Virginia Roberts: Ghislaine deve marcire in galera

| La principale accusatrice dello scandalo che coinvolge Epstein e la Maxwell stuzzica anche il principe Andrea: “Se fossi in lui mi preoccuperei”

+ Miei preferiti
A poche ore di distanza dal clamoroso arresto di Ghislaine Maxwell, la reclutatrice del pedofilo Jeffrey Epstein, la principale accusatrice della coppia, Virginia Roberts Giuffre, non riesce a trattenere la propria soddisfazione.

Per quanto hanno potuto ascoltare i giornalisti, costretti a sentire il procedimento in collegamento audio per via delle misure sulla pandemia, Ghislaine Maxwell sarebbe comparsa in tribunale, dove le sono state formalizzate le accuse, mormorando frasi come “perché mi sta succedendo tutto questo?”.

“Se fossi nei panni del principe Andrea inizierei a tremare di paura, perché a Ghislaine non importa niente di nessuno, se non di Ghislaine. È una donna diabolica che ha rovinato tante vite, il suo posto è in galera”, ha sibilato la Roberts, che accusa il duca di York di aver fatto sesso con lei per almeno tre volte, come forma di gentile omaggio concesso da Epstein. Fatti che il terzogenito della regina ha sempre negato, ma senza mai apparire credibile nelle sue affermazioni.

L’arresto ha aumentato le pressioni delle autorità statunitensi per interrogare il duca sulla sua discussa amicizia con il finanziere morto suicida lo scorso anno. Nella diatriba in atto fra le due sponde dell’oceano, Andrea ha dichiarato di essersi offerto due volte di testimoniare e di essere disposto a collaborare, mentre i procuratori americani dicono che ha puntualmente rifiutato le richieste di fissare un colloquio.

Il caso che coinvolge il principe sta mettendo in imbarazzo anche Westminster, dove sono in tanti a sperare che Andrea si decida a collaborare con l’FBI raccontando dei suoi legami con la Maxwell e con Epstein senza che siano costretti a intervenire secondo la legge. I procuratori statunitensi hanno presentato una richiesta formale per sottoporre a interrogatorio il duca di York attraverso l’invio di una “Mutual Legal Assistance” al Ministero degli Interni, come riportato dal Sunday Telegraph. L’MLA fa parte di un accordo legale con gli Stati Uniti che consente di chiedere assistenza alle autorità britanniche nei casi giudiziari che coinvolgono entrambi i Paesi.

Eppure, malgrado l’arresto della Maxwell e il sempre più probabile coinvolgimento del Duca di York, Virginia Roberts è convinta che ci sia ancora molto da scavare sul caso: “C’erano tantissime ragazze che orbitavano nelle residenze di Epstein: era corrotto e malato almeno quanto Ghislaine, una donna malvagia che merita lo stesso destino”.

Contro l’ereditiera inglese, nei giorni scorsi, si è aggiunta anche la testimonianza di una donna nel corso di un’intervista alla “Fox” in cui ha chiesto l’anonimato. Nelle pieghe del racconto, Ghislaine Maxwell è definita “un mostro” capace di compiere violenze sessuali continue, almeno quanto il suo ex amante e complice Jeffrey Epstein. “Mi ha stuprata almeno 20 o 30 volte”, ha tuonato la donna, aggiungendo di essere pronta a testimoniare in aula sotto giuramento: “ha iniziato ad approfittare di me quando avevo 14 anni, e ha smesso solo quando sono rimasta incinta di Epstein, due anni dopo, ma sono stata obbligata ad abortire. Prima di loro non avevo mai avuto rapporti”.

Galleria fotografica
Virginia Roberts: Ghislaine deve marcire in galera - immagine 1
Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Ghislaine Maxwell vittima di abusi in cella
Ghislaine Maxwell vittima di abusi in cella
Nell’ennesima richiesta di libertà condizionata, i legali della 59enne britannica denunciano violenze fisiche e mentali a cui sarebbe sottoposta la complice del pedofilo Jeffrey Epstein
17 milioni di dollari per le vittime di Weinstein
17 milioni di dollari per le vittime di Weinstein
Un giudice ha approvato un piano di liquidazione delle tante società dell’ex re Mida di Hollywood che include diversi fondi di liquidazione risarcitori per le sue vittime
Ghislaine Maxwell resta in carcere
Ghislaine Maxwell resta in carcere
Respinta dai giudici di new York la richiesta di libertà condizionata pagando una cauzione milionaria. Secondo la corte “l’imputata resta a rischio di fuga”
Arrestato il talent-scout di modelle amico di Epstein
Arrestato il talent-scout di modelle amico di Epstein
Jean-Luc Brunel era svanito nel nulla dopo il sucidio del miliardario pedofilo. È stato bloccato all’aeroporto mentre stava per imbarcarsi per il Senegal. Contro di lui numerose accuse di violenza, stupro, molestie e sfruttamento sessuale
Arrestato Peter Nygard, amico del principe Andrea
Arrestato Peter Nygard, amico del principe Andrea
L’ennesimo miliardario pedofilo sta per essere estradato negli Stati Uniti, dove dovrà rispondere di stupri, violenze e induzione alla prostituzione. Anche lui, come Epstein, frequentava il Duca di York
Ghislaine Maxwell: 28,5 milioni di dollari di cauzione
Ghislaine Maxwell: 28,5 milioni di dollari di cauzione
La cifra costituirebbe l’intero patrimonio della donna e del marito, di cui si scopre l’esistenza solo in queste ore. L’offerta include la rinuncia ai diritti di estradizione e l’obbligo di residenza sotto la presenza di una guardia privata
Nell’inferno di Ghislaine Maxwell
Nell’inferno di Ghislaine Maxwell
I legali della complice di Jeffrey Epstein denunciano la reclusione inumana in una cella di 2 metri per 2: controllata a vista e svegliata ogni 15 minuti, le è stata tolta qualsiasi cosa con cui possa farsi del male, compreso il reggiseno
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Nelle 418 pagine, l’ex socialite ammette di aver avuto una relazione con Jeffrey Epstein, ma si rifiuta di discutere della loro vita sessuale, schiva le domande sulle orge, sulle minorenni e sul principe Andrea
Altre scomode verità sul caso Epstein
Altre scomode verità sul caso Epstein
È in uscita “The Spider”, libro che raccoglie testimonianze di chi ha conosciuto Epstein e nuove piccanti avventure del principe Andrea