Mostro Nassar: "Sono stato un bravo medico"

| Nelle pieghe del processo una lettera strappalacrime di Larry Nassar: "Sono stato un bravo medico, vorrei che fosse tenuto in conto". Gelida risposta del giudice: "Significa che lei non è pentito e merita il massimo della pena"

+ Miei preferiti
Di Germano Longo

"Non vale nemmeno la carta su cui è scritto». Così la giudice Rosemarie Aquilina ha rispedito al mittente la richiesta di Larry Nassar, il medico della nazionale statunitense di ginnastica accusato di abusi nei confronti delle atlete, di non assistere alle deposizioni delle ragazze prima della sentenza nei suoi confronti. "Prima degli errori che ho commesso sono stato un bravo medico, vorrei potermi allontanare dal''aula durante le deposizioni delle mie vittime perchè mi provocano un'indicibile sofferenza per il male che ho fatto".

"Per lei può essere dura ascoltare – ha detto la giudice – ma non sarà mai tanto devastante quanto è stato per le sue vittime passare ore nelle sue mani. Ascoltarle per 4 o 5 ore al giorno è nulla considerando le ore di piacere che ha avuto a loro spese, rovinando le loro vite". Terza condanna per Larry Nassar, il medico  che assisteva le ginnaste della nazionale USA: la pena nei suoi confronti va dai 40 ai 125 anni di carcere per aver molestato sessualmente circa 260 ragazze nell’arco di due decenni. A questa vanno aggiunti 60 anni per pedopornografia, condanna inflitta a novembre, e fino a 175 anni per abusi sessuali. Secondo il Washington Post, non si tratta di un caso isolato: oltre 290 allenatori e dirigenti legati alle organizzazioni sportive olimpiche del paese sono stati accusati pubblicamente di condotta sessuale inappropriata dal 1982 a oggi. Una media di otto all’anno.

Randall Margraves che aveva cercato di aggredire Nassar perché aveva molestato le sue due figlie, Madison e Lauren, chiamate a deporre, è stato liberato e nemmeno incriminato. Randall aveva chiesto educatamente al giudice, Janice Cunningham: “Come parte della condanna, vorrei chiedere cinque minuti chiuso in una stanza con questo demonio”. La risposta del giudice no: ma Randalll con un balzo tenta di afferrare Nassar, ma tre agenti lo fermano.



La prossima settimana riprenderanno le udienze, in cui testimonieranno altre 65 ragazze, che si aggiungono alle 160 già ascoltate dal tribunale. Nassar ha 54 anni, non rivedrà mai la luce del sole da uomo libero. Questo è certo,

 
Video
Video
Galleria fotografica
Mostro Nassar: "Sono stato un bravo medico" - immagine 1
Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Una testimone inguaia il principe Andrea
Una testimone inguaia il principe Andrea
Attraverso il proprio legale, una donna afferma di aver visto il Duca di York e Virginia Roberts Giuffre al “Tramp” di Londra nella notte che si sarebbe conclusa con la prima volta in cui è stata costretta a fare sesso con il principe
Caso Epstein: l’intervista a Virginia Roberts Giuffre
Caso Epstein: l’intervista a Virginia Roberts Giuffre
Attesissime, le dichiarazioni della principale accusatrice del principe Andrea ed ex schiava sessuale del miliardario non hanno deluso: date, riferimenti ed episodi che inchiodano sempre di più il secondogenito della Regina
La sistematica demolizione di un principe
La sistematica demolizione di un principe
Il “Daily Mail” ha rintracciato un’ex massaggiatrice professionista che, invitata a Buckingham Palace, si era ritrovata davanti al principe completamente nudo. Attesa per l’intervista bomba che la BBC trasmetterà lunedì
Le verità di Ghislaine Maxwell
Le verità di Ghislaine Maxwell
Diffuse alcune parti di una video dichiarazione di colei che è considerata la reclutatrice di minorenni per Jeffrey Epstein. Un goffo tentativo di salvataggio per il principe Andrea
L’uragano Andrew si abbatte su Buckingham Palace
L’uragano Andrew si abbatte su Buckingham Palace
Il Duca di York si sta convincendo di poter ricostruire la propria immagine, ma la Royal Family compatta lo vuole fuori dai giochi. E lo stesso i sudditi
Teala Davies, un’altra vittima del mostro Epstein
Teala Davies, un’altra vittima del mostro Epstein
Ha sporto ufficialmente denuncia contro il miliardario pedofilo sostenendo di essere stata violentata per due anni e persino “offerta” ad un produttore di Hollywood
Il principe Andrea si ritira
Il principe Andrea si ritira
Accerchiato dai media, abbandonato dai suoi sponsor, messo da parte anche dalla famiglia reale, il Duca di York ha annunciato di voler fare un passo indietro
Tutti contro Polanski
Tutti contro Polanski
I cinema francesi che proiettano l’ultimo film del regista polacco presi d’assalto e bloccati dalle proteste. La moglie Emmanuelle Seigner minimizza: fra 10 giorni sarà silenzio
Il principe Andrea
sulla graticola televisiva
Il principe Andrea<br>sulla graticola televisiva
In un’intervista attesissima che sarà trasmessa questa sera dalla BBC, il Duca di York accetta per la prima volta di parlare delle accuse che gli ha rivolto Virginia Roberts, la schiava sessuale di Epstein