Sex scandal 3.0, Asia edition

| Prime reazioni alla bomba fatta esplodere dal NY Times nei confronti di Asia Argento: il movimento #MeToo si affretta a scaricarla e anche Sky sembra pronta a farlo

+ Miei preferiti
Asia Argento non si trova: da giorni, i cronisti di tutto il mondo la cercano attraverso i suoi avvocati e i manager, ma dell’attrice si è persa ogni traccia. Lo stesso vale per Jimmy Bennet, l’altro protagonista della vicenda deflagrata dalle pagine del “New York Times” che sta gettando nel ridicolo movimenti come #MeToo. Due paroline, “Anche io”, che a questo punto assumono un significato ben diverso.

Una email misteriosamente anonima incastra la Argento, che avrebbe pagato 380mila dollari in cambio del silenzio di un giovane attore e musicista, forse l’unico uomo al mondo traumatizzato dall’idea di essere diventato un oggetto sessuale. Ma tant’è.

Intanto, la paladina dei diritti delle donne piegate dai produttori di Hollywood, con Weinstein in prima fila, di colpo è transitata proprio nell’elenco dei molestatori, dopo una prima permanenza in quella dei molestati.

E solo adesso, a qualche ora di distanza, arrivano le prime reazioni che lasciano presagire brutte settimane sul futuro di Asia. Dopo lo shock di Rose McGowan, insieme alla Argento una delle più accese accusatrici di Weinstein, che non sapendo che pesci prendere ha chiesto a social e media “delicatezza” nel gestire l’episodio, la prima a prendere le distanze è Tarana Burke, fondatrice del movimento #MeToo, che affida ad un tweet il suo pensiero: “La violenza sessuale ha a che fare con il potere e il privilegio, neanche se il colpevole è la tua attrice preferita, attivista o professore, quale che sia il genere”.

Qualche dubbio lo accampa invece l’attrice Rosanna Arquette, che definisce “sospetta la tempistica delle accuse”.

È il web, il patibolo su cui Asia Argento è già stata sacrificata, e in ballo c’è l’ormai prossima partecipazione dell’attrice come giudice di “X Factor”: sono in molti minacciare di non seguire il talent più seguito della televisione, se prima non sarà fatta giustizia sommaria, escludendo la Argento.

Dalla direzione del programma di “Sky”, è stata diffusa una nota che sembra mettere le mani avanti: “Se quanto scrive il New York Times fosse confermato, questa vicenda sarebbe incompatibile con i principi etici e i valori di Sky e dunque, in pieno accordo con FremantleMedia, non potremmo che prenderne atto e interrompere la collaborazione con Asia Argento”.

Dall’altra parte dell’oceano, la polizia di Los Angeles avrebbe avviato un’indagine, pur precisando che nessuna denuncia sul caso è mai stata presentata.

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Ciclismo femminile, il MeeToo# scuote il team azzurro
Ciclismo femminile, il MeeToo# scuote il team azzurro
Inchiesta della procura federale, sentito il premiatissimo allenatore Dino Savoldi. Lui respinge le accuse. Al centro, meeting in camere d'albergo, relazioni, promozioni e ingaggi. Presto altri interrogatori. Cade un mito?
Epstein: l’inchiesta sui voli del “Lolita Express”
Epstein: l’inchiesta sui voli del “Lolita Express”
Rivelati i risultati di un’indagine parallela delle autorità americane per verificare se il miliardario avesse commesso altri reati. In UK spuntano invece le rivelazioni su Ghislaine Maxwell di Petronella Wyatt
New Zealand, il MeToo# mette in crisi il governo
New Zealand, il MeToo# mette in crisi il governo
Sotto accusa il presidente del partito laburista, avrebbe insabbiato le denunce contro un dirigente "reo" di avere usato di alcune dipendenti. Ma è stato prosciolto. La premier Audern: "Subito dimissioni"
Caso Epstein: il MIT di Boston nell’occhio del ciclone
Caso Epstein: il MIT di Boston nell’occhio del ciclone
Per anni, il celebre ateneo del Massachusetts ha ricevuto denaro dal multimiliardario pedofilo, registrando le donazioni come anonime. Ronan Farrow, il giornalista dello scandalo Weistein, ha scoperto tutto
Placido Domingo, atto secondo
Placido Domingo, atto secondo
Altre 9 donne accusano di molestie il celebre tenore spagnolo, finito nella bufera a metà agosto per 11 donne che lo accusavano di atteggiamenti che tutti nell’ambiente conoscevano
Il ritorno di Stormy Daniels
Il ritorno di Stormy Daniels
L’ex pornostar potrebbe convocata al Congresso per deporre sotto giuramento, e lei si dichiara pronta. La Camera dei Rappresentanti vuole fare luce sui soldi ricevuti da Michael Cohen per conto di Trump
Brando su Jackson: 'Sì, aveva rapporti con i ragazzini'
Brando su Jackson:
Testimonianza inedita dell'attore nel '94, dopo una cena della villa di Jackson, Neverland. Fu sentito dall'Fbi, e la rivelazione è ora al centro di un podcast
Virginia Roberts:
“Il principe Andrea confessi”
Virginia Roberts:<br>“Il principe Andrea confessi”
La principale accusatrice del miliardario suicida all’attacco del duca di York. Ma da una rivelazione giornalistica viene fuori che diverse riprese delle videocamere di sorveglianza sarebbero inutilizzabili
Andrea pronto a collaborare con l’FBI
Andrea pronto a collaborare con l’FBI
Conosciuto dagli amici con il soprannome di Andy l’allupato, il duca di York è sempre più coinvolto nel caso Epstein