MINUTO PER MINUTO LA CONFESSIONE DEL KILLER DI MAELYS

| "Non volevo ucciderla, è stato un incidente". Poi accompagna i gendarmi nel posto dove l'aveva sepolta. Sangue sull'Audi: è di Maelys. Recuperati i resti in un burrone di Saint Franc. Al pm: "Voglio parlare"

+ Miei preferiti
Dopo Maelys anche il caporale Arthur Noyer. Forse Lelandais sta per confessare anche il suo secondo delitto. Bernard Boulloud, avvocato dellafamiglia di Arthur Noyer:"Questo cambiamento nella strategia di difesa di Nordahl Lelandais dà speranza alla famiglia. Sta ancora aspettando l' identificazione dell' assassino del figlio e le condizioni in cui è morto.  Nella continuità della sua confessione, speriamo che Nordahl Lelandais collabori allo stesso modo con la giustizia camerale. Egli è ancora presunto innocente, ma ci sono preoccupanti somiglianze nelle procedure operative. Era Nordahl Lelandais era stato incriminato per l' omicidio di Arthur Noyer a Chambéry il 20 dicembre. "Trovare il corpo di quella bambina era la cosa più importante. Ieri ho visitato Nordhal Lelandais e l' ho avvertito dei nuovi . Quando l' ho lasciato alla fine di quell' intervista, mi ha chiesto di informare i giudici inquirenti del suo desiderio di essere ascoltato rapidamente".
"Mi ha infatti confermato che la morte di Maëlys era accidentale. Nordhal Lelandais ha ottenuto un click. Ha detto la verità su dove il corpo è stato scoperto. Ci sono ancora molte domande a cui dovrà rispondere. Penso che continuerà a dire la verità, e continuerò ad assisterlo".      
Il procuratore generale Jean-Yves Coquillat ha detto:"I genitori di Maëlys sono stati informati per la prima volta. Sono sulla loro strada. Nordhal Lelandais ha voluto scusarsi. Afferma di aver ucciso la bimba accidentalmente, aveva nascosto il corpo in un piccolo burrone in ritirata nel comune di Saint Franc La ricerca è stata resa molto difficile dalla neve. Stasera è stato scoperto un cranio e un osso lungo nel posto indicato daLelandais". Alle 18 Il pubblico ministero ha appena annunciato che i resti del corpo di Maëlys sono stati recuperati. Secondo lui,"Nordahl Lelandais ha riferito di uccidere il bambino involontariamente. Ritornò al matrimonio, prima di portare il corpo al massiccio del Chartreuse. Per il momento non ha fornito alcuna spiegazione sulle cause della morte di Maëlys. Nordhal Lelandais ha chiesto ieri sera di essere ascoltato dai magistrati inquirenti". Questo rovesciamento di Nordhal Lelandais è senza dubbio legato alla scoperta di una traccia di sangue nel tronco del veicolo di Lelandais che aveva comunque pulito con potenti detersivi il giorno dopo il matrimonio. Questo sangue appartiene a Maëlys", ha detto il procuratore.   
Yves Coquillat, il procuratore accompagnato dal tenente colonnello Plunian, che comanda la Sezione di Recherches de la gendarmerie di Grenoble.  L' auto di Nordahl Lelandais, cuore dell' indagine fin dall' inizio della scomparsa di Maëlys, ha ancora una volta contribuito a risolvewre il caso . Anche se era già stata  accuratamente controllata era ancora una volta nelle mani dei gendarmi. I tecnici del RCMP Istituto per la ricerca penale (ICRG) l' hanno poi completamente disossata. E questo è quando hanno scoperto una scia di sangue sotto un tappeto. I test hanno poi confermato che si trattava di sangue di Maelys, uccisa vicino a casa sua a Domessin. Allora avrebbe nascosto il corpo, prima di tornare indietro nella sala da ballo, per seppellirlo in un altro luogo. Nordahl Lelandais confessa di aver ucciso "per errore" Maëlys, poi ha fattorsparire il corpo. Il procuratore della Repubblica di Grenoble ha annunciato che una conferenza stampa avrà luogo a partire dalle 18.00 nel municipio di Pont-de-Beauvoisin. Proseguono le ricerche sulle indicazioni di Nordahl Lelandeis. Diceva di aver sepolto il corpo nel bosco.
