Una vittima di Epstein accusa Trump: “Sapeva tutto”

| Nella denuncia appena presentata, l’ennesima vittima del miliardario pedofilo racconta un incontro con l’allora tycoon: “Sorridevano complici, erano amici”

+ Miei preferiti
Ha chiesto l’anonimato, e il suo nome sulla denuncia è il solito usato in casi simili: “Jane Doe”. È l’ennesima donna che si aggiunge alla lunga fila di ex ragazzine passate dalla corte di Jeffrey Epstein, un girone infernale all’apparenza pieno di lussi, viaggi e privilegi che si concludeva sempre nello stesso modo: lo stupro.

Questa volta, la nuova Jane Doe non tira in ballo i nobili e potenti che in questi mesi hanno riempito le cronache mondiali, ma fa un nome altrettanto pesante: Donald Trump.

Il presidente americano non è tirato in ballo in prima persona – secondo alcuni non ancora, è solo questione di tempo – ma se l’episodio che la donna ha raccontato nella denuncia fosse vero, dimostrerebbe l’ennesima bugia di Trump, che dal momento in cui è esploso lo scandalo Epstein ha sempre preso le distanze dal magnate pedofilo e dalle sue aberranti abitudini sessuali.

Era la metà degli anni Novanta e Jane Doe aveva appena 14 anni, quando Epstein la presentò all’allora tycoon nella sua residenza di Mar-a-Lago, in Florida, il luogo più amato da Trump, da molti definito la “seconda White House”. Secondo i documenti del tribunale, svelati in anteprima dal “NY Daily News”, la sconosciuta ha raccontato che nel momento delle presentazioni fra Trump ed Epstein ci fu uno sguardo complice: “Non trovi sia un’ottima notizia?”, chiese Epstein indicando la ragazzina, e Trump sorrise compiaciuto.

“Entrambi ridevano e la ragazzina si sentiva a disagio, ma all’epoca era troppo giovane per capire il perché”, si legge negli atti. Jane Doe sostiene che Epstein e la sua complice, l’ereditiera britannica Ghislaine Maxwell, l’avevano preparata da tempo agli abusi con continui riferimenti sessuali. La donna avrebbe incontrato la coppia per la prima volta all’età di 13 anni: Epstein ha abusato di lei per la prima volta nel 1994.

Nei mesi scorsi sono circolate diverse foto in cui Epstein e Trump sono ripresi insieme, spesso abbracciati e sorridenti, come due amici di vecchia data. Ma il presidente ha ripetutamente negato qualsiasi rapporto di amicizia con il magnate, malgrado in passato avesse definito Epstein “un ragazzo fantastico”.

Jeffrey Epstein è morto il 10 agosto scorso in una cella del carcere federale di Manhattan, in attesa di essere processato con l’accusa di traffico sessuale. La morte è stata dapprima dichiarata suicidio, ma da allora sono nate diverse teorie cospirative intorno al possibile omicidio, supportate da accuse di insabbiamento. Mesi dopo la morte, il sindaco di New York Bill de Blasio ha detto di credere che “qualcosa non quadra” nella morte di Epstein: “Non ha senso che qualcuno si sia dimenticato di sorvegliare il prigioniero di più alto profilo in America. Voglio capire, credo che tutti vogliano capire cosa sia successo veramente. Non so quale sia stata la causa della morte, so solo che non sarebbe mai dovuto accadere, e le risposte date finora non convincono”.

L’ex medico legale capo della città di New York, il dottor Michael Baden, assunto dal fratello di Epstein, ha affermato che ci sono prove sufficienti per ritenere che Epstein sia stato assassinato e non si è impiccato.

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Ghislaine Maxwell vittima di abusi in cella
Ghislaine Maxwell vittima di abusi in cella
Nell’ennesima richiesta di libertà condizionata, i legali della 59enne britannica denunciano violenze fisiche e mentali a cui sarebbe sottoposta la complice del pedofilo Jeffrey Epstein
17 milioni di dollari per le vittime di Weinstein
17 milioni di dollari per le vittime di Weinstein
Un giudice ha approvato un piano di liquidazione delle tante società dell’ex re Mida di Hollywood che include diversi fondi di liquidazione risarcitori per le sue vittime
Ghislaine Maxwell resta in carcere
Ghislaine Maxwell resta in carcere
Respinta dai giudici di new York la richiesta di libertà condizionata pagando una cauzione milionaria. Secondo la corte “l’imputata resta a rischio di fuga”
Arrestato il talent-scout di modelle amico di Epstein
Arrestato il talent-scout di modelle amico di Epstein
Jean-Luc Brunel era svanito nel nulla dopo il sucidio del miliardario pedofilo. È stato bloccato all’aeroporto mentre stava per imbarcarsi per il Senegal. Contro di lui numerose accuse di violenza, stupro, molestie e sfruttamento sessuale
Arrestato Peter Nygard, amico del principe Andrea
Arrestato Peter Nygard, amico del principe Andrea
L’ennesimo miliardario pedofilo sta per essere estradato negli Stati Uniti, dove dovrà rispondere di stupri, violenze e induzione alla prostituzione. Anche lui, come Epstein, frequentava il Duca di York
Ghislaine Maxwell: 28,5 milioni di dollari di cauzione
Ghislaine Maxwell: 28,5 milioni di dollari di cauzione
La cifra costituirebbe l’intero patrimonio della donna e del marito, di cui si scopre l’esistenza solo in queste ore. L’offerta include la rinuncia ai diritti di estradizione e l’obbligo di residenza sotto la presenza di una guardia privata
Nell’inferno di Ghislaine Maxwell
Nell’inferno di Ghislaine Maxwell
I legali della complice di Jeffrey Epstein denunciano la reclusione inumana in una cella di 2 metri per 2: controllata a vista e svegliata ogni 15 minuti, le è stata tolta qualsiasi cosa con cui possa farsi del male, compreso il reggiseno
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Nelle 418 pagine, l’ex socialite ammette di aver avuto una relazione con Jeffrey Epstein, ma si rifiuta di discutere della loro vita sessuale, schiva le domande sulle orge, sulle minorenni e sul principe Andrea
Altre scomode verità sul caso Epstein
Altre scomode verità sul caso Epstein
È in uscita “The Spider”, libro che raccoglie testimonianze di chi ha conosciuto Epstein e nuove piccanti avventure del principe Andrea