Sir Philip Green è il Weinstein britannico

| Nonostante l'ingiunzione del silenzio imposta da un Tribunale, un ex ministro Labour ha rivelato il nome del noto manager in Parlamento. Scoppia così il #MeToo inglese. Già 5 le denunce di dipendenti molestate. Lui nega

+ Miei preferiti

Dopo mesi si gossip e di mezze verità, ora si sa chi è l’Harvey Weinstein britannico: Sir Philip Green, l’importantissimo e stimato uomo d'affari al vertice della società "Arcadia", con 20mila dipendenti, protetto sino a ieri da un’ingiunzione al silenzio legata alle accuse note come "lo scandalo britannico #MeToo", dopo che un parlamentare laburista ha usato un antico diritto per consentirne l’identificazione nella Camera dei Lord.

Il magnate del commercio al dettaglio "Topshop" è stato chiamato in causa in un drammatico intervento dell'ex ministro del governo Peter Hain, dopo giorni di speculazioni sul nome di un misterioso uomo d'affari descritto dal "Daily Telegraph" come responsabile di molteplici molestie sessuali e accuse di bullismo. Green, amico di molti esponenti di rilievo del fronte conservatore, compresi membri del governo May, ”nega categoricamente e completamente di essere colpevole di comportamenti illeciti”.

I giudici della Corte d'appello avevano concesso un'ingiunzione temporanea che bloccava il Daily Telegraph dalla pubblicazione delle accuse di cattiva condotta mosse da cinque dipendenti verso una figura descritta dal quotidiano come "uomo d'affari e leader". Anche le presunte vittime avevano firmato accordi di non divulgazione.

La decisione della corte d'appello ha ribaltato una precedente constatazione della Corte Suprema per cui l'identificazione del super-manager sospetto sarebbe stata una notizia di interesse pubblico. Si pensa che la causa legale sia costata a Green circa 500.000 sterline. Il Telegraph ha detto che "riaccenderà il movimento #MeToo contro il maltrattamento di donne, minoranze e altri da parte di potenti datori di lavoro”. Giovedì scorso, Lord Hain ha confidato ai Lord che aveva deciso di rivelare il nome di Green: "Essendo stato contattato da qualcuno intimamente coinvolto nel caso di un potente uomo d'affari che usa accordi di non divulgazione e pagamenti consistenti per nascondere la verità su gravi e ripetute molestie sessuali, abusi razzisti e bullismo che continua compulsivamente, sento che è mio dovere, in virtù del privilegio parlamentare, nominare Philip Green come individuo in questione, dato che i media sono stati oggetto di un'ingiunzione che impedisce la pubblicazione di tutti i dettagli di una storia che è chiaramente nell'interesse di tutti". Green ha ribadito che non avrebbe commentato alcun procedimento giudiziario o qualsiasi cosa che è stata detta in parlamento, ma ha rilasciato una robusta dichiarazione che nega qualsiasi atto illecito: "Nego categoricamente e completamente queste accuse”. “La società Arcadia impiega più di 20.000 persone e, in comune con molte grandi aziende, riceve talvolta reclami formali da parte dei dipendenti. In alcuni casi questi vengono risolti con l'accordo di tutte le parti e dei loro consulenti legali. Questi accordi sono riservati, quindi non posso commentarli ulteriormente".

Il portavoce di Theresa May ha rifiutato di commentare la questione, ma ha detto che spettava ai singoli parlamentari o colleghi scegliere di esercitare il privilegio parlamentare. "Gli accordi di non divulgazione non possono impedire alle persone di denunciare irregolarità, ma è chiaro che alcuni datori di lavoro li usano in modo non etico", ha concluso la May.

 

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Asia, giustizia da Los Angeles? Ma gli haters la attaccano ancora: 'Sei strafatta'
Asia, giustizia da Los Angeles? Ma gli haters la attaccano ancora:
L'indagine sul team che la indaga per lo stupro denunciato da Jimmy Bennet getta una nuova luce sulla vicenda. Uno dei detective accusato di sex-abusi ai danni di una 15enne. E la foto-scandalo di DUST scatena gli haters
Il detective che indaga su Asia Argento per lo stupro di Jimmy Bennet sotto accusa per avere aggredito una 15enne
Il detective che indaga su Asia Argento  per lo stupro di Jimmy Bennet sotto accusa per avere aggredito una 15enne
Lo scandalo che fa tremare
il mondo che conta
Lo scandalo che fa tremare<br>il mondo che conta
Da Jeffrey Epstein, il finanziere con il vizietto per le adolescenti, ad Andrea duca di York, Bill Clinton e Donald Trump, ormai lambiti da un clamoroso caso di pedofilia. Molti di loro li accusa Virginia, una "schiava sessuale"
Sarah Jessica Parker: molestata sul set
Sarah Jessica Parker: molestata sul set
La celebre Carrie di “Sex and the City” confessa in un’intervista che era stata sul punto di lasciare la serie per le continue molestie di un collega
Jeffrey Epstein, il miliardario che ama le minorenni
Jeffrey Epstein, il miliardario che ama le minorenni
Deve rispondere delle accuse di decine di minorenni, di cui avrebbe abusato nelle sue dimore principesche. Imbarazzo anche da Buckingham Palace: nelle carte delle indagini spunta anche il nome del principe Andrea
Kevin Spacey: ritirate le accuse di molestie
Kevin Spacey: ritirate le accuse di molestie
Non sono state fornite spiegazioni sul motivo che avrebbe spinto un giovane cameriere a ritirare le accuse nei confronti dell’attore
Presidenziali al via, Trump accusato di stupro
Presidenziali al via, Trump accusato di stupro
La scrittrice Jean Carrol racconta in un libro di essere stata violentata da "The Donald" negli Anni '90 nel camerino del Manhattan Bergdorf Goodman con la scusa di farle provare lingerie
Cuba Gooding Jr accusato di molestie
Cuba Gooding Jr accusato di molestie
Una studentessa universitaria accusa l’attore di averle palpeggiato seno e glutei. Lui si dice fiducioso: le videoregistrazioni chiariranno tutto. Ma dal suo passato spunta un’altra donna
Neymar interrogato dalla polizia
Neymar interrogato dalla polizia
Il campione del PSG ha risposto per oltre due ore alle accuse di stupro lanciate dalla modella Najila Trindade, che a sua volta rincara la dose raccontando tutto in televisione