Processo Weinstein, la testimonianza di altre 2 vittime

| Un’ex costumista che sognava di recitare e un’aspirante modella sono passate dalle grinfie dell’ex produttore. Ad una ho proposto sesso a tre per fare carriera: “Charlize Theron e Selma Hayek hanno fatto così”

+ Miei preferiti
Ad ogni nuova udienza del processo in corso a New York, davanti alla giuria e alla corte si delinea con sempre maggiore accuratezza la figura di Harvey Weinstein, il famelico e potente ex produttore convinto che niente e nessuno potesse fermarlo.

Dopo il racconto shock di Annabella Sciorra, sfila anche Dawn Dunning, ex costumista che nel 2003 lavorava come cameriera in un locale di New York per pagarsi gli studi di design. Lei aveva 24 anni, lui molti di più, ma “era amichevole, professionale, simpatico”. Le propone un provino, seguito da un invito a cena e due biglietti omaggio, per lei e il fidanzato, per uno spettacolo di Broadway.

Quando si presenta al ristorante per la cena, un assistente del produttore le racconta di un fastidioso contrattempo di lavoro, pregandola di raggiungerlo in camera. Harvey è in accappatoio, seduto ad un tavolino pieno di fogli: sono i contratti per il suo prossimo film. Weinstein è diretto, violento, sicuro di sé: aspettano la sua firma, a patto che accetti di fare sesso a tre. “È così che Charlize Theron e Selma Hayek hanno fatto carriera”, aggiunge. Lei rifiuta, e il produttore si infuria: “Va bene, ma sappi che non farai mai strada in questo ambiente, perché funziona così”.

Spaventata, nauseata e senza riuscire le parole adatte, Dawn Dunning esce di corsa dalla stanza: è l’ultima volta in cui lo vede, ma anche l’ultima occasione di avvicinarsi al mondo del cinema, che da quel momento sembra chiuderle ogni strada.

Anche Tarale Wulff, un’altra testimone, ex cameriera in un locale che sognava la carriera da modella, ha raccontato la propria vicenda. Era stata invitata da Weinstein nel suo appartamento per discutere di un eventuale ruolo in un film di prossima produzione: Harvey l’aveva afferrata per le braccia, costretta su un letto e si era gettato sopra di lei, sussurrandole: “Non preoccuparti, ho fatto una vasectomia”. Era la conclusione di un altro episodio inquietante di cui tarale era stata vittima, avvenuto negli uffici della Weinstein Company: mentre parlavano lui aveva iniziato a masturbarsi.

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Un nuovo scandalo sessuale esplode in Corea del Sud
Un nuovo scandalo sessuale esplode in Corea del Sud
Decine di giovani donne sarebbero state costrette alla schiavitù sessuale su un’app di messaggistica criptata. Arrestato l’uomo che gestiva un traffico in cui fra le vittime ci sono molte minorenni
Ghislaine Maxwell attacca il patrimonio di Epstein
Ghislaine Maxwell attacca il patrimonio di Epstein
L’ex socialite britannica, complice del miliardario pedofilo, ha avviato una causa affermando che Epstein le aveva assicurato il proprio appoggio economico
Harvey Weinstein condannato a 23 anni
Harvey Weinstein condannato a 23 anni
Dopo la lettura della sentenza, l’ex produttore ha chiesto la parole rivolgendosi alle sue accusatrici. Lo attende un altro processo per stupro e tentata violenza Los Angeles
Il principe Andrea rifiuta di collaborare
Il principe Andrea rifiuta di collaborare
Secondo i giudici americani, il duca di York avrebbe escluso ogni possibilità di deporre davanti all’FBI. La giustizia statunitense “valuta altre opzioni”
La vita del detenuto Harvey Weinstein
La vita del detenuto Harvey Weinstein
Dai reda carpet più prestigiosi al più sinistro carcere d’America: l’ex produttore attende di conoscere gli anni che dovrà scontare fra appelli dei suoi avvocati e infermerie
Timothy Hutton accusato di stupro
Timothy Hutton accusato di stupro
Secondo una donna oggi 50enne, l’attore l’avrebbe violentata in un hotel di Vancouver. Lui respinge ogni accusa e spiega di essere tormentato dalle richieste di denaro e minacce della donna
Svelato il patrimonio di Jeffrey Epstein
Svelato il patrimonio di Jeffrey Epstein
L’impero del finanziere pedofilo comprendeva 15 società a responsabilità limitata e 10 spa, due isole caraibiche, diverse residenze e numerose auto di lusso, per un totale di 636 milioni di dollari
USA: la giustizia punta Peter Nygard
USA: la giustizia punta Peter Nygard
È il nuovo nome nello scandalo dei ricchi che approfittano di ragazzine minorenni. Sul conto dello stilista canadese non c’è ancora alcuna accusa formale, ma l’FBI ha fatto irruzione nei suoi uffici
Harvey Weinstein condannato
Harvey Weinstein condannato
La giuria del tribunale di New York ha condannato l’ex produttore per violenza sessuale di primo e terzo grado: rischia fino a 25 anni di galera. Assolto dai reati più gravi. A breve l’inizio di un nuovo processo in California