Kevin Spacey a sorpresa in tribunale

| La sua presenza non era richiesta, ma l’attore ha scelto di presentarsi comunque per ribadire la propria innocenza: deve rispondere di molestie ai danni di un cameriere di un bar di Cape Cod

+ Miei preferiti
Kevin Spacey ha fatto un’apparizione improvvisa in un tribunale di Nantucket, in Massachusetts, dov’era in corso un’udienza per un’accusa di molestie avvenute nel 2016 ai danni di un cameriere diciottenne.

L’ex protagonista di “House Of Cards” e vincitore di due Oscar, la cui carriera è miseramente crollata nel 2017, nel mezzo dell’esplosione dello scandalo Weinstein, non era tenuto a partecipare all’udienza, ma ha scelto di presentarsi in compagnia dei suoi avvocati, ribadendo ancora una volta la propria innocenza. Secondo il suo accusatore, Spacey avrebbe tentato un approccio sessuale all’interno del bar affollato in cui lavorava come cameriere.

Venerdì scorso Alan Jackson, avvocato dell’attore, ha accusato a sua volta il giovane di aver intenzionalmente cancellato diversi SMS che dimostrerebbero l’innocenza di Spacey. L’accusa era accompagnata dalla richiesta di esigere dai pubblici ministeri una copia “completa e inalterata” dei dati contenuti nel telefono dell’accusatore.

Il caso è venuto alla luce nel 2017, quando l’ex anchor woman televisiva di “Boston TV” Heather Unruh ha rivelato che Spacey avrebbe fatto ubriacare suo figlio al “Club Car”, un locale molto popolare di Cape Cod, per poi aggredirlo sessualmente. Il giovane ha raccontato di aver avvicinato Spacey per fare una foto al termine del suo turno di lavoro. Secondo la versione del giovane, Spacey avrebbe acquistato diverse bottiglie di alcolici tentando di convincerlo a proseguire la serata a casa sua, poco prima di aprirgli i pantaloni.

L’accusatore ha fatto mettere a verbale di aver tentato di allontanare le mani di Spacey, ma il palpeggiamento sarebbe continuato: sarebbe riuscito a fuggire solo quando l’attore è andato in bagno.

Gli avvocati di Spacey hanno definito il racconto “palesemente falso” e accusato l’uomo di mentire nella speranza di ottenere del denaro in una causa civile contro Kevin Spacey. Il giudice Thomas Barrett ha ordinato alla Club Car di consegnare tutti i filmati di videosorveglianza della serata.

Spacey deve ancora rispondere delle accuse di molestie dall’attore Anthony Rapp, per un episodio risalente al 1986, ma anche di quelle di otto membri della troupe di “House of Cards”, fra cui il figlio dell’attore Richard Dreyfuss. Altre accuse sono arrivate da Ari Behn, ex genero del re Harald V di Norvegia e da un massaggiatore che ad un tribunale di Los Angeles ha raccontato un tentativo di stupro da parte dell’attore. Nel novembre del 2017, Kevin Spacey ha fatto coming out dichiarando la propria omosessualità.

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Nelle 418 pagine, l’ex socialite ammette di aver avuto una relazione con Jeffrey Epstein, ma si rifiuta di discutere della loro vita sessuale, schiva le domande sulle orge, sulle minorenni e sul principe Andrea
Altre scomode verità sul caso Epstein
Altre scomode verità sul caso Epstein
È in uscita “The Spider”, libro che raccoglie testimonianze di chi ha conosciuto Epstein e nuove piccanti avventure del principe Andrea
«A Weinstein resta poco da vivere»
«A Weinstein resta poco da vivere»
Gli avvocati dell’ex magnate hanno presentato un’istanza di scarcerazione su cauzione per gravissimi motivi di salute. Ma il giudice l’ha rigettata: non sta così male e se uscisse potrebbe sparire per sempre
Dentro il «Black Book» di Jeffrey Epstein
Dentro il «Black Book» di Jeffrey Epstein
Un giornalista americano è riuscito a entrare in possesso di una copia della celebre agenda del miliardario pedofilo e ha chiamato tutti numeri, facendo oltre 2.000 telefonate
Ex prostituta confessa: «Sono stata violentata da Ghislaine Maxwell»
Ex prostituta confessa: «Sono stata violentata da Ghislaine Maxwell»
Aveva 21 anni quando finisce nel girone dantesco di Jeffrey Epstein: un’esperienza che ha sconvolto la vita di Samantha fino a trascinarla sui marciapiedi di Los Angeles
Nuove accuse per Harvey Weinstein
Nuove accuse per Harvey Weinstein
Contro l’ex re mida di Hollywood le accuse di stupro e violenze di altre due donne presentate alla procura di Los Angeles: se condannato, potrebbe scontare in carcere un totale di 140 anni
Caso Epstein, a breve tutti i nomi della sua cerchia
Caso Epstein, a breve tutti i nomi della sua cerchia
Un giudice della Isole Vergini ha ordinato la consegna integrale e completa dei registri di volo dei velivoli di proprietà del magnate pedofilo. E i Vip di mezzo mondo ricominciano a tremare
La famiglia Gucci travolta da uno scandalo sessuale
La famiglia Gucci travolta da uno scandalo sessuale
Alexandra Zarini, 35 anni, accusa il patrigno Joseph Ruffalo di averla violentata per anni, coperto dalla madre e dalla nonna, che sapevano tutto ma le chiedevano il silenzio per evitare uno scandalo
Quel che resta del «Lolita Express»
Quel che resta del «Lolita Express»
Un quotidiano inglese è riuscito a salire a bordo dell’aereo che Jeffrey Epstein utilizzava per portare amici Vip e ragazzine nelle sue residenze. Giace in completo abbandono in una pista di un aeroporto della Georgia