Ora Neymar gioca in difesa

| L’attaccante brasiliano sceglie di pubblicare alcuni messaggi scambiati con la ragazza che lo accusa di stupro: “Sono momenti intimi, ma renderli pubblici spiega che non è successo nulla”

+ Miei preferiti
Neymar non ci sta, o meglio, prima ci è stato eccome, ma secondo lui non era il solo (a starci). Sembra complicata, ma la faccenda è alquanto semplice: il campione brasiliano è accusato di violenza da una sua connazionale che sarebbe stata violentata a Parigi, dove lui l’aveva invitata (accollandosi le spese). Ma Neymar da Silva Santos Júnior, “O Ney”, attaccante del Paris Saint-Germain e della nazionale carioca, non ha alcuna intenzione di cascarci, scegliendo pubblicare alcuni dei messaggi whatsapp scambiati con la signorina, per dimostrare che lei non solo l’avrebbe provocato a dovere, ma più che altro che tutto ciò che sarebbe avvenuto dopo è da considerarsi una questione fra adulti consenzienti.

Nel breve video pubblicato sul profilo Instagram, Neymar ribadisce la teoria della trappola per estorcergli denaro, la stessa tesi portata avanti dal padre: “Sono stato accusato di stupro, ma questa è una parola grossa e molto forte. Mi ha sorpreso, è una cosa brutta perché chi mi conosce sa che tipo di persona sono e che non farei mai una cosa del genere”. Poi la sequenza, commentata a dovere: “Sono momenti intimi, ma è necessario renderli pubblici per dimostrare che non è successo nulla”.

Galleria fotografica
Ora Neymar gioca in difesa - immagine 1
Ora Neymar gioca in difesa - immagine 2
Ora Neymar gioca in difesa - immagine 3
Ora Neymar gioca in difesa - immagine 4
Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Una vittima di Epstein accusa Trump: “Sapeva tutto”
Una vittima di Epstein accusa Trump: “Sapeva tutto”
Nella denuncia appena presentata, l’ennesima vittima del miliardario pedofilo racconta un incontro con l’allora tycoon: “Sorridevano complici, erano amici”
Le Isole Vergini vogliono confiscare le tenute di Epstein
Le Isole Vergini vogliono confiscare le tenute di Epstein
Le due isole caraibiche in cui per anni il miliardario ha ospitato, rinchiuso e violentato centinaia di ragazzine, sono entrate nel mirino dell’arcipelago americano
Gigi Hadid fra i giurati del processo Weinstein
Gigi Hadid fra i giurati del processo Weinstein
La supermodella potrebbe comparire fra i 120 giurati che decideranno le sorti dell’ex produttore di Hollywood accusato di stupro
Bill Clinton sul Lolita Express di Epstein
Bill Clinton sul Lolita Express di Epstein
Chauntae Davies, una giovane reclutata da Ghislaine Maxwell, nel 2002 ha partecipato ad un viaggio in Africa in cui erano presenti Kevin Spacey e l’ex presidente Clinton, definito “un vero gentiluomo”
The Harvey Weinstein show
The Harvey Weinstein show
L’ex produttore hollywoodiano è arrivato in tribunale con il deambulatore: rischia l’ergastolo. A scaldare la folla in attesa ci ha pensato Rose McGowan, una delle sue prime accusatrici
Harvey Weinstein si prepara al processo
Harvey Weinstein si prepara al processo
A poche ore dall’inizio delle udienze in cui dovrà rispondere di due stupri, l’ex produttore si è confidato con la CNN
Ghislaine Maxwell, sotto massima protezione
Ghislaine Maxwell, sotto massima protezione
La complice del miliardario pedofilo Jeffrey Epstein vivrebbe spostandosi di continuo, sotto la protezione delle intelligence di potenze straniere per via dei tanti i segreti pericolosi di cui è conoscenza
La cugina Christina, l’ultimo imbarazzo della Royal Family
La cugina Christina, l’ultimo imbarazzo della Royal Family
Cugina di secondo grado di Andrea e scrittrice di successo, Christina Oxemberg sta raccontando a puntate che Epstein e la Maxwell lo consideravano “un povero idiota”. Pesanti rivelazioni anche sulla sua famiglia
Kaja Sokola, la nuova tegola di Weinstein
Kaja Sokola, la nuova tegola di Weinstein
Ex modella polacca, faceva parte della class action con cui gli avvocati del produttore avevano raggiunto un accordo. Ma lei si è staccata presentando denuncia di stupro da sola: “Mi ha rovinato la vita”