Processo Weinstein, la testimonianza di altre 2 vittime

| Un’ex costumista che sognava di recitare e un’aspirante modella sono passate dalle grinfie dell’ex produttore. Ad una ho proposto sesso a tre per fare carriera: “Charlize Theron e Selma Hayek hanno fatto così”

+ Miei preferiti
Ad ogni nuova udienza del processo in corso a New York, davanti alla giuria e alla corte si delinea con sempre maggiore accuratezza la figura di Harvey Weinstein, il famelico e potente ex produttore convinto che niente e nessuno potesse fermarlo.

Dopo il racconto shock di Annabella Sciorra, sfila anche Dawn Dunning, ex costumista che nel 2003 lavorava come cameriera in un locale di New York per pagarsi gli studi di design. Lei aveva 24 anni, lui molti di più, ma “era amichevole, professionale, simpatico”. Le propone un provino, seguito da un invito a cena e due biglietti omaggio, per lei e il fidanzato, per uno spettacolo di Broadway.

Quando si presenta al ristorante per la cena, un assistente del produttore le racconta di un fastidioso contrattempo di lavoro, pregandola di raggiungerlo in camera. Harvey è in accappatoio, seduto ad un tavolino pieno di fogli: sono i contratti per il suo prossimo film. Weinstein è diretto, violento, sicuro di sé: aspettano la sua firma, a patto che accetti di fare sesso a tre. “È così che Charlize Theron e Selma Hayek hanno fatto carriera”, aggiunge. Lei rifiuta, e il produttore si infuria: “Va bene, ma sappi che non farai mai strada in questo ambiente, perché funziona così”.

Spaventata, nauseata e senza riuscire le parole adatte, Dawn Dunning esce di corsa dalla stanza: è l’ultima volta in cui lo vede, ma anche l’ultima occasione di avvicinarsi al mondo del cinema, che da quel momento sembra chiuderle ogni strada.

Anche Tarale Wulff, un’altra testimone, ex cameriera in un locale che sognava la carriera da modella, ha raccontato la propria vicenda. Era stata invitata da Weinstein nel suo appartamento per discutere di un eventuale ruolo in un film di prossima produzione: Harvey l’aveva afferrata per le braccia, costretta su un letto e si era gettato sopra di lei, sussurrandole: “Non preoccuparti, ho fatto una vasectomia”. Era la conclusione di un altro episodio inquietante di cui tarale era stata vittima, avvenuto negli uffici della Weinstein Company: mentre parlavano lui aveva iniziato a masturbarsi.

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Caso Epstein, a breve tutti i nomi della sua cerchia
Caso Epstein, a breve tutti i nomi della sua cerchia
Un giudice della Isole Vergini ha ordinato la consegna integrale e completa dei registri di volo dei velivoli di proprietà del magnate pedofilo. E i Vip di mezzo mondo ricominciano a tremare
La famiglia Gucci travolta da uno scandalo sessuale
La famiglia Gucci travolta da uno scandalo sessuale
Alexandra Zarini, 35 anni, accusa il patrigno Joseph Ruffalo di averla violentata per anni, coperto dalla madre e dalla nonna, che sapevano tutto ma le chiedevano il silenzio per evitare uno scandalo
Quel che resta del «Lolita Express»
Quel che resta del «Lolita Express»
Un quotidiano inglese è riuscito a salire a bordo dell’aereo che Jeffrey Epstein utilizzava per portare amici Vip e ragazzine nelle sue residenze. Giace in completo abbandono in una pista di un aeroporto della Georgia
La foto che imbarazza Clinton
La foto che imbarazza Clinton
Non prova altro che la sua presenza, ma è apparsa poco prima dell’intervento dell’ex presidente alla convention dem, gettando l’imbarazzo generale
Caso Epstein, violentata a 11 anni
Caso Epstein, violentata a 11 anni
È la nuova testimonianza che si aggiunge alle donne che accusano il miliardario pedofilo e la sua complice Ghislaine Maxwell
I legali di Ghislaine Maxwell: è una detenzione troppo opprimente
I legali di Ghislaine Maxwell: è una detenzione troppo opprimente
La squadra di avvocati che difende l’ex socia-amante di Jeffrey Epstein chiede il regime di carcerazione normalmente concesso ai detenuti in attesa di processo. L’ex socialite è sorvegliata 24 ore su 24
Ghislaine Maxwell voleva reclutare Paris Hilton
Ghislaine Maxwell voleva reclutare Paris Hilton
Colpita dall’avvenenza e dalla scioltezza dell’ereditiera, la maitresse di Epstein le aveva messo gli occhi addosso
La nipote di Churchill fra gli ospiti di Epstein
La nipote di Churchill fra gli ospiti di Epstein
Il nome di Silvia Hambro, ex damigella di Lady Diana, spunta fra gli ospiti del magnate pedofilo. Ma le si affretta a precisare: “Era solo lavoro, non ho visto nulla e nessuno mi ha molestata”
Caso Epstein, Bill Clinton e il principe Andrea nei guai
Caso Epstein, Bill Clinton e il principe Andrea nei guai
Dalle deposizioni di Virginia Roberts, su cui è stato tolto il segreto, spuntano nomi eccellenti delle amicizie del miliardario, tutti resi ricattabili grazie al sesso