vincente del Coni, Dino Salvoldi, appena reduce da un lungo interrogatorio della Procura Federale nei locali dello Stadio Olimpico di Roma. «Sono stanchissimo, frastornato, deluso e non vedo l' ora che l' incubo finisca», dice. 48 anni, milanese, commissario tecnico della nazionale femminile di ciclismo conquistare del medagliere italiano più ricco di sempre (220 tra medaglie olimpiche, mondiali ed europee negli ultimi 18 anni) è al centro di un insidioso tsunami, sollecitato - pare - da alcune atlete oggetto di attenzioni non proprio coerenti con le discipline sportive. “Comportamenti sconvenienti”, come già sarebbe emerso in altre federazioni europee, olandesi, belghe, inglesi e tedesche.

Salvoldi dal 2001 decide le convocazioni, le segnala ai gruppi sportivi militari il cui eventuale ingaggio costituisce un vero lavoro, un Win for Life per sempre. Già nel 2007, l’ex olimpionico Silvio Marticonellonel 2007 dall' ex olimpionico ed ex direttore delle nazionali Silvio Martinello aveva segnalato alla Federazione !qualcosa di grave ma senza prove e senza riscontro, osservano i capi del ciclismo italiano. Si parlava già allora di riunioni tra cicliste e tecnico in camera d' hotel, dell'ordine di lasciare le stanze sempre aperte, con la chiave all' esterno, di relazioni sentimentali e no in larga copia. Ma Savoldi ha messo una parte delle relazioni che non riguardavano il suo lavoro. “Niente di male, relazioni tra consenzienti, sono fatti privati. O no?”, ha ribattuto. L’inchiesta continua con altri interrogatori. Potrebbe essere stato violato l' Articolo 1, ovvero dell' obbligo di lealtà e probità.

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Caso Epstein: l’ora di Bill Gates
Caso Epstein: l’ora di Bill Gates
Finora solo sfiorato dall’inchiesta sul miliardario pedofilo, il co-fondatore della Microsoft è finito sotto la lente d’ingrandimento del New York Times, che ha ricostruito i rapporti fra i due
Il nuovo scandalo scatenato da Ronan Farrow
Il nuovo scandalo scatenato da Ronan Farrow
Nel libro “Catch and Kill”, il giornalista che diede il via al caso Weinstein racconta i retroscena dell’inchiesta e pubblica un’intervista con la donna che ha denunciato per stupro Matt Laurer, uno dei più celebri anchorman americani
Nuova inchiesta per Luc Besson, accusato di stupro
Nuova inchiesta per Luc Besson, accusato di stupro
Un magistrato ha deciso di riaprire il caso della denuncia presentata dall’attrice olandese Sand Van Roy, respinta pochi mesi fa per mancanza di prove
“Le tre volte in cui ho fatto sesso con il principe”
“Le tre volte in cui ho fatto sesso con il principe”
Virginia Roberts Giuffre, una delle donne che hanno accusato il defunto finanziere Jeffrey Epstein di abusi sessuali, ha rivelato nuovi dettagli sul principe inglese Andrea
Il benefattore Dem è un predatore sessuale
Il benefattore Dem è un predatore sessuale
Ed Buck, finanziatore di Obama e dei Dem USA, arrestato a LA. Fingeva di aiutare tossici gay afro-americani e li drogava a loro insaputa. Almeno 10 le vittime di overdose. Gli avvocati: "Un mostro che nessuno voleva fermare"
Epstein: l’inchiesta sui voli del “Lolita Express”
Epstein: l’inchiesta sui voli del “Lolita Express”
Rivelati i risultati di un’indagine parallela delle autorità americane per verificare se il miliardario avesse commesso altri reati. In UK spuntano invece le rivelazioni su Ghislaine Maxwell di Petronella Wyatt
New Zealand, il MeToo# mette in crisi il governo
New Zealand, il MeToo# mette in crisi il governo
Sotto accusa il presidente del partito laburista, avrebbe insabbiato le denunce contro un dirigente "reo" di avere usato di alcune dipendenti. Ma è stato prosciolto. La premier Audern: "Subito dimissioni"
Caso Epstein: il MIT di Boston nell’occhio del ciclone
Caso Epstein: il MIT di Boston nell’occhio del ciclone
Per anni, il celebre ateneo del Massachusetts ha ricevuto denaro dal multimiliardario pedofilo, registrando le donazioni come anonime. Ronan Farrow, il giornalista dello scandalo Weistein, ha scoperto tutto
Placido Domingo, atto secondo
Placido Domingo, atto secondo
Altre 9 donne accusano di molestie il celebre tenore spagnolo, finito nella bufera a metà agosto per 11 donne che lo accusavano di atteggiamenti che tutti nell’ambiente conoscevano