Kevin Spacey a sorpresa in tribunale

| La sua presenza non era richiesta, ma l’attore ha scelto di presentarsi comunque per ribadire la propria innocenza: deve rispondere di molestie ai danni di un cameriere di un bar di Cape Cod

+ Miei preferiti
Kevin Spacey ha fatto un’apparizione improvvisa in un tribunale di Nantucket, in Massachusetts, dov’era in corso un’udienza per un’accusa di molestie avvenute nel 2016 ai danni di un cameriere diciottenne.

L’ex protagonista di “House Of Cards” e vincitore di due Oscar, la cui carriera è miseramente crollata nel 2017, nel mezzo dell’esplosione dello scandalo Weinstein, non era tenuto a partecipare all’udienza, ma ha scelto di presentarsi in compagnia dei suoi avvocati, ribadendo ancora una volta la propria innocenza. Secondo il suo accusatore, Spacey avrebbe tentato un approccio sessuale all’interno del bar affollato in cui lavorava come cameriere.

Venerdì scorso Alan Jackson, avvocato dell’attore, ha accusato a sua volta il giovane di aver intenzionalmente cancellato diversi SMS che dimostrerebbero l’innocenza di Spacey. L’accusa era accompagnata dalla richiesta di esigere dai pubblici ministeri una copia “completa e inalterata” dei dati contenuti nel telefono dell’accusatore.

Il caso è venuto alla luce nel 2017, quando l’ex anchor woman televisiva di “Boston TV” Heather Unruh ha rivelato che Spacey avrebbe fatto ubriacare suo figlio al “Club Car”, un locale molto popolare di Cape Cod, per poi aggredirlo sessualmente. Il giovane ha raccontato di aver avvicinato Spacey per fare una foto al termine del suo turno di lavoro. Secondo la versione del giovane, Spacey avrebbe acquistato diverse bottiglie di alcolici tentando di convincerlo a proseguire la serata a casa sua, poco prima di aprirgli i pantaloni.

L’accusatore ha fatto mettere a verbale di aver tentato di allontanare le mani di Spacey, ma il palpeggiamento sarebbe continuato: sarebbe riuscito a fuggire solo quando l’attore è andato in bagno.

Gli avvocati di Spacey hanno definito il racconto “palesemente falso” e accusato l’uomo di mentire nella speranza di ottenere del denaro in una causa civile contro Kevin Spacey. Il giudice Thomas Barrett ha ordinato alla Club Car di consegnare tutti i filmati di videosorveglianza della serata.

Spacey deve ancora rispondere delle accuse di molestie dall’attore Anthony Rapp, per un episodio risalente al 1986, ma anche di quelle di otto membri della troupe di “House of Cards”, fra cui il figlio dell’attore Richard Dreyfuss. Altre accuse sono arrivate da Ari Behn, ex genero del re Harald V di Norvegia e da un massaggiatore che ad un tribunale di Los Angeles ha raccontato un tentativo di stupro da parte dell’attore. Nel novembre del 2017, Kevin Spacey ha fatto coming out dichiarando la propria omosessualità.

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Ghislaine Maxwell, ufficialmente scomparsa
Ghislaine Maxwell, ufficialmente scomparsa
La “maitresse” di Epstein ha fatto perdere le proprie tracce da mesi. È una delle figure chiave dell’inchiesta sui traffici del miliardario pedofilo, colei che avrebbe spinto Virginia Roberts nel letto del principe Andrea
Un’altra donna accusa il principe Andrea
Un’altra donna accusa il principe Andrea
Letteralmente tritato dalla vicenda, il Duca di York deve vedersela con una seconda donna che afferma di essere stata prestata al nobile dal solito Epstein. In più, arrivano le rivelazioni di un amico
Una testimone inguaia il principe Andrea
Una testimone inguaia il principe Andrea
Attraverso il proprio legale, una donna afferma di aver visto il Duca di York e Virginia Roberts Giuffre al “Tramp” di Londra nella notte che si sarebbe conclusa con la prima volta in cui è stata costretta a fare sesso con il principe
Caso Epstein: l’intervista a Virginia Roberts Giuffre
Caso Epstein: l’intervista a Virginia Roberts Giuffre
Attesissime, le dichiarazioni della principale accusatrice del principe Andrea ed ex schiava sessuale del miliardario non hanno deluso: date, riferimenti ed episodi che inchiodano sempre di più il secondogenito della Regina
La sistematica demolizione di un principe
La sistematica demolizione di un principe
Il “Daily Mail” ha rintracciato un’ex massaggiatrice professionista che, invitata a Buckingham Palace, si era ritrovata davanti al principe completamente nudo. Attesa per l’intervista bomba che la BBC trasmetterà lunedì
Le verità di Ghislaine Maxwell
Le verità di Ghislaine Maxwell
Diffuse alcune parti di una video dichiarazione di colei che è considerata la reclutatrice di minorenni per Jeffrey Epstein. Un goffo tentativo di salvataggio per il principe Andrea
L’uragano Andrew si abbatte su Buckingham Palace
L’uragano Andrew si abbatte su Buckingham Palace
Il Duca di York si sta convincendo di poter ricostruire la propria immagine, ma la Royal Family compatta lo vuole fuori dai giochi. E lo stesso i sudditi
Teala Davies, un’altra vittima del mostro Epstein
Teala Davies, un’altra vittima del mostro Epstein
Ha sporto ufficialmente denuncia contro il miliardario pedofilo sostenendo di essere stata violentata per due anni e persino “offerta” ad un produttore di Hollywood
Il principe Andrea si ritira
Il principe Andrea si ritira
Accerchiato dai media, abbandonato dai suoi sponsor, messo da parte anche dalla famiglia reale, il Duca di York ha annunciato di voler fare un passo indietro