Nike ed EASports
pronti a scaricare Ronaldo

| I giganti dello sport potrebbero rescindere i contratti pubblicitari con il campione portoghese della Juventus, ormai in pieno #MeToo. I media inglesi: "Team italiano criticato sui social dopo il sostegno al calciatore"

+ Miei preferiti

Il Guardian e i media inglesi scatenati contro Ronaldo e la Juventus. La squadra di Agnelli e che fu di Marotta è sotto accusa per non avere valutato i rischi di un acquisto già con l’ombra dello stupro (nella foto Ronaldo con la presunta vittima) di Las Vegas, noto da tempo. Nell’epoca del #MeToo un errore che potrebbe essere gravissimo sul valore dell’investimento e su un possibile ritorno negativo di immagine. Nike in una nota ha fatto sapere di essere "profondamente preoccupata" dopo che è iniziata a La Vegas l'indagine sull'accusa di stupro, riaperta questa settimana, mentre la Juventus, ha dovuto affrontato una raffica di critiche sui social media dopo un tweet a sostegno di "un grande campione".

L'azienda statunitense di abbigliamento sportivo, con la quale il giocatore ha un accordo che vale 768 milioni di sterline, ha detto: "Siamo profondamente preoccupati per le inquietanti accuse e continueremo a monitorare da vicino la situazione”. Una flotta di legali sta già verificando le possibilità di rescindere il contratto, poiché l’impatto in particolare sul mercato Usa e anglosassone in genere potrebbe essere assai negativo. E anche la mancata convocazione da parte della sua nazionale viene letto come un segnale negativo per la sua immagine nel mondo.

L'attaccante, acquistato per 112 milioni di euro della Juventus, ha strenuamente negato le accuse mosse da Kathryn Mayorga di essere stata violentata da lui in una camera d'albergo a Las Vegas nel 2009. Questa settimana la polizia di Las Vegas ha annunciato che sarebbero tornati sul caso dopo che Mayorga ha reso pubbliche le sue affermazioni in un'intervista con la rivista tedesca Der Spiegel.

La Juventus twittato: "Ronaldo ha dimostrato negli ultimi mesi la sua grande professionalità e dedizione, apprezzata da tutti alla Juventus. Le vicende che si presume risalgano a quasi 10 anni fa non cambiano questa opinione, che è condivisa da chiunque sia venuto a contatto con questo grande campione”. EA Sports, che ha anche un contratto con Ronaldo, ha fatto commenti simili a Nike, dicendo: “Stiamo controllando attentamente la situazione, in quanto ci aspettiamo che gli atleti dai noi scelti come testimonial e gli ambasciatori si comportino in modo coerente con i valori di EA".

Ronaldo, che ha guidato il Portogallo nella vittoria del Campionato Europeo 2016, non è stato convocato in nazionale dal ct Fernando Santos giovedì per la partita della Nations League contro la Polonia l'11 ottobre e nell'amichevole contro la Scozia tre giorni dopo. Ronaldo ha giocato per la Juventus in Serie A il sabato, ma ha perso il turno infrasettimanale di Champions League contro i Giovani Ragazzi dopo essere stato espulso contro il Valencia. Santos ha detto ai media portoghesi: "Personalmente sostengo sempre i miei giocatori e qui non è nemmeno una questione di solidarietà, credo in quello che il giocatore ha detto pubblicamente, cioè che considera lo stupro un atto abietto, riaffermando chiaramente di essere innocente di ciò di cui è accusato. C'è stata una conversazione con il giocatore. Abbiamo concordato che il giocatore non sarebbe stato in queste due chiamate, questa e la prossima nel mese di novembre. In futuro, nulla impedisce a Cristiano di dare il suo contributo alla nazionale".

Gli avvocati per Mayorga hanno denunciato Ronaldo in un tribunale distrettuale nella contea di Clark, Nevada, e il mercoledì hanno tenuto una conferenza stampa in cui hanno precisato che lui ha 20 giorni di tempo per rispondere con una memoria difensiva: “Mayorga dalla violenza ha riportato nel tempo gravi danni mentali ed emotivi”. Ma lo choc non le aveva impedito, subito dopo, di incassare una somma ingente per il suo silenzio. Uno choc, dunque, a scoppio ritardato. Come è accaduto assai spesso nelle vicende di #MeToo con presunte violenze avvenute anche 35 anni prima. 

La donna soffre di stress post-traumatico e depressione. Ronaldo nega con tweet: "Lo stupro è un crimine abominevole che va contro tutto ciò in cui sono e in cui credo. Per quanto io sia desideroso di difendere il mio nome, mi rifiuto di alimentare lo spettacolo mediatico creato da persone che cercano di promuoversi a mie spese. La mia chiara coscienza [sic] mi permetterà così di attendere con tranquillità i risultati di ogni e qualsiasi indagine”. Ma è già storia di ieri.

 
Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Nelle 418 pagine, l’ex socialite ammette di aver avuto una relazione con Jeffrey Epstein, ma si rifiuta di discutere della loro vita sessuale, schiva le domande sulle orge, sulle minorenni e sul principe Andrea
Altre scomode verità sul caso Epstein
Altre scomode verità sul caso Epstein
È in uscita “The Spider”, libro che raccoglie testimonianze di chi ha conosciuto Epstein e nuove piccanti avventure del principe Andrea
«A Weinstein resta poco da vivere»
«A Weinstein resta poco da vivere»
Gli avvocati dell’ex magnate hanno presentato un’istanza di scarcerazione su cauzione per gravissimi motivi di salute. Ma il giudice l’ha rigettata: non sta così male e se uscisse potrebbe sparire per sempre
Dentro il «Black Book» di Jeffrey Epstein
Dentro il «Black Book» di Jeffrey Epstein
Un giornalista americano è riuscito a entrare in possesso di una copia della celebre agenda del miliardario pedofilo e ha chiamato tutti numeri, facendo oltre 2.000 telefonate
Ex prostituta confessa: «Sono stata violentata da Ghislaine Maxwell»
Ex prostituta confessa: «Sono stata violentata da Ghislaine Maxwell»
Aveva 21 anni quando finisce nel girone dantesco di Jeffrey Epstein: un’esperienza che ha sconvolto la vita di Samantha fino a trascinarla sui marciapiedi di Los Angeles
Nuove accuse per Harvey Weinstein
Nuove accuse per Harvey Weinstein
Contro l’ex re mida di Hollywood le accuse di stupro e violenze di altre due donne presentate alla procura di Los Angeles: se condannato, potrebbe scontare in carcere un totale di 140 anni
Caso Epstein, a breve tutti i nomi della sua cerchia
Caso Epstein, a breve tutti i nomi della sua cerchia
Un giudice della Isole Vergini ha ordinato la consegna integrale e completa dei registri di volo dei velivoli di proprietà del magnate pedofilo. E i Vip di mezzo mondo ricominciano a tremare
La famiglia Gucci travolta da uno scandalo sessuale
La famiglia Gucci travolta da uno scandalo sessuale
Alexandra Zarini, 35 anni, accusa il patrigno Joseph Ruffalo di averla violentata per anni, coperto dalla madre e dalla nonna, che sapevano tutto ma le chiedevano il silenzio per evitare uno scandalo
Quel che resta del «Lolita Express»
Quel che resta del «Lolita Express»
Un quotidiano inglese è riuscito a salire a bordo dell’aereo che Jeffrey Epstein utilizzava per portare amici Vip e ragazzine nelle sue residenze. Giace in completo abbandono in una pista di un aeroporto della Georgia