Tutto pronto per un nuovo processo a Weinstein

| La procura distrettuale di Los Angeles sta avviando le procedure per l’estradizione dell’ex produttore, che deve rispondere di uno stupro avvenuto a Beverly Hills nel 2010

+ Miei preferiti
L’anno da dimenticare di Harvey Weinstein non si è ancora concluso, anzi, pare sia solo all’inizio. Dopo la condanna a 23 anni di carcere inflitta dal tribunale di New York perché ritenuto colpevole di due reati sessuali, l’ex re di Hollywood dovrà affrontare a breve un altro processo a Los Angeles per l’ennesima accusa di violenza sessuale che sarebbe avvenuto nel maggio 2010 in un hotel di Beverly Hills, secondo quanto riporta l’ufficio del procuratore distrettuale della contea di Los Angeles.

Sul capo di Weinstein, che ha negato ogni accusa, pendevano già quattro reati sessuali per stupro, penetrazione sessuale con la forza, violenza sessuale e copulazione orale forzata. La vittima è stata inizialmente interrogata come possibile testimone per le precedenti accuse, e di recente ha assicurato sotto giuramento che l’aggressione ha avuto luogo entro i 10 anni della prescrizione.

“Nel raccogliere le prove, abbiamo contattato altre possibili vittime di aggressioni sessuali. Se troveremo nuove prove di crimini non denunciati indagheremo e stabiliremo se aggiungere ulteriori accuse penali”, ha commentato il procuratore distrettuale della contea di Los Angeles, Jackie Lacey, aggiungendo di aver rinunciato a seguire altri due potenziali casi contro Weinstein perché le vittime non intendevano testimoniare.

L’ufficio del procuratore distrettuale ha anche confermato di aver avviato una richiesta di custodia temporanea di Weinstein da New York, il primo dei numerosi passi richiesti per l’estradizione. Al momento, l’ex produttore non è stato ufficialmente accusato di nulla: secondo la legge sarà chiamato in giudizio dopo il suo arrivo in California, e in caso di condanna rischia fino a 29 anni di carcere, da aggiungersi a quelli già rimediati a New York.

Nelle scorse settimane, era circolata la notizia che Weinstein fosse in quarantena per aver contratto il virus. Una notizia che aveva fatto temere il peggio, visto che l’ex produttore non è in buone condizioni di salute. Superata la crisi, Weinstein è tornato nella sua cella presso il Wende Correctional facility.

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Ghislaine Maxwell vittima di abusi in cella
Ghislaine Maxwell vittima di abusi in cella
Nell’ennesima richiesta di libertà condizionata, i legali della 59enne britannica denunciano violenze fisiche e mentali a cui sarebbe sottoposta la complice del pedofilo Jeffrey Epstein
17 milioni di dollari per le vittime di Weinstein
17 milioni di dollari per le vittime di Weinstein
Un giudice ha approvato un piano di liquidazione delle tante società dell’ex re Mida di Hollywood che include diversi fondi di liquidazione risarcitori per le sue vittime
Ghislaine Maxwell resta in carcere
Ghislaine Maxwell resta in carcere
Respinta dai giudici di new York la richiesta di libertà condizionata pagando una cauzione milionaria. Secondo la corte “l’imputata resta a rischio di fuga”
Arrestato il talent-scout di modelle amico di Epstein
Arrestato il talent-scout di modelle amico di Epstein
Jean-Luc Brunel era svanito nel nulla dopo il sucidio del miliardario pedofilo. È stato bloccato all’aeroporto mentre stava per imbarcarsi per il Senegal. Contro di lui numerose accuse di violenza, stupro, molestie e sfruttamento sessuale
Arrestato Peter Nygard, amico del principe Andrea
Arrestato Peter Nygard, amico del principe Andrea
L’ennesimo miliardario pedofilo sta per essere estradato negli Stati Uniti, dove dovrà rispondere di stupri, violenze e induzione alla prostituzione. Anche lui, come Epstein, frequentava il Duca di York
Ghislaine Maxwell: 28,5 milioni di dollari di cauzione
Ghislaine Maxwell: 28,5 milioni di dollari di cauzione
La cifra costituirebbe l’intero patrimonio della donna e del marito, di cui si scopre l’esistenza solo in queste ore. L’offerta include la rinuncia ai diritti di estradizione e l’obbligo di residenza sotto la presenza di una guardia privata
Nell’inferno di Ghislaine Maxwell
Nell’inferno di Ghislaine Maxwell
I legali della complice di Jeffrey Epstein denunciano la reclusione inumana in una cella di 2 metri per 2: controllata a vista e svegliata ogni 15 minuti, le è stata tolta qualsiasi cosa con cui possa farsi del male, compreso il reggiseno
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Nelle 418 pagine, l’ex socialite ammette di aver avuto una relazione con Jeffrey Epstein, ma si rifiuta di discutere della loro vita sessuale, schiva le domande sulle orge, sulle minorenni e sul principe Andrea
Altre scomode verità sul caso Epstein
Altre scomode verità sul caso Epstein
È in uscita “The Spider”, libro che raccoglie testimonianze di chi ha conosciuto Epstein e nuove piccanti avventure del principe Andrea