Virginia Roberts: “Un’orgia con Epstein e il principe Andrea”

| L’ex schiava sessuale del finanziere pedofilo continua a svelare particolari della sua allucinante adolescenza. Una volta subì così tanta violenza fisica da finire all’ospedale con emorragie interne

+ Miei preferiti
Virginia Roberts Giuffre, la “schiava del sesso” di Jeffrey Epstein, non ha alcuna intenzione di mollare la presa. Si è rifatta una vita in Australia, nel Queensland, dove gestisce un pub insieme a suo marito Robert, un uomo molto protettivo, e tre figli che crescono tranquilli in un quartiere residenziale. Ma ha deciso di fare pace con il suo passato, con gli anni in cui era al servizio del miliardario pedofilo morto suicida in carcere lo scorso luglio, consapevole forse che la sua folle e insana corsa era arrivata alla fine.

Ma se Epstein ha negato al mondo e alle sue vittime il piacere di vederlo condannato, sono ancora tanti i suoi amici in circolazione: quelli che hanno approfittato di lei, diventata un giocattolo che girava il mondo su voli privati, e quando atterrava trovava ad attenderla soltanto letti diversi.

Virginia è tornata a far sentire la sua voce in questi giorni in una nuova udienza in tribunale, questa volta per raccontare alcuni episodi in cui era stata abusata così tanto e così a lungo da aver temuto il peggio. Aveva spesso emorragie, e una volta si era decisa a chiedere aiuto all’ospedale presbiteriano di New York, dopo settimane in cui combatteva con ferite interne dolorosissime. Non scende nel dettaglio, si limita a dire che era vittima di sanguinamenti vaginali prolungati, vertigini, nausea e “un dolore addominale acuto al basso ventre”. La conferma che quel che dice sia vero arriva dalle cartelle cliniche, mostrate in diretta televisiva da “Channel 4”. “Senza scendere nei dettagli delle pratiche sessuali che sono stata costretta a subire, ci sono stati momenti in cui sono stata così maltratta fisicamente che non sapevo se sarei sopravvissuta".

Nella stessa udienza è tornata ad accusare il principe Andrea, il terzogenito della Regina Elisabetta, che al contrario continua a imperterrito a negare qualsiasi coinvolgimento, malgrado diverse prove dimostrino che l’amicizia con Epstein era ben più che una conoscenza occasionale. “Io, Epstein, Andrea e altre otto giovani ragazze abbiamo fatto un’orgia. Le altre ragazze sembravano tutte minorenni e non parlavano inglese. Ricordo che Epstein era molto divertito dal fatto che non riuscissero a comunicare, raccontando che in base alla sua esperienza proprio quello è il genere di ragazze con cui è più facile e veloce andare d’accordo”.

Nelle stesse ore, Mike Fisten, un detective della Florida incaricato di indagare per conto delle vittime, ha svelato di essere riuscito a scovare una rubrica telefonica di Epstein nascosta nella sua faraonica villa di Palm Beach. “Quella rubrica ci ha portato in giro per il mondo: nelle pagine riservate a Londra, sotto il nome di Andrew, ci sono 13 diversi numeri telefonici di Buckingham Palace”. Secondo Fisten, che sta faticosamente ricostruendo un pezzo dopo l’altro la frequentazione del principe con il finanziere pedofilo, i due si sarebbero visti almeno 10 volte in 10 anni: ma altre rivelazioni, ben più compromettenti, le racconterà a giorni davanti alle telecamere di “Channel 4”, in un’intervista che annuncia risvolti clamorosi.

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Weinstein patteggia con le sue vittime
Weinstein patteggia con le sue vittime
Un accordo extra-giudiziale da 25 milioni di dollari, interamente coperti dalle assicurazioni della casa di produzione. A gennaio l'ex re mida di Hollywood dovrà ricomparire in aula per rispondere di altri due casi di violenza
Virginia Roberts: se muoio andate avanti
Virginia Roberts: se muoio andate avanti
L’accusatrice del principe Andrea assicura di non essere sull’orlo del suicidio, e se per caso le succedesse qualcosa chiede a tutti di portare avanti la battaglia per avere giustizia
Ghislaine Maxwell, ufficialmente scomparsa
Ghislaine Maxwell, ufficialmente scomparsa
La “maitresse” di Epstein ha fatto perdere le proprie tracce da mesi. È una delle figure chiave dell’inchiesta sui traffici del miliardario pedofilo, colei che avrebbe spinto Virginia Roberts nel letto del principe Andrea
Un’altra donna accusa il principe Andrea
Un’altra donna accusa il principe Andrea
Letteralmente tritato dalla vicenda, il Duca di York deve vedersela con una seconda donna che afferma di essere stata prestata al nobile dal solito Epstein. In più, arrivano le rivelazioni di un amico
Una testimone inguaia il principe Andrea
Una testimone inguaia il principe Andrea
Attraverso il proprio legale, una donna afferma di aver visto il Duca di York e Virginia Roberts Giuffre al “Tramp” di Londra nella notte che si sarebbe conclusa con la prima volta in cui è stata costretta a fare sesso con il principe
Caso Epstein: l’intervista a Virginia Roberts Giuffre
Caso Epstein: l’intervista a Virginia Roberts Giuffre
Attesissime, le dichiarazioni della principale accusatrice del principe Andrea ed ex schiava sessuale del miliardario non hanno deluso: date, riferimenti ed episodi che inchiodano sempre di più il secondogenito della Regina
La sistematica demolizione di un principe
La sistematica demolizione di un principe
Il “Daily Mail” ha rintracciato un’ex massaggiatrice professionista che, invitata a Buckingham Palace, si era ritrovata davanti al principe completamente nudo. Attesa per l’intervista bomba che la BBC trasmetterà lunedì
Le verità di Ghislaine Maxwell
Le verità di Ghislaine Maxwell
Diffuse alcune parti di una video dichiarazione di colei che è considerata la reclutatrice di minorenni per Jeffrey Epstein. Un goffo tentativo di salvataggio per il principe Andrea
L’uragano Andrew si abbatte su Buckingham Palace
L’uragano Andrew si abbatte su Buckingham Palace
Il Duca di York si sta convincendo di poter ricostruire la propria immagine, ma la Royal Family compatta lo vuole fuori dai giochi. E lo stesso i sudditi