"Mio padre Woody non fu un molestatore"

| Il figlio Moses Farrow accusa la sorella Dylan di essersi inventata le molestie su pressione della madre Mia. E Il fratello Ronan è il reporter che ha fatto esplodere il caso Weinstein

+ Miei preferiti

Il figlio di Woody Allen Moses Farrow difende il padre dalle accuse di violenza sessuale. Dice che 'non può più tacere' sulle accuse fatte da sua sorella e sostiene che lei è stata costretta a farle. In un post di quasi 5.000 parole, Moses ha precisato ulteriormente le affermazioni che aveva fatto in precedenti interviste a proposito della madre che in pratica avrebbe costretto sua figlia Dylan ad accusare Allen. "Sono una persona per niente interessata all'attenzione pubblica", scrive Farrow nel post intitolato A Son Speaks Out. "Ma, visti gli attacchi incredibilmente imprecisi e fuorvianti contro mio padre, Woody Allen, sento di non poter più tacere perché continua ad essere condannato per un crimine che non ha commesso".

 

Nel 2014, la figlia adottiva di Allen, Dylan Farrow, ha scritto una lettera aperta in cui affermava che la regista aveva abusato sessualmente di lei all'età di sette anni. Allen nega di aver molestato sua figlia. "Era stato indagato e le conclusioni erano chiare e non ho alcun interesse in tutta quella situazione", ha detto al Guardian nel 2016. Nel nuovo blogpost Moses Farrow contesta le accuse fatte da sua sorella, scrivendo: "Dylan era solo con Woody nel suo appartamento innumerevoli volte nel corso degli anni senza una minima ambiguità, ma alcuni vorrebbero farvi credere che all'età di 56 anni, improvvisamente ha deciso di diventare un bambino molestatore in una casa piena di persone ostili, che avevano l’ordinr si sorvegliarlo di guardarlo".

 

Dylan Farrow ha risposto alle rivendicazioni di suo fratello in una dichiarazione: "Come ho detto l'ultima volta che ha fatto queste affermazioni, questo è un tentativo di deviare da un'accusa credibile fatta da una donna adulta, cercando di contestare mia madre che ha sempre sostenuto solo me e i miei fratelli. È facilmente smentita, contravviene ad anni delle sue stesse dichiarazioni, è oltremodo dolorosa per me personalmente, e fa parte di uno sforzo più ampio per screditare la mia denuncia. Mio fratello è una persona travagliata. Mi dispiace molto che lo stia facendo".

 

Allen ha continuato la sua carriera cinematografica di successo dopo la pubblicazione della lettera di Dylan Farrow, ma ha dovuto affrontare nuove critiche sulla scia dello scandalo Harvey Weinstein. Decine di donne hanno hanno accusato Weinstein di averle sessualmente molestate o aggredite, da quando il New York Times e figlio di Allen, Ronan Farrow, nell’orttobre 2017, hanno pubblicato dettagliati report.

Nel suo blogpost, Moses Farrow accusa anche sua madre, Mia Farrow, di abusi fisici e psicologici. "Per tutti noi, la vita sotto il tetto di mia madre era impossibile se non facevi esattamente quello che ti era stato detto, per quanto discutibile fosse la richiesta", scrisse.

 

Quando ha fatto accuse simili in un libro pubblicato nel settembre 2017, Mia Farrow ha replicato: "Moses ha tagliato fuori tutta la sua famiglia, compresa la sua ex moglie che era incinta quando se ne andò. E 'straziante e sconcertante che avrebbe fatto questo, forse per compiacere Woody. A tutti noi manca e lo amiamo molto".

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Ghislaine Maxwell vittima di abusi in cella
Ghislaine Maxwell vittima di abusi in cella
Nell’ennesima richiesta di libertà condizionata, i legali della 59enne britannica denunciano violenze fisiche e mentali a cui sarebbe sottoposta la complice del pedofilo Jeffrey Epstein
17 milioni di dollari per le vittime di Weinstein
17 milioni di dollari per le vittime di Weinstein
Un giudice ha approvato un piano di liquidazione delle tante società dell’ex re Mida di Hollywood che include diversi fondi di liquidazione risarcitori per le sue vittime
Ghislaine Maxwell resta in carcere
Ghislaine Maxwell resta in carcere
Respinta dai giudici di new York la richiesta di libertà condizionata pagando una cauzione milionaria. Secondo la corte “l’imputata resta a rischio di fuga”
Arrestato il talent-scout di modelle amico di Epstein
Arrestato il talent-scout di modelle amico di Epstein
Jean-Luc Brunel era svanito nel nulla dopo il sucidio del miliardario pedofilo. È stato bloccato all’aeroporto mentre stava per imbarcarsi per il Senegal. Contro di lui numerose accuse di violenza, stupro, molestie e sfruttamento sessuale
Arrestato Peter Nygard, amico del principe Andrea
Arrestato Peter Nygard, amico del principe Andrea
L’ennesimo miliardario pedofilo sta per essere estradato negli Stati Uniti, dove dovrà rispondere di stupri, violenze e induzione alla prostituzione. Anche lui, come Epstein, frequentava il Duca di York
Ghislaine Maxwell: 28,5 milioni di dollari di cauzione
Ghislaine Maxwell: 28,5 milioni di dollari di cauzione
La cifra costituirebbe l’intero patrimonio della donna e del marito, di cui si scopre l’esistenza solo in queste ore. L’offerta include la rinuncia ai diritti di estradizione e l’obbligo di residenza sotto la presenza di una guardia privata
Nell’inferno di Ghislaine Maxwell
Nell’inferno di Ghislaine Maxwell
I legali della complice di Jeffrey Epstein denunciano la reclusione inumana in una cella di 2 metri per 2: controllata a vista e svegliata ogni 15 minuti, le è stata tolta qualsiasi cosa con cui possa farsi del male, compreso il reggiseno
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Svelati i verbali della deposizione di Ghislaine Maxwell
Nelle 418 pagine, l’ex socialite ammette di aver avuto una relazione con Jeffrey Epstein, ma si rifiuta di discutere della loro vita sessuale, schiva le domande sulle orge, sulle minorenni e sul principe Andrea
Altre scomode verità sul caso Epstein
Altre scomode verità sul caso Epstein
È in uscita “The Spider”, libro che raccoglie testimonianze di chi ha conosciuto Epstein e nuove piccanti avventure del principe Andrea