Virginia Roberts: “Un’orgia con Epstein e il principe Andrea”

| L’ex schiava sessuale del finanziere pedofilo continua a svelare particolari della sua allucinante adolescenza. Una volta subì così tanta violenza fisica da finire all’ospedale con emorragie interne

+ Miei preferiti
Virginia Roberts Giuffre, la “schiava del sesso” di Jeffrey Epstein, non ha alcuna intenzione di mollare la presa. Si è rifatta una vita in Australia, nel Queensland, dove gestisce un pub insieme a suo marito Robert, un uomo molto protettivo, e tre figli che crescono tranquilli in un quartiere residenziale. Ma ha deciso di fare pace con il suo passato, con gli anni in cui era al servizio del miliardario pedofilo morto suicida in carcere lo scorso luglio, consapevole forse che la sua folle e insana corsa era arrivata alla fine.

Ma se Epstein ha negato al mondo e alle sue vittime il piacere di vederlo condannato, sono ancora tanti i suoi amici in circolazione: quelli che hanno approfittato di lei, diventata un giocattolo che girava il mondo su voli privati, e quando atterrava trovava ad attenderla soltanto letti diversi.

Virginia è tornata a far sentire la sua voce in questi giorni in una nuova udienza in tribunale, questa volta per raccontare alcuni episodi in cui era stata abusata così tanto e così a lungo da aver temuto il peggio. Aveva spesso emorragie, e una volta si era decisa a chiedere aiuto all’ospedale presbiteriano di New York, dopo settimane in cui combatteva con ferite interne dolorosissime. Non scende nel dettaglio, si limita a dire che era vittima di sanguinamenti vaginali prolungati, vertigini, nausea e “un dolore addominale acuto al basso ventre”. La conferma che quel che dice sia vero arriva dalle cartelle cliniche, mostrate in diretta televisiva da “Channel 4”. “Senza scendere nei dettagli delle pratiche sessuali che sono stata costretta a subire, ci sono stati momenti in cui sono stata così maltratta fisicamente che non sapevo se sarei sopravvissuta".

Nella stessa udienza è tornata ad accusare il principe Andrea, il terzogenito della Regina Elisabetta, che al contrario continua a imperterrito a negare qualsiasi coinvolgimento, malgrado diverse prove dimostrino che l’amicizia con Epstein era ben più che una conoscenza occasionale. “Io, Epstein, Andrea e altre otto giovani ragazze abbiamo fatto un’orgia. Le altre ragazze sembravano tutte minorenni e non parlavano inglese. Ricordo che Epstein era molto divertito dal fatto che non riuscissero a comunicare, raccontando che in base alla sua esperienza proprio quello è il genere di ragazze con cui è più facile e veloce andare d’accordo”.

Nelle stesse ore, Mike Fisten, un detective della Florida incaricato di indagare per conto delle vittime, ha svelato di essere riuscito a scovare una rubrica telefonica di Epstein nascosta nella sua faraonica villa di Palm Beach. “Quella rubrica ci ha portato in giro per il mondo: nelle pagine riservate a Londra, sotto il nome di Andrew, ci sono 13 diversi numeri telefonici di Buckingham Palace”. Secondo Fisten, che sta faticosamente ricostruendo un pezzo dopo l’altro la frequentazione del principe con il finanziere pedofilo, i due si sarebbero visti almeno 10 volte in 10 anni: ma altre rivelazioni, ben più compromettenti, le racconterà a giorni davanti alle telecamere di “Channel 4”, in un’intervista che annuncia risvolti clamorosi.

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Tutto pronto per un nuovo processo a Weinstein
Tutto pronto per un nuovo processo a Weinstein
La procura distrettuale di Los Angeles sta avviando le procedure per l’estradizione dell’ex produttore, che deve rispondere di uno stupro avvenuto a Beverly Hills nel 2010
Un nuovo scandalo sessuale esplode in Corea del Sud
Un nuovo scandalo sessuale esplode in Corea del Sud
Decine di giovani donne sarebbero state costrette alla schiavitù sessuale su un’app di messaggistica criptata. Arrestato l’uomo che gestiva un traffico in cui fra le vittime ci sono molte minorenni
Ghislaine Maxwell attacca il patrimonio di Epstein
Ghislaine Maxwell attacca il patrimonio di Epstein
L’ex socialite britannica, complice del miliardario pedofilo, ha avviato una causa affermando che Epstein le aveva assicurato il proprio appoggio economico
Harvey Weinstein condannato a 23 anni
Harvey Weinstein condannato a 23 anni
Dopo la lettura della sentenza, l’ex produttore ha chiesto la parole rivolgendosi alle sue accusatrici. Lo attende un altro processo per stupro e tentata violenza Los Angeles
Il principe Andrea rifiuta di collaborare
Il principe Andrea rifiuta di collaborare
Secondo i giudici americani, il duca di York avrebbe escluso ogni possibilità di deporre davanti all’FBI. La giustizia statunitense “valuta altre opzioni”
La vita del detenuto Harvey Weinstein
La vita del detenuto Harvey Weinstein
Dai reda carpet più prestigiosi al più sinistro carcere d’America: l’ex produttore attende di conoscere gli anni che dovrà scontare fra appelli dei suoi avvocati e infermerie
Timothy Hutton accusato di stupro
Timothy Hutton accusato di stupro
Secondo una donna oggi 50enne, l’attore l’avrebbe violentata in un hotel di Vancouver. Lui respinge ogni accusa e spiega di essere tormentato dalle richieste di denaro e minacce della donna
Svelato il patrimonio di Jeffrey Epstein
Svelato il patrimonio di Jeffrey Epstein
L’impero del finanziere pedofilo comprendeva 15 società a responsabilità limitata e 10 spa, due isole caraibiche, diverse residenze e numerose auto di lusso, per un totale di 636 milioni di dollari
USA: la giustizia punta Peter Nygard
USA: la giustizia punta Peter Nygard
È il nuovo nome nello scandalo dei ricchi che approfittano di ragazzine minorenni. Sul conto dello stilista canadese non c’è ancora alcuna accusa formale, ma l’FBI ha fatto irruzione nei suoi uffici