Virginia Roberts: «Il vero mostro è Ghislaine»

| La donna che ha fatto saltare l’impero della pedofilia di Epstein racconta in un’intervista che la mente di tutto il traffico era l’ex socialite britannica

+ Miei preferiti
“Jeffrey era un pedofilo, un malato, ma la vera mente di tutto era lei”. Le parole di Virginia Roberts Giuffre, la 36enne ex schiava prediletta del miliardario e della sua “maitresse” di fiducia, piombano come un macigno sul caso che rischia di mandare in frantumi carriere illustri e nomi di prima grandezza del jet-set internazionale.

Ai microfoni della “CBS”, la Roberts sceglie la linea pesante contro la donna catturata dall’FBI e verso cui la procura distrettuale ha negato qualsiasi istanza di rilascio su cauzione per il timore di possibili fughe: “Ghislaine era molto peggio di Jeffrey. Mettiamola così: Epstein era Pinocchio e lei Geppetto. Lui aveva i contatti, ma lei tirava i fili e gestiva i suoi soldi godendone della massima fiducia: era molto più intelligente e scaltra di quanto Epstein sia mai stato in vita sua. Aveva imparato a guadagnarsi la fiducia di ragazze vulnerabili e lentamente le istruiva con l’obiettivo di spedirle a letto con Epstein, l’uomo che ha sempre amato. Una volta le ho chiesto: “ma perché spedisci tutte queste ragazze a letto con l’uomo di cui sei innamorata? E lei mi ha risposto: “Così non devo farlo sempre io”. Sapeva captare a distanza l’odore della vulnerabilità di una persona: quando le ho raccontato un po’ del mio passato e di come sono stata maltrattata, mi ha mostrato grande dolcezza e comprensione. L’ho conosciuta quando avevo 16 anni e lavoravo come massaggiatrice al ‘Mar-a-Lago resort’ di Donald Trump. Mi disse che conosceva un uomo che cercava una massaggiatrice itinerante e che se gli fossi piaciuta sarei diventata una professionista. Dopo aver accettato l’offerta, che mi sembrava il sogno di una vita diventare realtà, sono stata portata nella tenuta di Epstein, dove è iniziato tutto. Quella donna è un mostro, una persona malvagia che ha fatto cose anche peggiori di Epstein”.

Virginia Roberts è anche la donna che ha messo nei guai il principe Andrea, raccontando fin dall’inizio la stessa versione: era stata la Maxwell a organizzare il sesso con il Duca di York nella sua residenza di Londra. “Ritengo molto probabile che la Maxwell sia in possesso di videocassette con immagini di personaggi “molto noti”, tra cui funzionari governativi, politici, star e reali, perché tutto ciò che accadeva nella tenuta di Epstein veniva registrato. Il giorno che deciderà di raccontare tutto, tante celebrità finiranno nei guai, più di quante si possa pensare. Per questo penso anche che la vita di Ghislaine sia in pericolo: tanti vorrebbero poterle tappare la bocca per sempre”. Proprio per evitare il rischio, Ghislaine Maxwell è tenuta sotto strettissima sorveglianza su precisi ordini del Dipartimento di Giustizia, che vuole evitare il suicidio dopo quello di Epstein, che lo scorso anno si è impiccato nella sua cella approfittando (secondo la versione ufficiale) di un momento di distrazione degli agenti. Attualmente è detenuta al Metropolitan Detention Center di Brooklyn, dove le sono forniti abiti in carta perché non cerchi di togliersi la vita.

Nei giorni scorsi, Alison Moe, uno dei tre procuratori di New York che seguono il caso, ha rivelato che la Maxwell si sarebbe sposata segretamente con un misterioso uomo che secondo i tabloid britannici sarebbe Scott Borgeson, 44 anni, cero della “Cargometrics”. I due si sarebbero presentati sotto mentite spoglie alle trattative per l’acquisto della residenza nel New Hapshire dove la donna è stata arrestata dall’FBI: lui diceva di chiamarsi Scott e Janet Marshall, un veterano dell’esercito britannico e una giornalista. “La presenza di un coniuge avvolto nel mistero rappresenta un aspetto non rilevante, ma conferma una volta di più la necessità di tenere in carcere l’imputata”, ha commentato il giudice.

Galleria fotografica
Virginia Roberts: «Il vero mostro è Ghislaine» - immagine 1
Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Caso Epstein, a breve tutti i nomi della sua cerchia
Caso Epstein, a breve tutti i nomi della sua cerchia
Un giudice della Isole Vergini ha ordinato la consegna integrale e completa dei registri di volo dei velivoli di proprietà del magnate pedofilo. E i Vip di mezzo mondo ricominciano a tremare
La famiglia Gucci travolta da uno scandalo sessuale
La famiglia Gucci travolta da uno scandalo sessuale
Alexandra Zarini, 35 anni, accusa il patrigno Joseph Ruffalo di averla violentata per anni, coperto dalla madre e dalla nonna, che sapevano tutto ma le chiedevano il silenzio per evitare uno scandalo
Quel che resta del «Lolita Express»
Quel che resta del «Lolita Express»
Un quotidiano inglese è riuscito a salire a bordo dell’aereo che Jeffrey Epstein utilizzava per portare amici Vip e ragazzine nelle sue residenze. Giace in completo abbandono in una pista di un aeroporto della Georgia
La foto che imbarazza Clinton
La foto che imbarazza Clinton
Non prova altro che la sua presenza, ma è apparsa poco prima dell’intervento dell’ex presidente alla convention dem, gettando l’imbarazzo generale
Caso Epstein, violentata a 11 anni
Caso Epstein, violentata a 11 anni
È la nuova testimonianza che si aggiunge alle donne che accusano il miliardario pedofilo e la sua complice Ghislaine Maxwell
I legali di Ghislaine Maxwell: è una detenzione troppo opprimente
I legali di Ghislaine Maxwell: è una detenzione troppo opprimente
La squadra di avvocati che difende l’ex socia-amante di Jeffrey Epstein chiede il regime di carcerazione normalmente concesso ai detenuti in attesa di processo. L’ex socialite è sorvegliata 24 ore su 24
Ghislaine Maxwell voleva reclutare Paris Hilton
Ghislaine Maxwell voleva reclutare Paris Hilton
Colpita dall’avvenenza e dalla scioltezza dell’ereditiera, la maitresse di Epstein le aveva messo gli occhi addosso
La nipote di Churchill fra gli ospiti di Epstein
La nipote di Churchill fra gli ospiti di Epstein
Il nome di Silvia Hambro, ex damigella di Lady Diana, spunta fra gli ospiti del magnate pedofilo. Ma le si affretta a precisare: “Era solo lavoro, non ho visto nulla e nessuno mi ha molestata”
Caso Epstein, Bill Clinton e il principe Andrea nei guai
Caso Epstein, Bill Clinton e il principe Andrea nei guai
Dalle deposizioni di Virginia Roberts, su cui è stato tolto il segreto, spuntano nomi eccellenti delle amicizie del miliardario, tutti resi ricattabili grazie al sesso