Il caso Maelys
Abusata sessualmente nel giorno del funerale del padre
Abusata sessualmente nel giorno del funerale del padre
Spunta un'altra vittima allora 14enne di Nordhal Lelandais, l'ex militare in cella per l'omicidio di Maelys, 89 anni, di Arthur Noyer, 23, e per gli abusi su due bimbe di 4 e 6 anni. Dopo, le minacce: "Se parli, ti ammazzo"
Killer Maelys coinvolto in 40 sparizioni
Killer Maelys coinvolto in 40 sparizioni
La cellula Ariane della gendarmerie ha indagato per mesi su 900 casi di persone sparite, in 40 fascicoli possibili collegamenti con Nordhal Lelandais, in cella anche per l'omicidio di un caporale 23enne e due aggressioni pedofile
il mostro ammette: io sono un pedofilo
il mostro ammette: io sono un pedofilo
Agghiaccianti ammissioni di Lelandais, l'assassino di Maelys, dopo avere rivisto un suo video in cui abusa una cuginetta di 4 anni. "La sua sessualità sfrenata alla base degli omicidi", osservano i pm. Nuova perizia psichiatrica
Il mostro ha violentato anche due bimbe
Il mostro ha violentato anche due bimbe
Nuove accuse per Nordhal Lelandais, l'ex militare reo confesso degli omicidi della piccola Maelys e del caporale Arthur Noyer. Due video, girati con il telefono, lo riprendono mentre abusa delle figlie di suoi familiari, di 7 e 4 anni
Familiari dei killer, la vita impossibile
Familiari dei killer, la vita impossibile
Madri, mogli e fratelli di assassini che hanno ucciso bambini o commesso atroci delitti pagano colpe che non hanno. Storia delle mogli di due pedofili, aggredite e insultate. E il fratello di Lelandais non trova più lavoro
Il mostro ha violentato un'altra bambina
Il mostro ha violentato un
Scoperto un secondo video di violenza ai danni di una bambina nella memoria dei telefoni cellulari di Nordhal Lelandais. Ha ucciso Maelys, il caporale Noyer e violentato la cugina di 7 anni. L'ergastolo? Una certezza
Trovato cadavere di 15enne scomparso
Trovato cadavere di 15enne scomparso
Antoine Zoia era sparito il 1 marzo 2016 da Clarensac, nel Gard. Il suo fascicolo era stato inserito dalla cellula Ariane della Gendarmerie nell'indagine su Nordahl Lelandais, accusato di due omicidi. La pista del suicidio
Il mostro confessa:
ho colpito Maelys più volte
Il mostro confessa:<br>ho colpito Maelys più volte
Nordahl Lelandais torna sul luogo del delitto con gli investigatori e mima la scena finale con un manichino. Aveva fracassato a pugni il volto della vittima. Dove nascose il cadavere e il rientro nella sala per crearsi un alibi
La ricostruzione della notte di Maëlys
La ricostruzione della notte di Maëlys
In gran segreto, gli inquirenti hanno previsto di rifare insieme a Nordahl Lelandais il percorso che l’ex militare avrebbe coperto la notte fra il 26 e il 27 agosto 2017. Strade chiuse e massimo riserbo
Addio ad Arthur
ucciso dal killer di Maelys
Addio ad Arthur<br>ucciso dal killer di Maelys
A Bourges una grande folla per i funerale del 23enne ucciso da Nordahl Lelandais nell'aprile 2017. C'erano anche i genitori di Maelys. Ma l'assassino non vuole dire come è morto