L’Italia s’è desta, ma in ordine sparso

| Nasce “Dissenso comune”, il manifesto antiviolenza e antimolestie controfirmato da 124 attrici italiane. Ma sull’iniziativa, si abbatte la furia di Asia Argento e Miriana Trevisan

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
Alla buon ora, dopo aver valutato tutti i pro e soprattutto i contro, anche le attrici italiane si compattano e firmano il loro manifesto contro quella rete di violenze fatte emergere dalle diramazioni italiane del caso Weinstein.

Per stilare “Dissenso comune” sono serviti mesi e mesi di corrispondenza e proposte, che alla fine hanno messo d’accordo 124 interpreti del cinema nostrano, da Paola Cortellesi a Kasia Smutniak, Isabella Ragonese, Ambra Angiolini, Jasmine Trinca, Anna Foglietta e Giovanna Mezzogiorno, tanto per citarne alcune.

Un manifesto - secondo molti tardivo che si limita a fare riferimento a iniziative pubbliche non meglio definite - pubblicato sulle pagine di “Repubblica”, che in fondo è la copia conforme del celebre movimento #metoo nato in America con le stesse finalità.

Nel documento, si legge che “Questo è il tempo in cui abbiamo smesso di avere paura. Non solo è un atto di solidarietà nei confronti di tutte le attrici che hanno avuto il coraggio di parlare in Italia e per questo sono state attaccate, vessate e querelate. Vi ringraziamento perché sappiamo che quello che ognuna di voi racconta è successo a tutte noi, con forme e modi diversi. Sosteniamo e sosterremo in futuro quante sceglieranno di raccontare la loro esperienza”.

Ma a chiamarsi fuori dal coro sono Asia Argento e Miriana Trevisan, che dai rispettivi profili Twitter non hanno perso tempo, criticando aspramente le colleghe. Va giù dura la Argento: “Finalmente è arrivata la letterina di Babbo Natale delle donne del cinema italiano contro le molestie. Contestano il sistema ma si guardano bene dal fare nomi. Nei prossimi giorni interverrò, ora sono troppo incazzata”.

Non si tira indietro neanche Miriana Trevisan: “Sarebbe più onesto dire: ‘Siamo costrette a non esporci perché il sistema è così radicato che perderemmo il lavoro. Ma non puntando il dito pensate che il sistema venga smascherato? In America non mi pare che sia andata così”.

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Il compleanno a sorpresa di Epstein: in dono tre 12enni francesi
Il compleanno a sorpresa di Epstein: in dono tre 12enni francesi
Le accuse delle ex "schiave del sesso": "Erano di famiglie povere, ci spiegava che con il denaro puoi comprare tutto". Il testamento due giorni prima del suicidio: proprietà e denaro per centinaia di milioni di dollari al fratello-socio
Caso Epstein: è l’ora del principe Andrea
Caso Epstein: è l’ora del principe Andrea
Un video svelato dal Daily Mail mostra il secondogenito di Elisabetta all’uscita dell’appartamento newyorkese del multimiliardario pedofilo
Jeffrey Epstein: le ultime ore in compagnia di una donna
Jeffrey Epstein: le ultime ore in compagnia di una donna
Secondo alcuni testimoni, il magnate accusato di pedofilia aveva fatto in modo di trascorrere quante più ore possibile nelle sale dedicate agli incontri con gli avvocati
Placido Domingo colpito dal #MeToo saltano le tournée
Placido Domingo colpito dal #MeToo saltano le tournée
Cacciato dai teatri e dai festival musicali, lui si difende: "Erano rapporti consenzienti". Ma partono le inchieste per molestie e mobbing telefonico. Accusato da nove donne
Nel libro nero di Epstein
rockstar, attori e politici
Nel libro nero di Epstein<br>rockstar, attori e politici
La direttrice del carcere dove s'è ucciso trasferita e sospese le guardie. L'avevano lasciato solo 3 ore e lui s'è impiccato. Falsificati i registri. L'FBI perquisisce la villa delle Vergin Islands, "l'isola delle orge"
La vera storia di Jeffrey Epstein
stupratore seriale di minorenni
La vera storia di Jeffrey Epstein<br>stupratore seriale di minorenni
Indagini federali dal 2005, tre croniste del Miami Herald hanno ricostruito la storia scellerata del finanziere e dei suoi illustri complici. Ecco la time-line di un'indagine spesso ostacolata dai "poteri forti". Chi è Ghislaine Maxwell
Caso Epstein, fango su George Clooney
Caso Epstein, fango su George Clooney
Nelle carte dell'ex "slave sex" (allora minorenne) di Epstein, spunta Clooney. L'amante del finanziere le aveva rivelato di aver avuto un rapporto con la star di Hollywood. Ma per gli avvocati "è tutto falso"
CR7 non sarà processato
CR7 non sarà processato
Impossibile dimostrare l’accusa oltre ogni dubbio: parole che escludono la possibilità di un processo per stupro a carico di Cristiano Ronaldo
Asia, giustizia da Los Angeles? Ma gli haters la attaccano ancora: 'Sei strafatta'
Asia, giustizia da Los Angeles? Ma gli haters la attaccano ancora:
L'indagine sul team che la indaga per lo stupro denunciato da Jimmy Bennet getta una nuova luce sulla vicenda. Uno dei detective accusato di sex-abusi ai danni di una 15enne. E la foto-scandalo di DUST scatena gli haters