Niente cauzione per Ghislaine Maxwell

| Definita “abile, furba e capace” nell’arte della fuga, l’ex complice di Epstein si vede negare gli arresti domiciliari su cui insistono i suoi legali

+ Miei preferiti
Gli agguerriti legali di Ghislaine Maxwell stanno tentando di tutto perché all’ex socialite britannica siano concessi i domiciliari, facendola uscire dal carcere di New York in cui è rinchiusa e sorvegliata a vista 24 ore su 24 per timore che possa tentare il suicidio, come avvenuto al suo socio e amante Jeffrey Epstein lo scorso agosto.

Un mare di istanze che regolarmente viene respinto, a fronte di dettagli che dimostrano la straordinaria abilità della donna di saper eludere i mandati di cattura che la inseguivano in tutto il mondo. Secondo i procuratori federali, le richieste di confinamento domiciliare a fronte di una cauzione di 5 milioni di dollari, in parte garantita da una proprietà nel Regno Unito, non si adattano ad una donna capace di mettere in pratica sofisticate strategie di fuga. “Non ci sarà alcun processo per le vittime se all’imputata verrà offerta l’opportunità di fuggire, e ci sono tutte le ragioni per pensare che sia esattamente quello che farà nel caso fosse rilasciata”.

La Maxwell, che in queste ore comparirà in streaming davanti a un giudice federale, continua a negare qualsiasi accusa, ma almeno una delle presunte vittime dovrebbe essere ascoltata nel corso dell’udienza, avvalorando la tesi che Ghislaine debba restare in carcere in quanto soggetto pericoloso.

Dagli atti emerge che la Maxwell ha realmente dimostrato una capacità non comune nell’arte della fuga: quando gli agenti dell’FBI hanno fatto irruzione nella villa del New Hampshire dove si nascondeva, invece di obbedire all’ordine di aprire la porta la donna sarebbe fuggita in un’altra stanza. “Mentre gli agenti conducevano la perquisizione della casa, hanno anche notato un cellulare avvolto nella carta stagnola, uno sforzo apparentemente maldestro per sfuggire alla geolocalizzazione. In più, per garantire l’anonimato e la riservatezza, il fratello della Maxwell avrebbe assunto ex membri dell’esercito britannico per sorvegliare la proprietà del New Hampshire: secondo i procuratori, la donna avrebbe consegnato a una delle guardie una carta di credito intestata ad una società per le spese vive e affidato anche le trattative per l’acquisto della proprietà dal valore di un milione di dollari pagato in contanti. “Dettagli che chiariscono l’abilità della Maxwell a vivere in clandestinità”.

I procuratori hanno anche contestato la proposta dei legali della donna di una fideiussione firmata da sei soggetti per pagare la cauzione di 5 milioni di dollari, con l’aggiunta di consegna dei passaporti e massima limitazione a viaggi e spostamenti.

“Data la gravità dei crimini, le notevoli risorse economiche dell’imputata, la sua capacità di sottrarsi alle indagini e le bugie sotto giuramento, la Corte dovrebbe considerare il pacchetto di cauzione proposto per ciò che vale: nulla”.

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Caso Epstein, a breve tutti i nomi della sua cerchia
Caso Epstein, a breve tutti i nomi della sua cerchia
Un giudice della Isole Vergini ha ordinato la consegna integrale e completa dei registri di volo dei velivoli di proprietà del magnate pedofilo. E i Vip di mezzo mondo ricominciano a tremare
La famiglia Gucci travolta da uno scandalo sessuale
La famiglia Gucci travolta da uno scandalo sessuale
Alexandra Zarini, 35 anni, accusa il patrigno Joseph Ruffalo di averla violentata per anni, coperto dalla madre e dalla nonna, che sapevano tutto ma le chiedevano il silenzio per evitare uno scandalo
Quel che resta del «Lolita Express»
Quel che resta del «Lolita Express»
Un quotidiano inglese è riuscito a salire a bordo dell’aereo che Jeffrey Epstein utilizzava per portare amici Vip e ragazzine nelle sue residenze. Giace in completo abbandono in una pista di un aeroporto della Georgia
La foto che imbarazza Clinton
La foto che imbarazza Clinton
Non prova altro che la sua presenza, ma è apparsa poco prima dell’intervento dell’ex presidente alla convention dem, gettando l’imbarazzo generale
Caso Epstein, violentata a 11 anni
Caso Epstein, violentata a 11 anni
È la nuova testimonianza che si aggiunge alle donne che accusano il miliardario pedofilo e la sua complice Ghislaine Maxwell
I legali di Ghislaine Maxwell: è una detenzione troppo opprimente
I legali di Ghislaine Maxwell: è una detenzione troppo opprimente
La squadra di avvocati che difende l’ex socia-amante di Jeffrey Epstein chiede il regime di carcerazione normalmente concesso ai detenuti in attesa di processo. L’ex socialite è sorvegliata 24 ore su 24
Ghislaine Maxwell voleva reclutare Paris Hilton
Ghislaine Maxwell voleva reclutare Paris Hilton
Colpita dall’avvenenza e dalla scioltezza dell’ereditiera, la maitresse di Epstein le aveva messo gli occhi addosso
La nipote di Churchill fra gli ospiti di Epstein
La nipote di Churchill fra gli ospiti di Epstein
Il nome di Silvia Hambro, ex damigella di Lady Diana, spunta fra gli ospiti del magnate pedofilo. Ma le si affretta a precisare: “Era solo lavoro, non ho visto nulla e nessuno mi ha molestata”
Caso Epstein, Bill Clinton e il principe Andrea nei guai
Caso Epstein, Bill Clinton e il principe Andrea nei guai
Dalle deposizioni di Virginia Roberts, su cui è stato tolto il segreto, spuntano nomi eccellenti delle amicizie del miliardario, tutti resi ricattabili grazie al sesso