Nel sex scandal arriva anche Google

| Il colosso informatico californiano al centro di un’inchiesta del New York Times. Sotto accusa il padre del sistema Android, protetto per diverso tempo dai vertici aziendali e liquidato con una somma record

+ Miei preferiti
Il “New York Times” è partito all’attacco, svelando l’ennesima deriva dello scandalo sessuale che continua imperterrito a far tremare la classe dirigente mondiale. Questa volta, i riflettori si accendono su “Google”, colosso informatico di Mountain View con 100 uffici in 54 paesi e 70mila dipendenti. Il quotidiano newyorkese fa nomi e cognomi, lanciando accuse pesanti contro una politica di insabbiamento che avrebbe coperto le malefatte di Andy Rubin, il geniale informatico considerato il papà del diffusissimo sistema operativo mobile “Android”.

Rubin sarebbe stato invitato a uscire di scena accompagnato da una buonuscita da 90 milioni di dollari, con rate mensili da 2 milioni di dollari per quattro anni, malgrado una serie di “comportamenti inappropriati”, definizione che come sempre non spiega nel dettaglio ma lascia intravedere porcherie. Nell’articolo del NYT si citano documenti e rivelazioni di ex dipendenti che indicano proprio in Andy Rubin uno dei tre alti dirigenti che Google avrebbe coperto da diverse accuse di natura sessuale. In particolare, l’amministratore delegato di allora Larry Page avrebbe preteso le dimissioni di Rubin dopo che la società era stata costretta a considerare una denuncia per un rapporto orale non consenziente da parte di una donna con cui il manager aveva una relazione extra-coniugale, avvenuta in un hotel nel 2013.

Immediata la replica di Sam Singer, portavoce di Rubin, che ha smentito ogni illazione, assicurando che l’ideatore di Android sarebbe fuoriuscito da Google nel 2014 per sua stessa volontà, con l’idea di seguire da vicino a “Playground”, una nuova società dedicata allo sviluppo delle start-up più promettenti.

Ma a conferma del momento delicato sono arrivate altre rivelazioni, questa volta della “BBC”, che cita una lettera di Sundar Pichai, attuale ad di Google, in cui si parla del licenziamento di 48 dipendenti, di cui 13 dirigenti, per molestie sessuali, annunciando una policy aziendale sempre più dura verso i comportamenti inappropriati.

Una vicenda che ha avuto ripercussioni anche in borsa: il titolo Google ha fatto registrare un calo del 3% all’apertura di Wall Street.

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Caso Epstein: l’ora di Bill Gates
Caso Epstein: l’ora di Bill Gates
Finora solo sfiorato dall’inchiesta sul miliardario pedofilo, il co-fondatore della Microsoft è finito sotto la lente d’ingrandimento del New York Times, che ha ricostruito i rapporti fra i due
Il nuovo scandalo scatenato da Ronan Farrow
Il nuovo scandalo scatenato da Ronan Farrow
Nel libro “Catch and Kill”, il giornalista che diede il via al caso Weinstein racconta i retroscena dell’inchiesta e pubblica un’intervista con la donna che ha denunciato per stupro Matt Laurer, uno dei più celebri anchorman americani
Nuova inchiesta per Luc Besson, accusato di stupro
Nuova inchiesta per Luc Besson, accusato di stupro
Un magistrato ha deciso di riaprire il caso della denuncia presentata dall’attrice olandese Sand Van Roy, respinta pochi mesi fa per mancanza di prove
“Le tre volte in cui ho fatto sesso con il principe”
“Le tre volte in cui ho fatto sesso con il principe”
Virginia Roberts Giuffre, una delle donne che hanno accusato il defunto finanziere Jeffrey Epstein di abusi sessuali, ha rivelato nuovi dettagli sul principe inglese Andrea
Il benefattore Dem è un predatore sessuale
Il benefattore Dem è un predatore sessuale
Ed Buck, finanziatore di Obama e dei Dem USA, arrestato a LA. Fingeva di aiutare tossici gay afro-americani e li drogava a loro insaputa. Almeno 10 le vittime di overdose. Gli avvocati: "Un mostro che nessuno voleva fermare"
Ciclismo femminile, il MeeToo# scuote il team azzurro
Ciclismo femminile, il MeeToo# scuote il team azzurro
Inchiesta della procura federale, sentito il premiatissimo allenatore Dino Savoldi. Lui respinge le accuse. Al centro, meeting in camere d'albergo, relazioni, promozioni e ingaggi. Presto altri interrogatori. Cade un mito?
Epstein: l’inchiesta sui voli del “Lolita Express”
Epstein: l’inchiesta sui voli del “Lolita Express”
Rivelati i risultati di un’indagine parallela delle autorità americane per verificare se il miliardario avesse commesso altri reati. In UK spuntano invece le rivelazioni su Ghislaine Maxwell di Petronella Wyatt
New Zealand, il MeToo# mette in crisi il governo
New Zealand, il MeToo# mette in crisi il governo
Sotto accusa il presidente del partito laburista, avrebbe insabbiato le denunce contro un dirigente "reo" di avere usato di alcune dipendenti. Ma è stato prosciolto. La premier Audern: "Subito dimissioni"
Caso Epstein: il MIT di Boston nell’occhio del ciclone
Caso Epstein: il MIT di Boston nell’occhio del ciclone
Per anni, il celebre ateneo del Massachusetts ha ricevuto denaro dal multimiliardario pedofilo, registrando le donazioni come anonime. Ronan Farrow, il giornalista dello scandalo Weistein, ha scoperto tutto