Morire in divisa, il suicidio nelle forze dell’ordine

| Cinque esperti hanno affrontato il difficile argomento nel corso di un webinar ideato e condotto da Germana Zuffanti, collaboratrice della nostra testata

+ Miei preferiti
Ormai da tempo, Germana Zuffanti, storica collaboratrice di “ItaliaStar Magazine”, conduce una serie di webinar attraverso il proprio profilo Facebook, ognuno dedicato ad argomenti diversi, spesso difficili e tutti di straordinaria attualità.

Uno dei più recenti, datato 27 novembre, affrontava un argomento tanto spinoso quanto scomodo: “Lo studio e la prevenzione del suicidio nelle forze dell’ordine”, un dramma sociale di cui si parla ancora troppo poco che aveva toccato da vicino anche Massimo Numa, l’ex direttore di ItaliaStar Magazine prematuramente scomparso lo scorso marzo e da sempre vicino all’universo militare.

L’incontro ha preso spunto dal libro Caduti senza l’onore delle armi, di Luigi Lucchetti (edito da Laurus Robuffo), incentrato sul tema con una disamina scientifica e critica di notevole spessore. Presenti in collegamento streaming, l’autore del saggio, Luigi Lucchetti, Presidente onorario AIGESFOS, il Presidente dell’Osservatorio Nazionale violenza e suicidio Stefano Callipo, Psicoterapeuta, Graziano Lori, Presidente del “Cerchio Blu”, direttore di SFORGE e dell’ONSFO, Marco Sarchiapone, docente all’Università del Molise e Presidente della Sezione Suicidio e Prevenzione del suicidio della Società Europea di Psichiatri e Monsignor Angelo Frigerio, Vicario Generale dell’Ordinariato Militare Italia. A patrocinare l’evento l’associazione Cerchio Blu e l’Aigesfos.

In oltre un’ora e mezza, l’incontro ha affrontato i motivi biologici, psicologici ed esterni che portano i rappresentanti delle Forze dell’ordine verso il gesto estremo, in un’ottica di studio e prevenzione del fenomeno. Il confronto tra i illustri, coadiuvati dall’apprezzato intervento di Monsignor Frigerio, per tanti anni cappellano militare, ha fatto emergere l’assoluta necessità di creare un Osservatorio Nazionale in grado di fornire numeri e riscontri certi provenienti da fonti certe ed incontrovertibili, visto che ad oggi non esistono registri amministrativi sul fenomeno.

Una lunga disamina ha tentato di individuare i motivi che possono portare a togliersi la vita, e anche se le traiettorie suicidarie possono essere diverse, lo studio del fenomeno deve partire dall’analisi dei percorsi personali di tutti coloro che hanno messo fine alla propria vita, anche attraverso una vera e propria “autopsia psicologica”, come si legge sul libro di Lucchetti. L’incontro è stato impreziosito dalla proiezione del trailer del film “Un giorno perfetto”, del regista Ferzan Ozpetek, pellicola che riassume in pochi secondi tutti gli aspetti legati al difficile tema dei suicidi fra i rappresentanti delle forze dell’ordine, spesso indotti da eventi traumatici come separazione, solitudine, allontanamento dalla famiglia e dalla cerchia delle amicizie. Il link dell’evento è stato condiviso dall’Osservatorio violenza e suicidio.

Video
Il salotto di Germana
Africa, l’ultima frontiera del mondo
Africa, l’ultima frontiera del mondo
La corsa ai vaccini ha evidenziato le disparità fra i paesi ricchi e quelli che non possono permettersi di acquistare dosi sufficienti per tutti. Anche nei conflitti che lo dilaniano, il continente nero è relegato in un angolo silenzioso
Una pandemia di droga e spaccio
Una pandemia di droga e spaccio
Le misure restrittive dovute all’emergenza sanitaria hanno finito per dare nuovi contorni al mondo dello spaccio. Di questo e altro si parla nel recente webinar di Germana Zuffanti
Patente e libretto sanitario
Patente e libretto sanitario
È la possibile domanda che a breve potrebbero chiederci le forze dell’ordine. Intanto, la questione del momento è legata alla vaccinazione contro il Covid-19: renderla obbligatoria oppure no?
«Pandemic fatigue», lo stress da pandemia
«Pandemic fatigue», lo stress da pandemia
Della sensazione di abbandono e stanchezza che colpisce le popolazioni europee se ne sta occupando perfino l’OMS. Bisogna agire subito, affermano gli esperti, ospiti del nuovo webinar di Germana Zuffanti
La disabilità e il diritto di sognare
La disabilità e il diritto di sognare
Un nuovo webinar, ospitato sulla pagina Facebook dell’associazione “Mete Onlus”, e interamente dedicato agli inalienabili diritti delle persone affette da disabilità